Biografia

Nasce in provincia di Bergamo nell'agosto 1984, sin da bambina dimostra grande interesse per il disegno ed i colori cominciando con lavori autodidatti, per affinare le proprie tecniche pittoriche frequenta dal '98 corsi serali di disegno a matita, sanguigna, carboncino e olio su tela.
Fa parte del circolo artistico "Il Romanino" di Romano di Lombardia BG e "Natale Morzenti" di Martinengo BG cercando di apprendere e rubare i trucchi e i segreti ai suoi maestri.
È proprio con il circolo artistico Morzenti che muove i primi passi con esposizioni che le permettono di riscuotere successi di pubblico e di critica.
Infatti è a Martinengo BG la prima mostra personale nel 2006. Finalmente il primo confronto con un pubblico, momento in cui l’artista si espone mostrando i propri lavori e condividendoli con gli spettatori.
Successivamente espone presso lo spazio giovani della Mazzoleni Art gallery di Alzano Lombardo nel 2007 riscuotendo anche in questo contesto i consensi del pubblico.
Negli anni successivi propone mostre personali sia tramite gallerie d’arte, quale la Galleria Mentana di Firenze, che associazioni artistiche.
In tutte le mostre il contatto con l’osservatore é sempre fondamentale perché è attraverso esso che l’opera dell’artista arriva a compimento trasmettendo un messaggio.

Formazione artistica

principalmente autodidatta

Tematiche

Il messaggio del lavoro pittorico di Angelica Borali si potrebbe definire sociologico in quanto riflette la società odierna e lo smarrimento che si prova a vivere come giovane in un mondo che forse non ha un gran futuro dove non tutti riescono a sopravvivere e "cadono" terminando il loro percorso vitale o sociale.

Nelle composizioni floreali spesso i gambi sono spezzati e alcuni fiori sono penzoloni quasi privi della forza di sopravvivere, anche se il colore vivo denota forza di voler risalire o semplicemente accettare il proprio destino.

Stesso filo conduttore si trova nei nudi, in posizioni raccolte e mai volgari. Le donne sembrano spesso immerse in un altro mondo interiore e segreto, lo sguardo talvolta triste dato dalla sensazione di insicurezza e incertezza verso il domani, talvolta più sereno e speranzoso come se il futuro fosse a portata di mano.

Altro tema molto caro all’artista è quello delle barche che a differenza degli altri due esprime maggiormente il bisogno di libertà ma con saldi punti di riferimento.
Così le barche sono legate alle briccole per non essere trascinate dalla corrente, la corda è ben salda ma è abbastanza lenta da poter garantire sicurezza e indipendenza allo stesso tempo.
Così ognuno deve poter percorrere la propria strada consapevole del fatto che al suo fianco ci saranno sempre figure care a sostenerlo e accompagnarlo nel cammino.

Infine il tema più recente, le case o “città immaginarie”.
Tutto parte da una semplice foto scattata durante una gita fuori porta e come spesso accade per gli artisti basta una frazione di secondo, uno scatto, un immagine e subito la fantasia crea nuovi mondi; così da semplici palazzi, inizialmente molto rigorosi e impenetrabili, si passa ad atmosfere più serene quasi giocose e sembra che le case inizino a prendere vita e a viaggiare, a cercare qualcosa, quel qualcosa che cerchiamo tutti, la nostra identità, la nostra storia, il passato che si allunga verso il futuro.
Ma nessuna casa è sola, nessuno potrebbe percorrere il proprio percorso solo.
Nuovamente i punti di riferimento diventano fondamentali, gli affetti, la famiglia sono mura solide pronte a sostenere qualsiasi decisione, a superare qualsiasi difficoltà.

Attualmente Angelica Vive e lavora in Toscana in provincia di Pisa, dove dal suo piccolo studio continua la sua opera artistica, sempre alla ricerca di nuove idee e stimoli, sempre pronta a immergere i propri sentimenti nei colori per dipingere tele che parlano a tutti e nelle quali tutti possono trovare una parte della propria vita, un pezzetto del loro vissuto …. e di nuovo la condivisione tra artista e pubblico diventa fondamentale.

Tecniche

pittura ad olio su tela, acrilico su tela, carboncino, matita e inchiostro su carta

Attestati / Premi

- 2011: 3° classificata sezione estemporanea premio arte Martinengo (BG)

- 2010: 1° classificata sezione estemporanea concorso di Montefoscoli (PI)

- 2009: 2° classificata sezione grafica premio G. Gronchi di Ponterera (PI) Vedi foto
3° classificata sezione estemporanea premio arte di Forcoli (PI) Vedi foto
4° classificata sezione estemporanea premio arte Martinengo (BG) Vedi foto

- 2008: Premio categoria giovani sez. contemporanea concorso Trescore Balneario (BG) Vedi foto
3° classificata sezione estemporanea premio arte Martinengo (BG)

- 2007: Premio categoria giovani sezione contemporanea premio arte Martinengo (BG)

- 2006: 1° classificata categoria giovani sezione contemporanea Val cavallina (BG) Vedi foto
2° classificata sezione contemporanea premio arte Martinengo (BG) Vedi foto