Biografia

Nasce il 16 luglio 1977, ha lo studio a Macherio –MB-.
È tra gli artisti che fanno della propria arte una espressione di elevata poesia. La sua arte riassume una ribellione che nasce dentro l’ansia dell’uomo contemporaneo. Le pennellate si trasformano in un grido pittorico: gocce e pennellate raccontano le istanze della precarietà del vivere quotidiano. Il colore in prevalenza chiaro e scuro si inspessisce nelle forme e racconta con plasticità materica una forma di poesia nuova che grida libertà. La rivoluzione poetica e artistica di Claìn comincia nei momenti in cui fa esperienza molti anni addietro con quella grandissima moltitudine di artisti marginali, emarginati, visionari e tra questi c’è da ricordare l’amico artista Samuele Paolucci Polacco con cui ha diviso esperienze pittoriche di intenso valore artistico. Claìn si definisce irregolare della comunicazione. L’artista trova nel suo fare arte la comunione espressiva con i grandi autori del passato. Qualcuno ha detto “i giovani sono le antenne del mondo, devono far scoccare colpi di fulmine” e Claìn fa scoccare con le sue pennellate la poesia del sentimento. Il suo linguaggio astratto denso di effetti rappresenta un’annotazione del moderno con anche una dose di ironia, guarda i valori effimeri della nostra società. Pier Paolo Pasolini affermava: “in questo mondo colpevole che solo compra e disprezza”.
2011 Max Marra

Claìn ha esposto in mostre collettive italiane ed in importanti collezioni private.
Si citano le ultime esperienze espositive.

2011 Aspetti di arte astratta nella raccolta Fiocchi – a cura di Armando Ginesi – Forte Malatesta Ascoli Piceno
2011 “Il Sacro e l’arte oggi” raccolta Fiocchi – a cura di Armando Ginesi – Museo Stauros di Arte Sacra Contemporanea – San Gabriele Isola del Gran Sasso – Teramo
2011 Arte Piacenza –“ Premio Arte Piacenza Nuovi Talenti” a cura delle Gallerie d’Arte contemporanee – Piacenza Expo – Galleria di riferimento Zorli Arte Bratislava.
2011 “Openweek 2011” – a cura di F. Terrabuio – Temporary Show Monza.
2011 “Trilogia Arte, Sublimazione e Trasfigurazione” a cura di Gianni Ottaviani – Galleria Chie Art Gallery Milano
2011 "L'Arte non è Cosa Nostra" - a cura di Vittorio Sgarbi - 54° esposizione della Biennale Di Venezia - Padiglione Italia

Formazione artistica

F.P.Claìn è del '77, figlio di operai Siciliani trapiantati in Brianza, inizia a viaggiare dalla più tenera età. Già da piccolo dimostra avere disposizioni per le arti, sia letterarie sia figurative.
Segue studi tecnici affiancati da un'assidua frequentazione degli studi di noti artisti brianzoli. Terminati gli studi si dedica alla libera professione di decoratore e alla sua passione di sempre, l'Arte.

Tematiche

Espressionismo informale - astrattismo visionario - sperimentazione

Tecniche

Adopera molte tecniche e materiali.