Biografia

Una tavolozza carica di energia, pennellate sinuose, geometriche, macchie di colori caldi contrapposti a dei verdi o blu del tutto unici, caratterizzano l’impasto come ricerca della vita. Le sue tele astratte pullulano di colori e piccoli segni: il sole, la luna, le palme, le ingenue farfalle, i bimbi…sono tutti segni semplificati, che riportano all’infanzia.
Fili ha conservato una parte del” fanciullino” che è dentro ognuno di noi.

Formazione artistica

Fili Giarratana, aretusea di nascita, pittrice e fotografa autodidatta, vive ed opera tra Catania e Siracusa.
Classe 1963, porta dentro, inconsapevolmente, il fermento di quegli anni sessanta che la videro bimba.
Inizia il cammino dell’arte dapprima giovanissima in Toscana e poi nella sua Sicilia. A Firenze si mescola agli artisti di strada, incantata dal disegno e dai colori dipinge il figurativo, ma sporadicamente anche l’astratto. La smania di ricerca, di stile, di sperimentazione, unita alla sua energia vitale, spingono l’artista verso lo studio del linguaggio pittorico espressionista astratto ed il fascino esercitato dalle opere di Pollock, Matisse, Mirò, Kandihsky, determinano l’evolversi della “sua pittura” che diventa prevalentemente astratta.

Si resta affascinati dalle sue opere che evocano anche ritmi tribali, colori etnici…è un andirivieni tra le origini e la modernità. Ma Fili Giarratana, non è solo artista del pennello, quasi parallelamente alla pittura, si dedica alla fotografia.
I suoi scatti colgono la poesia degli elementi naturali: l’acqua, la terra, il fuoco, l’aria. I suoi soggetti prediletti: il mare, il cielo, le rocce…ma anche i vicoli antichi dell’Ortigia ed i bambini…Il suo occhio di artista cattura particolari che si nascondono alla vita frenetica di tutti i giorni, …eppure quella finestrella, quella porzione di tetto, quel pomello antico stanno sempre lì…In tutti gli anni che la vedono artista poliedrica, ha esposto in varie collettive:Grosseto, Licata(AG), Siracusa e provincia, Agrigento, Firenze..
Alcune mostre e premi ricevuti:
1993 – Esposizione in Galleria d’Arte di Grosseto;
1993 – 1^ Estemporanea Villa Elene di Licata. Patrocinata dalla Galleria Zodiaco – Diploma;
1994 – 1^ Estemporanea di Pittura sul tema Tradizioni Popolari Usi e Costumi in Sicilia – Licata- 3^ classificata;
1994 Esposizione permanente alla Bottega dell’Arte Gallery di Licata (AG);
1996 1^ Rassegna provinciale “Siracusa Arte” Patrocinata dalla Provincia di Siracusa – Targa d’onore;
Galleria d’Arte “La Tavolozza” Corso Gelone – Siracusa;
Collettiva d’arte presso Palazzo “Impellizzeri” – Siracusa;
Cripta del Collegio in Ortigia mostra collettiva di pittura curata dal maestro Giovanni Alfano;
1999 - su committenza del prof. Roberto Fai -ideatrice del Premio di Filosofia “Viaggio a Siracusa” 1^ Edizione – Presso Istituto “Quintiliano” – Siracusa.
Sino a qualche anno fa le sue opere si potevano ammirare presso il suo laboratorio in Ortigia.
Ultimamente, espone le sue fotografie a Catania, ricordiamo le mostre ( 2007 – 2008) presso l’Associazione Catanese “Andromeda”.presso L'Accademia Federiciana-catania.Ultima Mostra Galleria d'Arte Moderna-Le Ciminiere di Catania-THE THREE DIMENSIONS OF ART 2.Edizione 2013.
Hanno scritto di lei: Dott. Angelo Vecchio – Giornalista di Palermo
Pittore Cesare Augusto – Licata (AG)
Prof.Josè Augusto – Licata (AG)
Pittore Totò Cariello – Bologna
Antonio F. Morello – Giornalista di Licata (AG)
Pittrice Anna Maria La Torre – Catania.