Biografia

Ennio Montariello,nato a Napoli il 17 maggio 1960, nel 1978 si diploma presso il Liceo Artistico di Napoli.
Nel 1982 e 1983 si diploma agli Stages Internazionali di pittura di Anacapri (Na):” Questioni delle arti : incontri internazionali”, tenuti da Gillo Dorfles, Joe Tilson, Gianni Pisani, Enrico Baj , Giulio Carlo Argan. , Achille Bonito Oliva, Filiberto Menna , Lea Vergine,Francesco Vincitorio,Mimma Russo.
Nel 1983 consegue il diploma di laurea del corso di pittura (Maestro Domenico Spinosa) presso l’A.A.B.B. di Napoli.
Nel 1988 partecipa come artista alla Summer Session sulla “Creatività” della Università di S.Cruz di California .
Nel 1989 consegue il diploma di OntoArte in disegno e pittura .
Dal 1996 al 1998 collabora con il Centro “Progetto Uomo” di Milano.
Nel 1999 apre in Umbria una scuola teorico –pratica d’arte ai cui corsi partecipano studenti di diverse zone d’Italia.
Nel 2001 tiene corsi sulla creatività in occasione della “Summer Session” organizzata dall’Associazione Internazionale di Ontopsicologia e dall’Università di San Pietroburgo
Nel giugno 2003 ,in occasione della Giostra della Quintana di Foligno , realizza la cartolina d’autore per il Rione Morlupo riscuotendo notevoli consensi di critica e di pubblico.
Nel 2007 diventa membro dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna..
La sua formazione artistica risente della lezione rinascimentale e del Caravaggio ,ma la sua ricerca passa attraverso anche percorsi concettuali e surreali. Nei primi anni ’90 si dedica ad un ‘arte più vicina all’informale ,ma in seguito si concentra su una pittura più figurativa che condensa tutte le sue esperienze artistiche e che tende all’esaltazione del bello come perfezione dell’anima; quindi ad una personale visione dell’infinito.
Numerose sono le sue mostre in Italia e all’estero e i suoi quadri sono entrati a far parte di prestigiose collezioni pubbliche e private.
Vive in Umbria dove insegna all’Istituto Statale d’Arte di Terni .

Formazione artistica

Liceo Artistico
Accademia di Belle Arti
Scuola Internazionale di OntoArte

Tematiche


Neoclassico in Ontoarte

“Io disegno ciò che percepisco come momento estatico tra la mia anima e l’anima
delle cose .
Non mi interessa la mimesi in se di un corpo ,un viso , un fiore in se ma il dinamismo della sua vita, l’albeggiare dei suoi sensi ,il correre delle sue molecole , il liquefarsi del suo etereo , il suo incontro solare.
La riflessione di questo contatto è l’essenza della mia Arte :la metamorfosi continua della materia e dell’energia , del loro apparente caos,dal suo virtuale al suo progetto vita.
Il virgulto tecnico è l’osannare questa empatia e comunicarla a chi sa convibrare l’elain vital.
L’informale dei sensi diventa il medium spirituale alla carnalità della forma.
Zeusi lascia il segno dell’amore per la sua Dea.
Il disegno si rivela il trabeante dell’azione,il sapere nel piacere .
Dopo la tensione è l’arrivo di ogni nomadismo.
Ogni mio disegno nasce dalla intuizione del respiro cosmico dell’infinito , è un’ osmosi con l’energia totale che ci sostanzia e ci fa dire “Eccomi”.
E’ l’estasi della dinamica dell’azione divina che può passare in un corpo , in un fiore , in un volto, in continua sincronia con i processi dell’universo .
Mentre esisto qui, sono anche le galassie ,il cielo , il mare , il vento................”
Ennio Montariello

Tecniche

Pittura
Disegno