ISOLA PALMAIOLA DA CALA SEREGOLA (Isola d'Elba)

OLIO SU TELA, TELA, 2009

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA22547
  • Codice personale:n.132
  • Misure:30 cm x 40 cm x 4 cm
  • Tecnica:OLIO SU TELA
  • Stile:FIGURATIVO
  • Supporto:TELA
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:Portoferraio
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Ricopia il codice di controllo
Descrizione

Isola Palmaiola da Cala Seregola (Isola d’Elba) - olio su tela cm. 30x40x4 – firma in basso a destra in diagonale anche sul lato destro DanTom ’09 - dipinto a Capoliveri agosto 2009 - Ile de Palmaiola vue par Cala Seregola (Ile d'Elba) - huile sur toile cm.30x40x4 - Aout 2009- Palmaiola Island through Cala Seregola (Elba Island) - oil on canvas cm. 30x40x4 - August 2009
Isola d’Elba, costa Est/Nord Est. Uno scorcio particolare tra le rocce rosse e gialle di Cala Seregola: l’Isola di Palmaiola con il suo faro e sullo sfondo, nella foschia, la costa di Piombino.
www.danielatomba.it –
QUADRO n. 132 non disponibile, donato all'associazione ARTELBA per vendita per raccolta fondi alluvionati Marina di Campo Isola d'Elba novembre 2011

COMMENTI:
da un'e-mail del 3 settembre 2009 di Antonello Chichiricco
" Isola Palmaiola da Cala Seregola. Questo ennesimo bel dipinto sul cui riuscito tratto emotivo non voglio soffermarmi mi offre uno spunto riflessivo. Qualcuno commentando i suoi quadri ha scritto che la Tombà ignora o trascura, per limiti tecnici, la prospettiva: prospettiva tecnicamente e geomatematicamente intesa, certamente sì. Ma nel suo descrivere le immagini è sempre attivo nel suo filtro interiore un “Prospectivus”, e cioè una ricerca di ciò che può “consentire la visione”, dal suo “fuoco” personale verso l’infinito omnivalente; un ancestrale afflato prospettico che si pone lo scopo di individuare nell’anima, e dall’anima, l’angolo espressivamente più idoneo in quel momento a proiettare sulla tela le sue emozioni, certamente soggettive, forse anche non sempre condivisibili (ego ipertrofico?), ma sempre seducenti. È questa la profonda magistrale prospettiva - sensoriale e non comune - di Daniela, e cercandola in questa chiave la si riconosce in tutti i suoi quadri (divenendo tecnica palpitante, che sotto un certo aspetto supera in qualità artistica anche la tecnica tradizionalmente intesa). Come in questo"

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Daniela Tombà) Commento pubblico o privato
Ricopia il codice di controllo


  • Codice:GA22547
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:agosto 2009
  • Archiviata il:marted 25 agosto 2009