Biografia

Paolo Di Censi – Nasce a Tivoli il 6 Luglio 1983 e risiede ad Arsoli (RM). Compie i propri studi presso il Liceo Scientifico “L. Spallanzani” di Tivoli (Rm) e continua la propria formazione presso la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università degli Studi di L’Aquila presso cui è ancora iscritto.

Formazione artistica

L’autore – Paolo Di Censi – Nasce a Tivoli il 6 Luglio 1983 e risiede ad Arsoli (RM). Compie i propri studi presso il Liceo Scientifico “L. Spallanzani” di Tivoli (Rm) e continua la propria formazione presso la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università degli Studi di L’Aquila presso cui è ancora iscritto. Si insinua nel mondo dell'arte completamente da autodidatta, spronato da quello che i suoi occhi vedono, e le sue orecchie sottraggono a quel che lo circonda. "Da piccolo stavo ore ed ore con un foglio di carta bianco in mano ed una penna". Riassunto informale di quello che è il percorso artistico dell'autore che non fa altro che crescere nel normale percorso umano che concerne ad ognuno coltivando di pari passo quella naturale inclinazione verso forma e colore che non cerca altrove se non in se stesso.

Tematiche

Sin da piccolo manifesta uno spiccato interesse per le arti figurative e per la comunicazione intesa come espressione di sé in sé dedicandosi ed avvicinandosi quindi al mondo dell’”arte”. L’intera produzione spazia per quella che è la naturale predisposizione dell’autore: d’animo e di inclinazione. Non si parla d’arte, non si parla di artista, o quanto meno questo non è il punto focale del lavoro che viene compiuto dall’autore. E’ una sorta di “emotivismo” il fattore concorde ad ogni opera e alla ricerca che ne consegue. Complicati e fuggevoli stati d’animo incatenano alla tela quello che distrattamente vi si posa. La ricerca è solo interna, dalla capacità di espressione di soli istanti in colore e sensazioni. Che sia astrattismo, modernismo, studio classico, china, o l’illustrazione.. l’unico file rouge che concatena ogni opera è il respiro che la possiede e che possiede chi tenta di afferrarne il senso ultimo. Che sia concettuale o fermo di un istante vissuto e filtrato da questi occhi.. è semplicemente quel che è..: l’eterno discutere di cuore , mente e materia. L’eterno triangolo che lascivo seduce da sempre l’uomo.

Tecniche

Comincia come fanno i bambini da piccoli: pastelli, pennarelli, fogli bianchi e tanta fantasia.
Continua avvicinandosi al mondo della matita e della china che lascia a e riprende per insinuarsi nella sperimentazione di altri strumenti: l'olio, l'acrilico, la tempera e qualsiasi elemento possa essere utilizzato per lasciare un segno.. le stesse parole diventano strumento grafico spesso. I materiali stessi diventano una mutevole tavolozza su cui esprimere se stessi e quelle "emozioni" che difficilmente potrebbero essere espresse in altri modi, quindi tavole, tele, vecchi puzzle, sedie..nulla si sottrae al primordiale bisogno di dover comunicare.

Attestati / Premi

Partecipa a diverse mostre nella zona già da giovanissimo, affinando poi con l’esperienza la tecnica completamente da autodidatta. Negli ultimi anni partecipa a diverse estemporanee tra cui: Chieti, Paganica (Aq), Arsoli (Rm) ottenendo buoni risultati. Partecipa alla mostra collettiva d’arte contemporanea “PERCORSI D’ARTE NELLA VALLE DEL CAVALIERE” tenutasi nel Comune di Carsoli il 14 e 15 novembre 2009 confrontandosi con artisti affermati nel territorio e di grande esperienza. Il 25 Aprile 2010 ha prodotto, ad Arsoli (Rm), la sua prima personale dal titiolo “BREATHING…RESPIRANDO… forma e colore” riscuotendo numerosi consensi. Oltre alla pittura si dedica all’esperienza del colore e della forma in vari campi uno tra i quali il riciclo e il ridare vita a pezzi quotidiani che ormai hanno fatto il loro corso. In previsione del periodo estivo sarà impegnato in alcune mostre ed eventi di carattere artistico-culturale nel territorio in cui risiede.