Biografia

Formazione artistica

Autodidatta

Tematiche

Paesaggi - scorci - Marine - Natura morta- figure.

Tecniche

Olio su tela - tavola

Bibliografia

Bio-bibliografia:

Francesco Mangialardi nasce a Mileto vive e opera.
Pur nutrendo fin da giovane una spiccata e manifesta inclinazione per il disegno, per l’arte,
terminate le scuole d’obbligo, vieve avviato dalla famiglia agli studi artistici, che però suo malgrado
abbandona dopo due anni, costretto com’è dalla vita, a cercarsi un lavoro per collaborare all’economia famigliare.
Giovanissimo si trasferisce a Roma dove trova lavoro nei pressi di piazza di Spagna come commesso in un magazzino all’ingrosso corredi biancheria.
Nella Capitale, città d’arte per eccellenza, Mangialardi dopo i turni di lavoro se ne va in giro a visitare Musei, Pinacoteche, Gallerie pubbliche e private.
Nei Musei in particolare si intrattiene incantato per ore e ore, ad ammirare e studiare i grandi
Maestri del passato, che più l’affascinano.
Evidentemente quella sua inclinazione non s’èra affatto assopita,anzi lavorava al suo interno
Come un tarlo, tant’è che ben presto, conosciuto nel frattempo un pittore Palermitano
Con studio nei pressi di Piazza dei Mirti del quale diviene amico ed allievo, riesplode quanto mai
Virulenta la passione per la pittura, riprendendo perciò a disegnare e dipingere.
Il talento autentico, la grande passione per l’arte,l’umiltà di cui è dotato, lo portano ben presto
A distinguersi nell’ambiente artistico capitolino. Viene infatti invitato da prestigiose gallerie ad esporre in molte collettive, con artisti già affermati sul mercato e di grande prestigio.
Nel 1972, sempre per ragioni famigliari, ritorna in Calabria, parte militare, si sposa e si stabilisce
Nella sua città dove ovviamente continua a dipingere, seppure nel poco tempo libero che il primario lavoro di operatore commerciale gli concede.
Nel 1998, è il critico d’arte Remo Alessandro Piperno, a scoprire tra i primi le grandi doti del
Pittore Calabrese e a presentarlo successivamente al grande pubblico, nella mostra personale
Allestita nel mese di Aprile del 2000 presso la rinomata e prestigiosa galleria il Ponte.
Attivo partecipante della vita artistica sia regionale che nazionale, ha preso parte a diverse rassegne,
rivendo premi e attestati di merito per la sua pittura.
Della sua pittura hanno scritto fin’ora vari critici d’arte, R. De Fazio , V. Vita, D. Bulzomi,
R.A. Piperno, G. Selvaggi, S.Perdicaro ecc.
Recensioni sulla sua attività artistica sono apparsi inoltre su quotidiani e riviste specializzate,
Gazzetta del Sud, Il Messaggero, Il Quotidiano ecc.
E’ presente nei maggiori cataloghi d’arte quali: C.M.A. Ed. G. Mondatori, l’Elite,
Catalogo Internazionale d’Arte Moderna MDS N. 9 Ed. d’Arte Cida Roma.
Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero;
Pinacoteca Parrocchiale Comunità Cattolica- San Giovanni di Mileto; nella Pinacoteca
E nella provincia di Vibo Valentia in Germania, Francia, Spagna, Usa.


La figurazione del maestro Francesco Mangialardi descrive con sapiente bravura i paesaggi e gli scorci più svariati,riuscendo ad emozionare ed attirare l’attenzione del fruitore che si trova cosi
Coinvolto ad ammirare evocazioni preziose delle meraviglie del reale.
Dino Marasà

Sara Edith Pulido Reyes -stupenda facciata architettonica, mi piace il colore e la gestione di luce e ombra, mi congratulo con l'artista