Biografia

Monica Palermo (emmepi), nasce nel 1962 a Roma.
Nel 1984 si diploma in art direction all’Istituto Europeo di Design col massimo dei voti.

Formazione artistica

Autodidatta. Monica Palermo (emmepi), nasce nel 1962 a Roma.
Grazie al nonno Luigi De Luca, editore d'arte e al suo padrino di battesimo, Guido La Regina, artista romano, respira sin dalla prima infanzia i colori dell'arte astratta italiana del ' 900.
Nel 1984 si diploma in art direction all’Istituto Europeo di Design col massimo dei voti. Da li inizia la sua carriera di grafico, che è ancora la sua attuale occupazione e che ha certamente favorito la sua dimestichezza coi colori.
Qualche anno fa in seguito eventi che rivoluzioneranno il suo modo di affrontare la vita, si riavvicina definitivamente alla pittura.

Allieva del Maestro Alberto Parres e del Maestro Franco De Tullio.

Alcuni quadri della sua produzione sono al momento utilizzati per l’allestimento di alcune location di una prossima fiction Mediaset “Crimini Bianchi” con Ricky Memphis, Daniele Pecci, regia Alberto Ferrari.








Mostre:

X edizione di “L'arte nell'uovo di Pasqua”
Rome, 21/25 march 2012
(art in easter egg)
a favore di Anlaids
via Borgognona 39b

MACRO opere in catalogo
Arcevia (AN) - july 17th / august 15th, 2010
Palazzo dei priori
www.arceviaweb.it

IX edizione “L'arte nell'uovo di Pasqua”
A favore della Fondazione Alberto Sordi
Roma, 24 marzo/30 marzo 2010
WHITE GALLERY - Roma
http://www.lartenelluovodipasqua.com/home.htm

MACRO opere in catalogo
11 - 13 marzo 2010
SPAZIOTTAGONI
Via Goffredo Mameli 9 - Roma
17.00/20.00
www.spaziottagoni.com

16 al 29 febbraio 2008
Esposizione internazionale di arte contemporanea
”TRAFFICO TRA MENTE E CUORE”
a cura di: Associazione Immaginecolore.com
sede espositiva: Ars Habitat (Palazzo Ratto-Picasso) via San Luca 14/4 - Genova, centro storico

21 febbraio 2008 – 30 gennaio 2008
Mostra Gruppo Kromakrea a São Paulo
Prima mostra dei participanti del Gruppo Kromakrea in Brasile
São Paulo: Casagaleria Rua Doutor Cardoso de Mello,758

Personale
15 gennaio 2008 – 15 febbraio 2008
Centro d’arte contemporanea Etrarte
Via di Villa Chigi 26 - Roma

ILLUMINARTI
5 gennaio 2008 – 30 gennaio 2008
STuDio D'aRTe CReaTiVa
Via Cavour, 150 - Arezzo

25 novembre - 12 dicembre 2007
"Assemblage_sentimentale"
collettiva d'arte contemporanea
Centro Culturale Zerouno - Barletta (bari)

27ottobre2007 – 11 novembre 2007
ANTS - Artisti per la Nonviolenza e la Trasformazione Sociale
Arte e nonviolenza - collettiva di artisti a Firenze
Stazione di confine in via Attavante 5, Firenze

28-29-30 settembre 2007
GiRo ToNDo - aRTiSTi PeR RoMiNa...
(mostra per beneficenza)
Porticato della parrocchia di Santa Barbara
Comune di Cavriglia (Arezzo)

7 luglio 2007 – 2 settembre 2007
Supermart
via G. Lanza 91A, Rome, Italy

luglio 31st
DeepSexyCool event,
mostra virtuale alla sim officiale di Playboy su Second Life



20 giugno 2007 – 9 luglio 2007
Ventiperventi
Inaugurazione dell'Officina creativa "Lineadarte"
Lineadarte Via S. Domenico Soriano, 34 - Napoli

