Biografia

Claudio Brunello, nato a Rossano Veneto (VI) nel 1954, l’anno successivo la sua famiglia si trasferisce a Torino. Nel 1972 si diploma vetrinista con il massimo dei voti, suo insegnante è Claudio Rotta Loria affermato artista piemontese. Nel 1973 vince il Premio “Cairoli”, concorso d’arte contemporanea, è più volte segnalato in diversi Premi d’Arte, viene invitato a partecipare alla realizzazione di una grande tela “Giovani per i Giovani”, eseguita dal vivo nella città di Chieri (TO). Nel 1974 è alla Galleria Giorgi di Firenze nella mostra “Piemonte Segno ‘74” curata da Aldo Passoni. Nello stesso anno avviene il trasferimento a Bassano del Grappa. Dal 1974 al 1983 fa il Dj in varie Radio libere e alla discoteca Shindy. Nel 1999 realizza e dirige all’interno del noto locale bassanese “Ottocento” uno spazio denominato “PAGINAPIEGATA art gallery” dedicato esclusivamente all’Arte contemporanea e alla cultura. Dal 2008 si dedica all’arte a tempo pieno. Nel 2013 da avvio al progetto "PaginaPiegata - Intrecci d'arte" serie d'incontri con artisti, fotografi, scrittori, carttonist, musicisti, poeti, ecc. ecc..

Formazione artistica

Claudio Brunello, nato a Rossano Veneto (VI) nel 1954, l’anno successivo la sua famiglia si trasferisce a Torino. Nel capoluogo piemontese avviene la sua formazione culturale: nel 1972 si diploma vetrinista con il massimo dei voti, suo insegnante è Claudio Rotta Loria affermato artista piemontese. In quegli anni gode della stima del critico d’arte Aldo Passoni allora direttore della Galleria d’Arte Moderna di Torino, frequenta gli artisti: Sergio Agosti, Bruno Zerbini e Salvatore Conterosito.
Nel 1974 avviene il trasferimento a Bassano del Grappa e intraprende l'attività di Dj in discoteca e in numerose radio private. Nel 1988 è socio fondatore dell’Associazione Culturale “ACAV ‘88”, l’anno seguente fa parte della commissione artistica “Chiesetta dell’Angelo” spazio espositivo bassanese.
Nel 1999 realizza e dirige all’interno del noto locale bassanese “Ottocento” uno spazio denominato “PAGINAPIEGATA art gallery” dedicato esclusivamente all’Arte contemporanea e alla cultura. Ne cura la programmazione fino alla chiusura nel Luglio 2007. Dal 2008 si dedica all’arte a tempo pieno promuovendo ed organizzando mostre e incontri culturali. All'inizio del 2013 organizza e dirige il progetto "PaginaPiegata - Intrecci d'arte" serie di incontri con partecipazione di artisti, fotografi, scrittori, musicisti, ecc. ecc..

Tematiche

La tela di piccola dimensione e in forma quadrata, simbolicamente forte, è decisa per comporre quelle che possono essere delle vere e proprie cellule od identità, permettenti di creare veri e propri agglomerati ed assemblaggi al fine di proporre, sia la singola pagina/episodio o un vero e proprio mosaico/racconto od installazione, dove ogni opera con il suo messaggio/comunicazione individuale dialoga con le altre. I materiali presenti sono assunti attraverso l'usura nella loro trama e nel loro vissuto antecedente, come realtà significante nell’esporre il divenire del tempo.

Tecniche

All’inizio l’arte di Claudio Brunello si manifesta nell’ambito dell’Optical Art con forte rigorismo formale. Successivamente verso il 1985 l'uso di materiali ricchi di rimandi simbolici, filosofici e religiosi, ed avvalendosi di tecniche come il collage e decollage, procede in una sorta di post-produzione: condizione che gli permette di assurgere la tela a superficie per un accadimento/racconto in chiave di recupero e rinascita, rivelandosi nel suo divenire come vera scoperta.

Valutazione artistica

Valutazione aggiornata a Maggio 2013.
Tela cm.30x30 fissata a supporto in ferro di cm.50x50
€ 450/600.
Tela cm.40x40 fissata a supporto in ferro di cm.60x60
€ 600/800.
Agglomerati con più tele, somma delle tele coinvolte con riduzione nel totale del 20%.
Ogni opera è completa di scheda autenticità e imballaggio in legno riutilizzabile.

Bibliografia

Cataloghi di varie mostre e piccola monografia "Addizione - opere 2008/2012" reperibile solo su richiesta all'artista.

Attestati / Premi

Nel 1973 vince il Premio “Cairoli”, concorso d’arte contemporanea, è più volte segnalato in diversi Premi d’Arte, viene invitato a partecipare alla realizzazione di una grande tela “Giovani per i Giovani”, eseguita dal vivo nella città di Chieri (TO). Nel 1974 è alla Galleria Giorgi di Firenze in rappresentanza del Piemonte nella mostra “Piemonte Segno ‘74” curata da Aldo Passoni. Ho deciso dal 2012 di non partecipare più a premi.