Biografia

Fabrizio Di Nardo
Nato a Roma il 9 luglio 1966, si diploma Geometra nel 1985 ma, attratto dall’arte fin dall’infanzia, direziona la sua potenzialità espressiva verso una ricerca artistica articolata sulla modificazione materica.
L’ incontro con l’amico Piero Orlando è stato l’inizio di un sodalizio artistico che li vede ora impegnati nella formazione di un “contenitore sperimantale” di ricerca che ha l’obiettivo di tracciare un’originale metodologia di espressione creativa.
Egli si definisce libero, forse in un’accezione rousseauiana, in quanto privo di influenze accademiche.Nel gesto artistico Fabrizio scopre una grande spontaneità; ciò che gli preme è riuscire a condividere questa sensazione con chiunque osservi i suoi quadri. Le sue creazioni si sviluppano in modo istintuale e accidentale, non c’è progettualità ma, nonostante ciò, egli riesce a plasmare e governare la materia con grande maestria. L’osservatore viene catalizzato dalla dinamica delle forme e dalla natura metamorfica dei colori cangianti che la luce riesce a far emergere con un gioco sinergico di chiari e scuri. Ombra e luce giocano un ruolo fondamentale all’interno di questi complessi meccanismi creando un coinvogimento emotivo e sensoriale tali da spingere lo spettatore ad un contatto materico con l’opera.
“Elementi appena percettibili, microstriature, accostamenti cromatici, rilievi, solchi...fascino sottile di alchemici artifici...dell’arte”.
____________________________
Born in Rome on the 9th of July 1966, graduated surveyor in 1985 but with an eye to art since his childhood, he directs his expressive potentiality towards an artistic search based on “materic” modifications.
His encounter with his friend Piero Orlando has been the beginning of an art-based association, now making them being committed to the creation of a searching aimed “experimental container”, willing to trace an original methodology of a creative expression.
He defines himself as free, perhaps referring to Rousseau’s philosophy, because of his lack of academic influences.
Through his artistic gesture Fabrizio discovers a great spontaneity and considers being of a great importance succeeding in sharing this feeling with anyone looking at his pieces. His creations are created and developed instinctually and accidentally, he doesn’t put any project in place, nevertheless he succeeds in moulding and managing the materials with extreme mastery.
The observer is captured by the shapes dynamics and the metamorphic nature of the iridescent colours that light let appear in a dark and bright synergic game.
Shadow and light play together a fundamental role within these complex movements and create an emotional and sensory involvement ending up with urging spectators to have a physical contact with his art-piece.
“Just perceptible elements, micro-streaks, chromatic combinations, embosses, furrows…. A subtle fascination of the alchemic artifices of Art”.

Formazione artistica

autodidatta

Attestati / Premi

Credits:

29 novembre 2009
Mostra di OFFICINA MATERICA il “Frutto dell’Arte” al SensOfWine 2009 - Auditorium – Roma – Organizzazione a cura di MOTTOLESE ComunicazionEventi
4 febbraio 2010
Mostra di OFFICINA MATERICA al SensOfWine New York City 2010 - Cipriani 42nd St - New York - Organizzazione a cura di MOTTOLESE ComunicazionEventi
29 marzo 2010
Esposizione presso l’Aranciera di Caracalla - Sfilata di Moda a cura di “Bottiglieria” Roma
30 marzo - 7 aprile 2010
Esposizione presso lo Spazio IKONOS Via Tagliamento – Roma
21 - 23 maggio 2010
Esposizione al 1° International Rome Polo Challenge: Italia - Russia - USA ; Roma - organizzato dall’associazione on-lus Vladi Polo
12 - 25 luglio 2010
Mostra personale presso la Torre Saracena , Bellaria Igea Marina (RN)
29 agosto - 21 novembre 2010
12° Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia - Progetto E-picentro - esposizione opera “Ipocentro” , Venezia
28-30 gennaio 2011
Istallazione di OFFICINA MATERICA con l’opera Metalchemica ne “I sensi dell’Arte” presso mostra fotografica di Vittorio Storaro - SensOfWine 2011, Palazzo dei Congressi - Roma EUR - Organizzazione a cura di MOTTOLESE ComunicazionEventi
23 giugno - 22 settembre 2011
54° Esposizione Internazionale di Arte contemporanea Biennale di Venezia – esposizione opera “Metalchemica” Palazzo Venezia - Roma

20 luglio 2011
Esposizione Totem italici - MACRO Testaccio - La Pelanda - Roma
7 - 8 dicembre 2011
Esposizione permanente presso la Casina Valadier, Villa Borghese Roma
14 dicembre 2011
Esposizione permanente dell’opera Ipocentro presso il Museo della collezione privata della FONDAZIONE ROMA , Palazzo Sciarra - Roma, via del Corso.
27 - 28 dicembre 2011
Istallazione permanente Totem materici presso la sede della Regione Lazio in occasione dell’evento “Natale in Regione” promosso dalla Presidenza della Regione in collaborazione con Officina Materica
13 - 14 gennaio 2012
Partecipazione al primo Festival di Family Artentainment di Roma Capitale presso il polo museale La Pelanda - MACRO Testaccio, Roma
18 -26 febbraio 2012
Esposizione al BIG BLU Salone internazionale della nautica e del mare - Fiera di Roma - “Polo on the beach” - Associazione Onlus Vladi Polo e Pelagos TV
21 aprile 2012
Esposizione opere e performance live - Salone del Mobile 2012 - Fuorisalone - Showroom Metropolis by IVAS - Via Voghera - Milano
18 maggio - 16 giugno 2012
Mostra personale VietatoNonToccare presso la Galleria NardiLab in collaborazione con Art Trader e MOTTOLESE ComunicazionEventi - Roma