Biografia

"...una continua lotta con tecniche e materiali,una continua sperimentazione, una sensibilità nell'intersecare forme di diversa natura.Creazioni avvolgenti alla ricerca espressiva, fondata sul recupero di materiali di risulta impreziositi attraverso una riesumazione artistica. Saldature, scorie, ruggini assorbite da argille e impasti cementizi, le tecniche di Motta esprimono una fabbricazione remota; forme logori, brandelli ferrosi, fusioni una scelta di materiali a volte violenti che con un gioco armonioso di assemblaggi assumono forme aspressive e stimolanti." (G.Baldini)

MOTTA Piero è un Artista che costruisce ed esprime il proprio passionale sentire e vedere attraverso umili e semplici materiali che trasforma in sculture di notevole plasticità... molto godibili.

Tali materiali prendono vita attraverso il suo sapiente fare creativo... le quali esternano agli attenti osservatori concetti vissuti e percepiti dalla sua poetica sensibilità.

Il suo è Espressionismo sintetico informale di ottima qualità... composto da contenuti interiori e di significati di un certo spessore a riguardo in particolare della vita umana.

La riflessione sui vari aspetti dell'umano vivere Piero la " impone " con le sue sculture attraverso le sue vissute e meravigliose esperienze emozionali.. (mario enrico d'ippolito)

Le opere di MOTTA Piero sono opere informali dense della sua liricità, molte delle quali e comunque in genere portano con se indelebile il suo sognare in un mondo diverso e migliore. La peculiarità di questo Scultore sta nel fatto che non scolpisce la materia, ma forgia, percuote, modifica, assembla e salda materiali che la società di oggi rifiuta. Egli crea con gli scarti metallici del consumismo, che raccoglie ovunque, e con la sua profonda poesia e creatività, guidato dalle percezioni del suo animo sofferente, DONA LORO LA VITA, le trasforma in OPERE di indiscusso valore dense di significati e di accorati messaggi, le fa parlare e comunicare sensazioni e valori umani, onde far riflettere per tentare di sensibilizzare questo mondo caotico e privo di valori veri dell'umano essere.(M.E. D'Ippolito)

Come ha scritto Mario E. D’Ippolito, “… La peculiarità di questo Scultore sta nel fatto che non scolpisce la materia, ma forgia, percuote, modifica, assembla e salda materiali che la società di oggi rifiuta. Egli crea con gli scarti metallici del consumismo, che raccoglie ovunque, e con la sua profonda poesia e creatività, guidato dalle percezioni del suo animo sofferente, DONA LORO LA VITA…” e, a conferma di ciò, citerei una sua opera in particolare: “Rapace”. In questo lavoro lo scultore ha “plasmato” una ruota dentata ed un gancio e, assemblandoli, ha realizzato una figura splendida nella sua essenzialità, eleganza e fierezza. Le opere di Piero Motta, proprio in virtù di queste caratteristiche, ci rimandano ad un’arte delle nostre origini (totem, vergini paleolitiche, raffigurazioni della Madre Terra). Anche nel suo operare, nel suo fare Arte, Piero Motta dimostra di essere coerente con sé stesso ed il suo spirito: privo di fronzoli ed inutili orpelli… antiburocratese convinto.( G.Mansueto)

