Biografia

Laura Peluffo nasce ad Albisola Superiore nel 1953.
Consegue la maturità artistica presso il liceo artistico A.Martini di Savona allieva degli artisti
Pollero , Bertagnin e Parini, dopodiché frequenta alcuni corsi dell’accademia Ligustica di belle arti di Genova. Ed inizia ad esporre in collettive.
Consegue l’abilitazione all’insegnamento dell’educazione artistica con il massimo dei voti.
Ma la sua curiosità la spinge verso il magico mondo del teatro e segue parecchi corsi e stages di ottimo livello tra i quali 3 anni di corso sotto la guida del regista Giorgio Gallione , ora direttore artistico del teatro Dell’Archivolto a Genova, di mimo con Jves Le Breton,e di lavoro sulla maschera con Enrico Bonavera del Piccolo Teatro di Milano.
Comincia a recitare ed a svolgere contemporaneamente attività di truccatrice, costumista e scenografa ed in quel campo dirige la sua attività artistica.
Si interessa anche di restauro e nel frattempo continua ad aggiornarsi sulle tecniche di scultura ceramica
Nel 2003 apre il suo studio” atelier gioco scenico” e si dedica pressoché totalmente all’attivita’ artistica, fondando anche l’associazione culturale o.n.l.u.s. “atelier gioco scenico” per la promozione e la divulgazione delle arti.
Nel 2008 fonda l’associazione culturale “ atelier gioco scenico “ onlus per la diffusione e la promozione dell’arte
Negli ultimi tempi si è accostata alla tecnica RAKU grazie all’amica e collega Gabry Cominale.
Le sue opere portano il segno delle sue esperienze passate e son teatrali e giocose ( teatranti e pulcinella ) o classiche e retrò ( Aqua e le mitiche Agane)
Espone in permanenza nel suo studio laboratorio “ atelier gioco scenico” via carissimo e crotti 29r 17100 savona
Cell 3398129982

Formazione artistica

Laura Peluffo nasce ad Albisola Superiore nel 1953.
Consegue la maturità artistica presso il liceo artistico A.Martini di Savona allieva degli artisti
Pollero , Bertagnin e Parini, dopodiché frequenta alcuni corsi dell’accademia Ligustica di belle arti di Genova. Ed inizia ad esporre in collettive.
Consegue l’abilitazione all’insegnamento dell’educazione artistica con il massimo dei voti.
Ma la sua curiosità la spinge verso il magico mondo del teatro e segue parecchi corsi e stages di ottimo livello tra i quali 3 anni di corso sotto la guida del regista Giorgio Gallione , ora direttore artistico del teatro Dell’Archivolto a Genova, di mimo con Jves Le Breton,e di lavoro sulla maschera con Enrico Bonavera del Piccolo Teatro di Milano.
Comincia a recitare ed a svolgere contemporaneamente attività di truccatrice, costumista e scenografa ed in quel campo dirige la sua attività artistica.
Si interessa anche di restauro e nel frattempo continua ad aggiornarsi sulle tecniche di scultura ceramica
Nel 2003 apre il suo studio” atelier gioco scenico” e si dedica pressoché totalmente all’attivita’ artistica, fondando anche l’associazione culturale o.n.l.u.s. “atelier gioco scenico” per la promozione e la divulgazione delle arti.
Nel 2008 fonda l’associazione culturale “ atelier gioco scenico “ onlus per la diffusione e la promozione dell’arte
Negli ultimi tempi si è accostata alla tecnica RAKU grazie all’amica e collega Gabry Cominale.
Le sue opere portano il segno delle sue esperienze passate e son teatrali e giocose ( teatranti e pulcinella ) o classiche e retrò ( Aqua e le mitiche Agane)
Espone in permanenza nel suo studio laboratorio “ atelier gioco scenico” via carissimo e crotti 29r 17100 savona
Cell 3398129982

Tematiche

i temi affrontati sono molteplici e vanno ad esternare le varie sfaccettature del suo complesso animo inquieto...
in laura son presenti lati giocosi e lati intimi e poco espliciti della sua personalita'...
luci ed ombre...

Tecniche

la tecnica maggiormente utilizzata è la scultura ceramica, nella quale laura trova il maggior coinvolgimento sia fisico che mentale,che a volte alterna con esecuzioni di grafica ( in genere bozzetti per costumi teatrali ) e qualche incisione monotipo...

Valutazione artistica

la valutazione varia secondo i pezzi, è opinione dell'artista che tutti debbano potersi permettere di possedere un pezzo d'arte, un po come i pezzi di tela di pinot galizio, nel suo atelier si possono trovare piccole sculture , rilievi, o piatti dipinti, gia' a partire dali 100 euro...sino ad arrivare ai mille e piu' euro a seconda della dimensione dei pezzi

Bibliografia

perizivanie-catalogo ragionato- natrusso communication

Attestati / Premi

noli price 2003