Biografia

Luigi Zuccheri nasce a Gemona del Friuli il 13 marzo del 1904[1]. Vive la sua infanzia e adolescenza a San Vito al Tagliamento, frequentando a Udine il ginnasio e proseguendo a Venezia gli studi letterari, che interrompe nel 1923 per dedicarsi alla pittura. Fino al 1928 studia disegno e pittura con Alessandro Milesi ed Umberto Martina[2], soggiornando a Venezia, in Friuli e a Firenze. Sono di questi anni i paesaggi, qualche marina, le grandi figure contadine e le scene di vita paesana, gli animali solitari.

Nel 1929 si trasferisce a Parigi, dove vive e studia per un anno, interessandosi anche al movimento surrealista. Tre anni dopo sposa Jolanda Ca’Zorzi, sorella di Giacomo Noventa[3], con cui avrà tre figli, e si trasferisce a San Vito al Tagliamento, soggiornando però spesso, e brevemente, nel palazzo veneziano di campo Santa Maria Formosa. Dipinge ancora paesaggi, animali, figure di contadini, molti nudi femminili alla toletta. Intensa l'attività artistica fino al 1945: scolpisce le marionette, dipinge i quadri dei "santini", degli "arcimboldi", le nature morte con maschere e i sipari e i libri, le miniature e i quadri su pergamena, mentre pian piano, nella sua pittura, diventa sempre più piccola, fino a scomparire, la figura umana.

Spinto ed incoraggiato dalla moglie e dagli amici accetta di esporre i suoi dipinti al pubblico e comincia a fare le sue prime mostre. Nella sua pittura ricompare l’uomo (negato negli anni della guerra) ma in dimensione di inferiorità rispetto agli animali e alla natura, minuscolo con i suoi attrezzi e le sue case.

Nel 1949 conosce e diventa amico, a Firenze, di Giorgio De Chirico[4], con cui condividerà i suoi segreti del "piturar a tempera" e dopo il 1950 tiene due importanti personali alla Galleria del Naviglio[5] di Milano e alla Galleria Allard di Parigi, ma soprattutto partecipa alla XXV Biennale di Venezia.[6][7]

Gli anni tra il 1949 e il 1959 sono comunque intensi: viaggi, mostre, in Italia e all'estero, conoscenze artistiche e pittura. Oltre a disegnare e a dipingere, modella in cera i suoi animali, i suoi omini, i cui soggetti, molti, vengono fusi in bronzo. Nel 1959 pubblica per De Luca Editore Il Bestiario di Zuccheri[8], otto tavole a colori e dieci in bianco e nero, con uno scritto di Alfredo Mezio. Fino al 1974 lavora intensamente a Venezia, ad Abano, a Noventa di Piave, a San Vito, incontra gli amici (De Chirico, Giacomo Noventa, Mario Soldati, Carlo Levi), pubblica per All'insegna del Pesce d'Oro [9], Del piturar a tempera[10], sei sue ricette originali scritte in veneziano, italiano e inglese, e poi con Amedeo Giacomini un piccolo trattato per Scheiwiller Editore, L’Arte dell’andar per uccelli con vischio[11], da lui illustrato.[12]

Muore a Venezia il 9 marzo 1974.

Formazione artistica

RETROSPETTIVE
• Luigi Zuccheri (1904 - 1974) - Ex chiesa di S. Francesco e Museo Civico, Pordenone (27 marzo - 09 maggio 1982)
• Luigi Zuccheri - Piazza San Marco, Ridotto delle Assicurazioni generali, Venezia (20 agosto - 24 settembre 1988)
• Zuccheri a Treviso - Museo Ca da Noal, Treviso (16 Giugno - 30 Luglio 2007)
• Luigi Zuccheri - Un Mondo Migliore - Sala Espositiva Provinciale, Pordenone (16 maggio - 18 luglio 2010)
• San Francesco e Santa Caterina nell'arte di Luigi Zuccheri - Museo civico d'arte, Pordenone (18 luglio -17 agosto 2014)

