Biografia

Elena Fantini nasce a Ferrara nel 1977, il 13 giugno. Segue il percorso scolastico della scuola dell’obbligo e manifesta fin da piccola un carattere curioso e inquieto. L'infanzia e l'adolescenza sono accompagnate da una predilezione per la scrittura come mezzo di comunicazione e di introspezione.
Non frequenta studi artistici, la passione per la pittura nasce solo in età adulta, qualche anno dopo aver conseguito il diploma di scuola media superiore e già facente parte del mondo del lavoro.
Partendo dalla curiosità per la videoripresa, abbandonata quasi subito perché capisce che ciò che l’affascina non è tanto l’insieme della narrazione quanto invece il potere del singolo fotogramma, si cimenta in quello che per lei diventa un gioco di luci e ombre, la fotografia.
L'ossessione per il dettaglio e il continuo inseguimento della perfezione, nella tecnica certo, ma soprattutto nella traduzione di ciò che la mente già vede imprimersi in tutto ciò che la circonda e da cui viene comunque influenzata, la porta alla realizzazione di alcuni progetti.
Nella composizione tutto deve avere un proprio posto affinché il risultato soddisfi la sua idea. Tutto deve trasmettere qualcosa e non essere piatto, senza emozione. Si deve vedere ciò che c’è e anche ciò che manca. Messaggio e impatto visivo diventano un pensiero predominante, ora nella fotografia, poi anche nella creazione delle sue opere pittoriche.
L’importanza del colore suscita in lei quasi un dipendenza cromatica e stimola quella ricerca che assieme al desiderio di riprodurre qualcosa che arrivi unicamente dal proprio mondo interiore, la portano a creare i primi lavori.
Frequenta per qualche mese un corso di pittura del paese, non sapendo a priori se questo nuovo cammino potrà piacerle. Parte da zero e come primo mezzo per disegnare sceglie d'istinto tra tutti il pastello morbido, che successivamente scoprirà essere il tipo di colore più vicino al pigmento puro. E’ amore a prima vista!
Da quel momento non abbandona più quel percorso, anzi, ci si addentra sempre più non potendone fare a meno, affascinata, stupita, rapita. E non potrà più separarsene.

Bibliografia

.ART JOURNAL settembre-ottobre 2012
.LABOR ART - Progetto ARTEMISIA - 2013 - catalogo
.JESOLOARTE 2013 - catalogo, introduzione a cura di Sandro GAZZOLA - 60 ARTISTI CHE NARRANO L'UOMO
.ARTE MONDADORI - maggio 2013 pubblicazione tramite galleria d’arte
.IL QUADRATO - "ANALISI CRITICA" - anno 2013 - Dalla tradizione classica al fascino dell'avanguardia - Ed. Il Quadrato - Milano, Lorenzo CIPRIANI - Critica Prof. Giorgio FALOSSI
.CATALOGO INTERNAZIONALE DELLE ARTI CONTEMPORANEE - Catalogo GIGARTE, V Edizione anno 2013

Comunicati stampa su quotidiani e siti web