Biografia

Carta di riso, corde, smalti e tonalità che scaldano lo sguardo
sono il mix creativo dell’ artista emiliana che cattura l’attenzione
con i giochi di luce delle superfici metallizzate e la dinamicità delle forme
I lunghi inverni davanti ad un camino che non smette mai di ardere
(”Corteccia di Camaldoli”, “Le Calle”) finiscono davanti alle opere più solari
come “I Girasoli”.
Ma sono le figure femminili senza tempo
il vero specchio di Daniela che sembrano
raccontarsi attraverso il corpo, lo sguardo
ed i fantastici capelli che le distinguono
e le rendono libere di essere.

Formazione artistica

Uscita dall’ istituto d’ arte Dosso Dossi di Ferrara, frequenta corsi di ceramica
artistica dove affina e sperimenta la propria tecnica mista.
In seguito realizza terrecotte per i disegni dell’ affermato artista
ferrarese Riccardo Biavati presso “La Bottega delle Stelle” e partecipa a diverse
mostre collettive nel territorio incrementando la propria attività artistica e la
creazione di pezzi unici .

Tematiche

Carta di riso, corde, smalti e tonalità che scaldano lo sguardo
sono il mix creativo dell’ artista emiliana che cattura l’attenzione
con i giochi di luce delle superfici metallizzate e la dinamicità delle forme
I lunghi inverni davanti ad un camino che non smette mai di ardere
(”Corteccia di Camaldoli”, “Le Calle”) finiscono davanti alle opere più solari
come “I Girasoli”.
Ma sono le figure femminili senza tempo
il vero specchio di Daniela che sembrano
raccontarsi attraverso il corpo, lo sguardo
ed i fantastici capelli che le distinguono
e le rendono libere di essere.