Biografia

Libero Botti ha iniziato a dipingere fin dall’età scolare, esprimendosi nelle sue opere come ritrattista.Via via gli era particolarmente congeniale esprimere nella pittura l’ambiente nel quale viveva. All’età di 40 anni insofferente per gli aspetti sociali e frenetici che viveva, viene attratto dalla pittura di Norberto dove intravede nei suoi paesaggi medievali e nei suoi monasteri la serenità, la meditazione, la pace totale dell’anima.

Formazione artistica

PRESENTAZIONE DEL PITTORE BOTTI LIBERO Libero Botti ha iniziato a dipingere fin dall’età scolare, esprimendosi nelle sue opere come ritrattista. Via via gli era particolarmente congeniale esprimere nella pittura l’ambiente nel quale viveva. All’età di 40 anni insofferente per gli aspetti sociali e frenetici che viveva, viene attratto dalla pittura di Norberto dove intravede nei suoi paesaggi medievali e nei suoi monasteri la serenità, la meditazione, la pace totale dell’anima. Pur non avendo vissuto in un monastero, dipingendo, vive l’atmosfera quasi reale di tali ambienti. In ogni opera il Botti propone la quiete, la serenità, la solitudine della vita. Negli ultimi 20 anni ha approfondito lo studio tecnico e lo stile pittorico di Norberto, discostandosi parzialmente, modificandone le forme, con armonico accostamento cromatico ed equilibrio nelle dimensioni volumetriche. Le modificazioni pittoriche dalla scuola di Norberto avvengono secondo una sua particolare sensibilità, una personale ricerca del meraviglioso al limite del razionale, di inconscio e sogno. Nato a Solara (Modena) il 30.04.1945 vive ed opera a Modena. MOSTRE REALIZZATE:  Dicembre 2000, Modena Collettiva  Luglio 2001, Ravarino (organizzata dal Comune di Modena)  Giugno 2002, Rubiera (RE), mostra collettiva (organizzata dal Comune di Reggio Emilia)  Ottobre 2003, Sassuolo (MO), mostra collettiva Circolo d’arte Cavedoni (con il patrocinio del Comune)  Aprile 2004, Piacenza- La Spadarina, esposizione d’arte personale  Maggio 2004, Concordia (MO) Circolo culturale “Tiffany”, esposizione personale  Giugno 2004, Rubiera, mostra collettiva (organizzata dal Comune di Reggio Emilia)  Luglio 2004, mostra collettiva, Comune di Ravarino (MO)  Settembre 2004, Carpi (MO), mostra collettiva  Ottobre 2004, Sassuolo (MO), mostra collettiva Circolo d’arte Cavedoni  Dicembre 2004, Bruxelles La Galerie du Dragon, mostra personale  Settembre 2005, Assisi, mostra collettiva  Novembre 2005, Forlì 9° salone d’Arte Moderna, mostra persomale  Novembre 2005, Bari Arte Fiera, mostra personale  Dicembre 2005, Parigi Galerie Le Cheval de Sable, mostra collettiva  Dicembre 2005, Agrigento arte, mostra collettiva  Febbraio 2006, Venezia, Galleria Bonan, mostra personale  Marzo 2006, Bassano del Grappa, Galleria Bonan Studio d’Arte Due, mostra personale  Mostra permanentepresso la galleria di rieti-galleria artantis.com

Tematiche

Pur non avendo vissuto in un monastero, dipingendo, vive l’atmosfera quasi reale di tali ambienti. In ogni opera il Botti propone la quiete, la serenità, la solitudine della vita. Negli ultimi 20 anni ha approfondito lo studio tecnico e lo stile pittorico di Norberto, discostandosi parzialmente, modificandone le forme, con armonico accostamento cromatico ed equilibrio nelle dimensioni volumetriche.Le modificazioni pittoriche dalla scuola di Norberto avvengono secondo una sua particolare sensibilità, una personale ricerca del meraviglioso al limite del razionale, di inconscio e sogno.