Biografia

Nasce a Spoleto nel 1955
E' autodidatta.
Si è diplomata presso l’Istituto magistrale della stessa città. Comincia a dipingere da giovanissima.
Dal 1987 espone paesaggi e nature morte di tipo espressionista, passando in seguito al surrealismo, al cubismo e all’astratto.
Dal 2005 passa all’astratto informale materico con l’uso di materiali eterocliti e poveri come: sacchi di iuta, stracci, plastiche, legni, reti, segature, terre sintetiche e vinavil (cretti), per cui è stata paragonata al grande Maestro Alberto Burri. Materiali che suggeriscono un’idea di sfacelo della materia.

Formazione artistica

Autodidatta

Tematiche

Le più svariate

Tecniche

Mista

Valutazione artistica

Da sempre attratta dalle arti visive, Angela Cacciamani ha percorso l’itinerario tradizionale dei pittori operanti negli anni ’80 ed oltre. L’Umbria ha segnato fortemente le sue prime scelte con immagini surreali sul senso sacrale espresso dalla regione a cui si sono accompagnati temi di fantasia, sempre legati a simboli ed a trame mitologiche, Poi le riflessioni “alchemiche” hanno portato le sue ricerche per altri versanti inducendola a scavare nella materia con innata predisposizione. E la materia è diventata situazione preponderante nella stesura dei suoi dipinti. Ogni elemento ha assunto il significato più vero senza che l’artista chiedesse troppo alle indicazioni della storia. Certamente il legame con l’Umbria si è rafforzato nel tempo per la suggestione degli artisti che proprio dalla terra e dal magma originario hanno catturato le indicazioni per scrivere il presente superando la descrittività. Una necessità che anche Angela Cacciamani ha fatto sua. Fecondo padre per lei e per altri operatori dell’arte è stato Alberto Burri capace di rivedere e reinventare il suo passato secondo un progetto innovativo, dalla forza matrice della creazione. Tecniche impreviste e materiali inusuali, quindi, anche per la nostra artista che ha affrontato senza alcun dubbio l’esigenza di applicarsi alla “materia prima” come luogo d’origine della vita biologica e come supporto per l’idea culturale.
Nelle sue tele e nelle sue tavole si aggrumano vari elementi minerali e residui di altri elementi già “vissuti” e poi abbandonati e dimenticati. L’impostazione è accurata, con ritmi precisi di astrazione gestuale e tentativi riusciti di autonomia. Il futuro richiederà ulteriori scatti per rendere sempre più personale e libera l’azione estetica. Le indicazioni già ci sono.

Franca Calzavacca

Bibliografia

Angela Cacciamani è nata a Spoleto (PG).

Si è diplomata presso l’Istituto magistrale della stessa città. Comincia a dipingere da giovanissima.
Dal 1987 espone paesaggi e nature morte di tipo espressionista, passando in seguito al surrealismo, al cubismo e all’astratto.
Dal 2005 passa all’astratto informale materico con l’uso di materiali eterocliti e poveri come: sacchi di iuta, stracci, plastiche, legni, reti, segature, terre sintetiche e vinavil (cretti), per cui è stata paragonata al grande Maestro Alberto Burri. Materiali che suggeriscono un’idea di sfacelo della materia.
Dal 1989 al 1991 è presente al Festival dei due Mondi di Spoleto

MOSTRE PIU' IMPORTANTI

1989 Badia Polesine (RO), La pittura contro la droga
Rieti, Chiesa di S. Pietro, L’uomo e la natura.
1991 Torino, Galleria La telaccia d’oro, in occasione del XV concorso internazionale di pittura
1992 New York, (USA), Rassegna Javitis Convention Center con la Galleria Alba di Ferrara
Mantova, Palazzo della Regione, Un messaggio per la vita, con il patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana.
Assisi (PG), Sala delle Logge.
Roma, via Sistina, Galleria d’arte La tartaruga.
1993 Città di Castello (PG), Galleria Il Pozzo.
1994 Spello (PG), Sala delle Volte.
Spoleto (PG), Museo Civico in occasione della Mostra Internazionale del Presepio.
1995 Celano (AQ), Castello Piccolomini, patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici per l’Abruzzo.
Pescara, Casa Gabriele D’Annunzio, patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici per l’Abruzzo.
Certaldo (FI), Premio Italia per arti visive.
Civitella (AR), Premio nazionale di pittura Città di Civitella.
Venturina (GR), VI Mostra mercato d’arte, Etruria Arte.
1996 L’Aquila, Forte Spagnolo, patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici per l’Abruzzo.
Anghiari (AR), Chiostro dell’ex-convento della Croce.
Monterchi (AR), Premio Italia per le arti visive.
1999 Firenze, via Fra’ Angelico, Galleria del Candelaio.
Reggio Emilia, I° Mostra Mercato di arte contemporanea.
Capraia Fiorentina (FI), Ex Fornace Pasquinucci, Premio Italia per le arti visive.
2000 Terni, Premio S. Valentino d’oro per le lettere e le arti.
2001 Michalovce, Repubblica Slovacca, Museo Zemplinske.
Repubblica di S. Marino, Castello di Montegiardino.
2002 Roma, Via Terme di Traiano 13, Centro culturale dell’Ambasciata araba d’Egitto.
2007 Istanbul. Artist 2007, XVII Fiera internazionale dell’Arte
Pisa, Galleria Centro Arte moderna di Pisa, nell’ambito della rassegna Donne in arte.
2008 Roma, Via Margutta 83/b, Galleria d’arte Il Saggiatore. Pianeta Donna.
Pisa, Galleria Centro Arte Moderna di Pisa, nell’ambito della Settimana della Cultura 2008 promossa dal Ministero dei Beni e Attività Culturali – ARCHIVIO D’ARTE 2008.
Roma, Via Margutta 83/b, Galleria d’arte Il Saggiatore, Prendere Posizione. All’interno della Primaverile Romana 2008 organizzata dall’A.R.G.A.M.
Perugia, Via Borgo xx giugno 41/43, Il Gianicolo Galleria d’Arte. Omaggio a Umbria Jazz 2008.
2009 Pisa, Galleria Centro Arte Moderna di Pisa, Rassegna pisana d’arte moderna.
Roma, Caffè Letterario, Via Ostiense 83-95, Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea, Visioni d’Oriente e d’Occidente. Con il patrocinio dell'Ufficio Culturale dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese.

Attestati / Premi

1989 Targa d’Oro in occasione di un’esposizione personale sul tema La pittura contro la droga patrocinata da Vincenzo Muccioli a Badia Polesine (RO).
1992 Inserita nel volume Arte Moderna di Mondatori (Bolaffi).
1994 Inserita nella rivista d’arte Art Diary Italia.
1995 Inserita nella Rivista Eco d’Arte Moderna.
1996 Premio Trofeo del Comune di Arezzo.
1997 Premio Capraia Fiorentina (FI) con annessa citazione nella rivista Eco d’Arte Moderna.
1998 Inserita nel volume artistico L’Elite.
2000 Vincitrice della XV edizione della manifestazione Premio Italia per le arti visive a Capraia Fiorentina (FI).
2000 Premio speciale per la pittura del Premio S. Valentino a Terni.
2007 Inserita nel volume TERRA DI MAESTRI 900. Artisti Umbri del Novecento VI. 1981-2000 e ultime Generazioni. Provincia di Perugia. EFFE Fabrizio Fabbri Editore Srl.
2008 Inserita nel Catalogo PRIMAVERILE ROMANA 2008, PRENDERE POSIZIONE dell’ Associazione Romana Gallerie Arte Moderna, Edizioni Bora.