PRINCIPALI MOSTRE PERSONALI
• 1939 Galleria Michelazzi, Trieste • 1945 Galleria Ongania, Venezia • 1949 Il Chiostro Nuovo, Firenze • Galleria del Cavallino, Venezia • 1950 Galleria del Naviglio, Milano; Galleria Allard, Parigi • Galleria del Cavallino, Venezia; 1951 Galleria dell’Obelisco, Roma • Galleria Lo Scorpione, Trieste • 1952 Piccola Galleria, Udine • Galleria La Chiocciola, Padova • 1953 La Bussola, Torino • Galleria del Cappello, Verona • La Botteghina, Catania • Galleria Rotta, Genova • 1954 Galleria La Cornice, Biella • Galleria La Scaletta, Bologna • 1955 Galleria dell’Obelisco, Roma • Galleria Kaiser, Landshut di Baviera • 1956 Galleria Sagittarius, New York • Galleria del Naviglio, Milano • 1961 Galleria Montanari, Ferrara • il Buco, Mestre • Galleria S.Stefano, Venezia • 1962 Galleria Cima, Conegliano • Galleria Ghelfi, Verona • 1963 Galleria S.Stefano, Venezia • Galleria Gian Ferrari, Milano • GalleriaLa Chiocciola, Padova • Galleria Montanari, Ferrara • Galleria Giraldo, treviso • 1965 galleria S.Stefano, Venezia • Galleria della Trinita, Roma • Galleria Viotti, Torino • Galleria Cavour, Milano • 1969 Galleria Semofaro, Firenze • Galleria Quadrifoglio, Udine • Galleria al Sole, Feltre • 1970 Galleria Duomo, Treviso • Galleria d’arte Pro Loco, Gorizia • Galleria Bocchi, AdriaGalleria Sfinge, Formia • 971 Abbazia Benedettina, Sesto al Reghena (Pn) • 1972 Galleria Il Sigillo, Padova • Galleria S.Stefano, Venezia • 1974 Galleria Cortina - Cavour, Milano • Galleria S.Stefano, Venezia • 1982 Galleria del Girasole, Udine.


PRINCIPALI MOSTRE RETROSPETTIVE


PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE
• 1949 Mostra d’arte contemporanea, Natale dell’arte, Milano • Galleria S.Fedele, Milano • 1950 Biennale, Venezia • 1951 Triveneta, Padova • 1952 Premio Burano, Venezia • 1953 Mostra d’Arte in Vetrina, Torino • 1956 Collettiva Città di Portogruaro • Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea, Roma • Mostra Nazionale, Fratta Maggiore • 1959 Triveneta, Padova • 1961 Artisti e Scrittori veneti, Bevilacqua La Masa, Venezia • Pittori Veneti, San Vidal, Venezia • 1962 Maestri della Pittura Italiana, Galleria S.Stefano, Venezia • Mostra Artisti Veneziani, Trento • 1963 Premio Caorle • Premio Mestre • Premio Posillipo • 1963-1964 Opera Bevilacqua La Masa, Venezia • 1964 Artisti Veneti, Galleria Ghelfi, Verona • Maestri della Pittura Italiana, Galleria S.Stefano, Venezia • Mostra Artisti Veneziani, Trento • Premio Mestre • 1965 Exposition de la Picture Italienne Contemporaine, Zurigo • Mostra della Natura Morta, Galleria La Chiocciola, Padova • Mostra Annuale della Permanente, Milano • 1967 Dipinti di artisti contemporanei, Palermo • Istituto Europeo di Storia dell’Arte, Galleria d’Arte, via Brera, Milano • Società delle Belle Arti ed Esposizione Permanente, XXV Biennale Nazionale d’Arte • Galleria d’Arte Il Castello, Trento • 1967 I Grandi Maestri, Galleria Il Sigillo, Padova • 1968 Maestri veneti dell’Ippogrifo, Palermo • Mostra Nazionale Grafica Bianco e Nero, Arezzo • Mostra Internazionale d’Arte Grafica, Ancona • Mostra Nazionale, Caorle • Concorso Nazionale Il Gallo d’Oro, Auronzo • Invito alle Isole, Galleria della Trinità , Roma • 1969 Tavolozza S.Stefano, Venezia • aestri Contemporanei Galleria d’Arte, Parma • Mostra Omaggio dell’Arte Italiana alla Città della Vittorio Vittorio Veneto • 1970 Collettiva Galleria d’Arte “Al Sole”, Feltre • 1971 V Mostra Nazionale di Grafica Bianco e Nero, Arezzo • IV Internazionale “Ai Frati”, Camaiore (Lucca) • Galleria Fondazione Europa, Milano • Mostra Internazionale di Arti Figurative Free World, Roma • Galleria S.Stefano, Venezia, I Ritratti • Mostra dei Maggiori Artisti Contemporanei, Galleria La Sfinge, Formia • 1972 Galleria Arte Oggi, Mostra Nazionale Piccolo Formato,Pescara • Arengario, “Comune di Milano” • I Pittori d’Italia per l’infanzia disadattata, Milano • Mostra delle opere offerte dagli artisti friulani ai miodistrofici, Udine • Collettiva Gran Premio Genova- Madrid, istituto di Cultura, Madrid • Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea Lesenpitt-Aipra, Firenze • Mostra Veneta di Pittura – 90 pittori in collettiva, Galleria Sala d’Arte 14, Piacenza • Città di Sesto Fiorentino • Settembre Sestese, Mostra Internazionale di Pinocchio a cura del centro Giovanile “ Terza Punta” • Galleria Le Firme, Milano • Quarta Mostra Italiana del dolore innocente al Palazzo reale, Milano • 1973 concorso Internazionale pittura, scultura e grafica, Europa Unita, Prima Edizione, Roma • Colletiva Grafica Galleria Palazzo Doria, Genova • Galleria Il Pavone d’ Oro, Milano • Galleria teleuropa, Roma • I Fiori, Galleria S.Stefano, Venezia • Terza Mostra Internazionale di pittura scultura grafica ispirata a Pinocchio, Galleria d’ Arte Petti, Sesto Fiiorentino, Firenze • 1974 Le Maschere, Galleria S.Stefano, Venezia.