19 maggio 2007 – 19 giugno 2007
Specchio non mente
Mostra d'Arte Contemporanea-Collettiva
Galleria Domus Sessoriana Contemporary art
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 10 - Roma

2/6 giugno 2007
1000 artisti per l'unita d’Italia
Il Mitreo, Roma

Paesaggi interiori
(maggio 2007)
Galleria Crispi
Via Francesco Crispi - Rome, Italy

Il genio femminile
(marzo 2007) - Centro internazionale OAD
Via del Corso - Rome, Italy

Cromaticos 2007
(febbraio 2007) - Proart , Ferrara, Italy


Premio OpenArt 2007
(gennaio 2007) - Sale del Bramante, Rome, Italy

ArteLaguna 2006
(dicembre 2006) - Mogliano Veneto, Italy


Premi vinti
Febbraio 2007
Primo Premio, on line, con l’opera Caos4 sul sito di Pittart

Altro
Un suo disegno fatto ondine è stato scelto per una delle immagini inserite nel calendario ufficiale del 2008 per One Million Masterpiece

Tematiche

Monica Palermo si muove tra il figurativo e l'informale. Col tempo la sua parte fisica legata alle impressioni (impressum) dell'ambiente che la circonda, lentamente scivola via verso l'alto, per lasciare spazio ad un'analisi più eterea e meno formale delle emozioni. Il suo percorso ricorda quello della psicologia dell'età evolutiva: dapprima si fa esperienza tramite i sensi, guardiamo, tocchiamo, assaggiamo tutto ciò che ci circonda, poi elaboriamo e trasformiamo queste conoscenze sensoriali in qualcos'altro, qualcosa di più emotivo. Nei suoi quadri cromie violente e colori guizzanti si alternano a pennellate apparentemente geometriche. Si avverte un dinamismo cromatico e compositivo, con una sottile ricerca verso le caratteristiche della percezione visiva, cosi' come si avverte una ricerca cinetica e optical delle cromie. Nelle sue opere si osserva il tentativo inconscio di voler costruire con una nuova veste la verità interiore.
Nel lavoro pittorico si intuisce una grande furia creativa. Nelle sue opere predilige l’astrazione, il contrasto, tanto materico quanto colorimetrico, al pari della sua vita fatta di molti contrasti. Ama definirsi “astrattista di emozioni”. La tela bianca, il richiamo del vuoto, pian piano danno spazio all’ispirazione, all’irruenza creativa, per arrivare al punto di non ritorno. Le sue pennellate, dapprima impetuose, veementi, arrivano poi alla delicatezza, sino alla flemma degli ultimi ritocchi.

La notte è la sua massima fonte di espressione: silenzio, oscurità, musica e emozioni sono i suoi compagni di pittura e il contatto con le emozioni è agevolato dall’assenza di intrusioni. Finita la tela, giunge il momento della firma.

Si cimenta in qualche figurativo, ben riuscendoci, ma sente che il suo pennello deve essere libero di andare sulla tela, di seguire istintivamente le sue emotività. Nei suoi quadri si denotano calda solarità, l’ottimismo, la passionalità.
Per l’aria respirata in famiglia, di sicuro aleggiano nella sua memoria colori, tratti, sfondi di pittori noti e tuttavia ogni suo quadro tende ad avere una sua univocità. I colori che predominano sono i rossi, i blu e i verdi.
Ama l’esuberanza materica nelle sue tele, il tatto per lei è molto importante, e ha persino dedicato un’opera alle persone non vedenti, “L’Amore cieco”, dove scrive la parola “love” in alfabeto Braille a rilievo.
Nei suoi quadri difficilmente troverete tratti rigidi, spigolosi: è per le linee morbide, sinuose che rispecchiano la rotondità del suo essere.

Tecniche

Olio e acrilico

Attestati / Premi

Premio Pittart
Partecipazione Premio OpenArt 2007
Tra i 100 selezionati del 1 premio Arte laguna 2006/07