Biografia

artista nato a vercelli nel 1963,fin da bambino e precisamente dall'etÓ di 5 anni ebbe una fortissima attrazione per la pittura,essendo quasi sempre e costantemente a contatto con amici collezionisti d'arte,f¨ influenzato da subito dai loro quadri raffiguranti paesaggi dell'ottocento italiano,iniziando poco a poco ad operare con colori a olio senza la guida di maestri o pittori,l'influenza f¨ talmente forte da preferire la pittura al gioco,le prime raffigurazioni furono soggetti di fantasia per poi passare negli anni a seguire a vere e proprie coppie d'autore,nello specifico paesaggi dell'800 e nature morte del'600,con moltissime commissioni da parte di conoscenti e commercianti,giunto all'etÓ di 16 anni rimase colpito da alcune immagini di pittori iperrealisti americani al punto da fargli cambiare inevitabilmente la rotta artistica Ŕ da allora che inizio a cimentarsi con i soggetti della realtÓ del suo tempo,Ŕ questo che ancora oggi Andreas Bianchi vuole, lo spazio tempo reale quello vissuto,guardando il tutto come una macchina fotografica.

Formazione artistica

autodidatta da 33 anni

Tematiche

nature morte con sfere,frutti,attrezzi da lavoro.

Tecniche

iperrealismo

Bibliografia

lo stato dell'arte a cura di vittorio sgarbi.

i capolavori dell'arte inerente alla mostra di asiago"museo delle carceri"