Tematiche

Pittore fortemente legato ai soggetti della Natura, dedito al recupero delle tecniche pittoriche degli antichi maestri, si è affermato sulla scena nazionale con uno stile barocco di ascendenza metafisica, ispirata ai paesaggi ed agli animali della laguna veneta e delle campagne friulane.

Bibliografia

• Saggistica

- Luigi Zuccheri, Del piturar a tempera: sei ricette - All' Insegna del Pesce d’Oro Editore, 1966

• Pittura e illustrazione[modifica wikitesto]

- Luigi Zuccheri, Garibaldo Marussi, Zuccheri - Edizioni del Cavallino, 1952
- Schaub-Koch, Emile, Luigi Zuccheri: Pittore Animalista - (s.n.), 1956
- Luigi Zuccheri, Alfredo Mezio, Il bestiario di Zuccheri - De Luca Editore, 1959

- Luigi Zuccheri, Alfredo Mezio, Luigi Zuccheri - All' Insegna del Pesce d’Oro Editore, 1963
- Amedeo Giacomini, Luigi Zuccheri, L’Arte dell’andar per uccelli con vischio: Trattatello. Disegni di Luigi Zuccheri - All' Insegna del Pesce d’Oro Editore, 1969
- Luigi Zuccheri, Ippolito Nievo, Il Friuli / Luigi Zuccheri ; sei litografie originali con un testo inedito di Ippolito Nievo - Edizioni Vanni Scheiwiller, 1974
- Giacomo Noventa, Arrivando a Venezia... / Giacomo Noventa (disegni di Luigi Zuccheri) - Circolo Nautico Generali, 1993
- Luigi Zuccheri, Paolo Rizzi, Sette lettere di Santa Caterina - Stocchiero, 2000
- Gianfranco Contini, Franco Buzzi, Vanni Scheiwiller, Il Cantico di frate Sole, illustrato con 9 pergamene di Luigi Zuccheri - Marietti Editore, 2004

• Monografie

- Giancarlo Pauletto (a cura di), Elio Bartolini, Luigi Zuccheri (1904 - 1974) - Ed. Grafiche Lema, 1982

- Gloria Vallese, Zuccheri - G. Mondadori & associati, 1990
- Fabrizio Dentice, Luigi Zuccheri (1904-1974): opere su carta, Jannone, 1992
- De Chirico, Luigi Zuccheri: Vita silente, Colussa, 1993
- Maurizio Fagiolo dell'Arco e Licio Damiani, Luigi Zuccheri - Opere dal 1946 al 1970 - Fondazione Bandera per l'Arte, 2003
- Licio Damiani, Daniele Tarozzi (a cura di), Luigi Zuccheri -Un Mondo Migliore - Provincia di Pordenone, 2010

• Videografia

- Luigi Zuccheri - Il Pittore dell'Arca di Noè, Istituto Luce, 1954
- Luigi Zuccheri - Il Pittore Della Naturalezza di Alberto Castellani - Generali Group / Carnica Assicurazioni, 1991