Biografia

Opere di Andrea Nocchia sono presenti in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.

Formazione artistica

Breve cenno critico e brevissima nota biografica.
Terra (Earth) è la parola chiave per entrare nel mondo di Andrea Nocchia.
Un mondo che va modellandosi, di fotografia in fotografia, fin dagli esordi.
La terra come tema ispiratore, una specie di simbolo che l'artista non ha mai cambiato,
ma, al contrario, ha perseguito e scandagliato con tenacia, in una specie di evoluzione nella continuità. Fin da ragazzo frequenta il laboratorio fotografico del padre.
"Figlio e nipote d'arte", ha appreso il mezzo fotografico, almeno come tecnica e uso documentaristico, nel laboratorio di famiglia.
Dopo essersi diplomato al C.I.A.C. di Roma, nel 1973, tirocinio presso lo Studio fotografico Nocchia. Negli anni partecipa a vari
Seminari e Workshop delle maggiori aziende del campo fotografico e cinematografico.
Dal 1978 al 1986, lavora come Assistente Operatore Cinematografico, partecipando alla realizzazione d’importanti documentari per la RAI e per altre Aziende pubbliche e private.
Dal 1987 esercita l'attività di Fotografo professionista collaborando, tra l'altro, con studi di architettura e di restauro.
Inoltre dal 1990 al 2001 inizia a promuovere, con discreto successo di pubblico e di critica, attraverso varie Mostre/Esposizioni, il
frutto della propria ricerca personale (vedere curriculum mostre).
Nel 2010,dopo una lunga pausa dedicata allo studio, al viaggiare e alla cultura, ritorna alla fotografia di ricerca. Riprende da dove ha lasciato, augurandosi di proporre, oltre ai suoi vecchi lavori, se la sua creatività gli darà ancora la possibilità, nuove appassionanti immagini.

(per i CV Vi rimando alla sezione in evidenza)