Biografia

Nasco a Roccagiovine, piccolo paese della provincia di Roma, nell'agosto del '57.
Dopo la licenza di 3° media, pur avendo ottenuto "10" nella materia artistica, non frequentai l'Istituto d'Arte, anche se fortemente consigliato dal mio insegnante.
Mi piaceva molto la musica, non solo ascoltarla ma anche riprodurla, e così iniziai a suonare le tastiere, formai il primo gruppo finché non entrai a far parte della band di Don Backy.
Durante questa esperienza iniziai a scrivere testi e musiche, iscrivendomi alla SIAE come paroliere e melodista e depositai alcuni miei brani.
Il pallino del disegno continuava, anche se posto in secondo piano, infatti mi divertivo molto a realizzare ritratti e schizzi per i miei amici.
Nel 1982 terminai l'esperienza musicale e mi dedicai nel tempo libero, avendo già iniziato a lavorare come impiegato nella Regione Lazio, a dipingere su tela usando colori a tempera, acrilici e ad olio.
Le mie prime tele rappresentavano fiori e paesaggi finché non conobbi il pittore Gordon Faggetter, amante del surreale, e così nacque la passione per questo stile di pittura. Inizialmente predominava il contrasto tra il celeste del cielo, che mi dava serenità e pace, con il marrone delle terre che mi trasmetteva tristezza e desolazione.
Oggi uso sempre meno quelle tonalità anche se alcune volte ritornano in alcune mie tele.

Formazione artistica

autodidatta

Tematiche

figurativo surreale

Tecniche

acrilico e olio