Biografia

Tematiche

I 4 elementi...

Tecniche

Acrilico su lastre di plexiglass,
gestito in aria,
in ordine inverso...
L'Artista vede l'opera,
solo quando è terminata...

Bibliografia

Biografia

Giuseppe Di Bella

Nasce a Roma il 27 novembre del 1975, figlio di operai Siciliani, si diploma come perito elettronico ed elettrotecnico, come elettricista civile e industriale, ma il mondo del lavoro, lo inserisce nell'edilizia, ed affascinato per la costruzione architettonica, e la creatività, materializza con la sua impresa di costruzioni, opere che trovano ampi consensi, si dimostra assai vincente anche la formula esclusiva che intraprende, dalla progettazione all'arredamento, quindi la consegna chiavi in mano, infatti si diploma ancora come progettista, disegnatore cad 2d 3d ecc.. La tecnica, il disegno e quindi il designer sviluppano l'estro di chi ha idee da realizzare.

I clienti più fiduciosi gli permettono di realizzare le costruzioni e le ristrutturazioni più interessanti, ed è in quel momento che sente il confine in condivisibile, limitato e circoscritto.

Nasce così un'Artista, colpito dai suoi stessi geni, uno zio Pittore, Salvatore Parisi dalle eccellenti qualità pittoriche, che gli trasferisce l’intuizione del colore come forma d’Arte, giungendo all'evoluzione della rappresentazione della materia, attratto dagli effetti prodotti, l'incanto lo porterà così a realizzare le sue prime opere, tra cui "CELESTE".

Il senso dell’ Arte

Giuseppe Di Bella sperimenta la profondità lasciando all'interprete il compito di cimentarsi nel proprio spirito personale. L’intento del pittore quindi non è più quello di comunicare le proprie emozioni ma è quello di rappresentare una realtà, effetto di cambiamenti ed evoluzione di chi si ferma ad ammirare la Sua Arte …

L'artista punta alla riscoperta della fantasia e dell'irrazionalità, del sentimento e dell'ingenuità in un'intima fusione tra uomo e natura per far nascere nuove ispirazioni e nuove sensibilità poetiche.

L’ Arte sempre meno legata alla materia e quindi in grado d'evocare stati d'animo più profondi.

Le sue opere diventano sempre più intime , dove le forme si dissolvono e gli spazi non sono più avvertibili, facendo acquistare al colore un valore emotivo …

L' Arte del Di Bella non è semplice riproduzione di un ambiente naturale, ma espressione di un sentimento proveniente dall'intimo della sua anima ed elaborato attraverso la sua sensibilità, trasferendosi poi all'interno della sua opera.

La natura che dà il sentimento fa anche pensare oltre i suoi confini, al di là del frammento dello spazio e del tempo finiti, oltre il veduto e il visibile, sconfinando con la fantasia, le intuizioni, in ciò che non vediamo eppure pensiamo essere, imponendosi e sgomentandoci con la sua infinità. Il pittore arriva a questa concezione di un paesaggio visto come proiezione dell’anima dell’artista, attraverso una personale meditazione e trasfrormazione del Suo mondo, ogni opera terminata è quindi solo l'inizio della prossima...