Biografia

Formazione artistica

L'arte di Antonio Galiotta, rappresenta una serie di immagini nuove che si inseriscono con merito nella cultura artistica salentina.
Antonio ha firmato una serie di scene che sintetizzano la realtà visiva e psicologica della vita di ogni giorno utilizzando accostamenti di colore puri e lucenti, a volte dolci a volte contrastanti.
L'insieme dell'opera è spesso evidenziata dal tratto che si può definire portante nella realtà della stessa. Infatti questo si divincola velocemente, corre su tutto, chiude immagini, scene, sprigiona stati d'animo,abbozza, schizza, accenna tutto ciò che è in secondo piano crea e imprime odio, paura, allegria, timore, ironiche espressioni e tragiche situazioni della figura umana.
Accostando quindi colori brillanti e tratti unici genera validi messaggi avvolti da una forte carica emotiva e sorprendente gestualità artistica, testimonianza di grande talento.

Antonio Galiotta, nasce il 21/11/1960 a Martano (Le) una cittadina situata nel cuore del Salento, e sin dalla tenera età dimostra di avere una passione nonché una predilezione per il disegno e la pittura.
Conferisce il diploma di maestro d'arte nel 1978 e il diploma di maturità d'arte applicata sezione e decorazione pittorica nel 1980 presso l'istituto statale d'arte G.Pellegrino di Lecce sotto la guida dei maestri dell'epoca, Oronzo Castelluccio e Giancarlo Moscara.
Nei primi anni 80 le sue prime esperienze in personali e collettive.
Tra le recenti esposizioni si segnala la partecipazione nell'ottobre 2010 alla prima biennale internazionale di pittura presso il Castello Carlo V a Lecce,con premiazione speciale.