Guardare le opere di Piero Motta è come entrare ogni volta in una storia.
Ci entri dentro, la osservi, le giri attorno, la accarezzi e ti sembra di percepire le sue mani e i suoi occhi che lavorano; prendi parte a un gioco creativo istintivo e geniale, e ti domandi sempre come riesca a farlo. Ti domandi come possa estrarre tanta armonia da qualcosa che prima era stato scartato da qualcuno che non sapeva che farsene.
Perché Piero raccoglie gli oggetti di un mondo per crearne un altro, diverso e magico, fatto di tutte le storie che gli girano in testa che ti catturano e ti lasciano stupito.
La passione con la quale lavora la materia traspare dalle espressioni corporee delle sue figure antropomorfe, alle quali sa imprimere disperazione, drammaticità, conflitto interiore ma anche ironia, leggerezza, umanità e amore.
Le sue mani sanno creare immagini da elementi che, apparentemente privi di vita, prendono forme che non ci si aspetta.
Nelle sue storie Piero gioca su simbologie e metafore che toccano tanti temi, ma che si concentrano nell’elemento fondamentale della sua poetica: l’uomo e la sua materia.
Che quest’uomo sia fatto di metallo, di pietra o di legno non importa affatto, perché Piero sa rendere vivace qualsiasi oggetto inerte.
E si sente subito quanto Piero si diverta a dare forma alle cose, rendendole vita.
Ha un potere generatore così forte che anche l’ironia diventa messaggio pregnante.
Le forme armoniche tondeggianti della serie “ruggine” lasciano lo spettatore esterrefatto davanti a tanta creatività che si domanda come sia possibile che qualcuno sappia vedere negli oggetti forme che prima non c’erano, quasi fossero sempre state lì, e che solo sotto il suo sguardo ingegnoso siano potute venire alla luce.
Come nei suoi “attrezzi” che diventano cose altre dalla loro natura, perché forse la loro vera natura era proprio questa.
Piero è un artista della materia, dalla quale sa estrarre la sua essenza e la sua sintesi, in un gioco creativo che nella sintesi stessa ha trovato il suo messaggio più importante: Piero crea perché è l’istinto che lo guida.
Un istinto al quale lo spettatore, inevitabilmente, è grato.

(Roberto Ronca)

.....una ironica consacrazione del riciclo, un collage materico frutto di una straordinaria inventiva e capacità compositiva.
( Lucia Bonacini, - Unione Europea Esperti d'Arte)

Le sculture di Motta conducono l' astante in un nuovo Mondo. Un Mondo in cui la realtà coincide con l'irreale rappresentazione del conosciuto. Universi paralleli trovano il loro trat d' union in 'altro' dal conosciuto. Le sue sculture raccontano una storia. L' astante le guarda e riflette sul significato che esse possono avere. Per la prima volta l' astante da semplice spettatore passivo si trsforma in un attivo interlocutore.(S.Russo)


Catalogo 'SONO UCCELLI MIEI'

Ho visto bulloni, viti, chiodi far prendere forma a sinuosi corpi metallici, delicatamente morbidi, così dolcemente seducenti.
Ho visto ruggine diventare linfa vitale, rottami trasformarsi in organi pompanti sangue vero.
Ho visto scarti di mille vite anonime entrare senza chiedere permesso, precipitosamente, quasi violentemente, negli occhi, nelle menti di altre migliaia di nuove vite.
Ho potuto avvertire l’insostenibile ed imbarazzante peso di quei corpi rifiutati, leggere in quegli sguardi d’argilla, in quelle sottili membra ferrose, in quelle giunture così potenzialmente solide un’incredibile ed incurabile fragilità: rinuncia, allontanamento, mancanza.
Mi è parso di sentire il verso di quegli uccelli, vivo, nitido, acuto nel luogo della morte e dell’abbandono.

(Annalisa Ferraro)



MOTTA PIERO è presente su:
www.lineadarte-officinacreativa.ning.com
www.premioceleste.it
www.ioarte.org
www.exibart.com
www.equilibriarte.org
www.robertoronca.com
www.artantis.org
www.riciclarte.it
www.artfromworld.com

DIZIONARIO ENCICLOPEDICO INTERNAZIONALE D' ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA:
EDIZIONE 2010, EDIZIONE 2011.

'AVANGUARDIE ARTISTICHE 2010' volume 2

'ARTANTIS info' bimestrale d'arte

'EIKON' n°13 2011

Attestati / Premi

2004 GALLERIA D'ARTE MODERNA 'BONDARTE'MEZZANA MORTIGLIENGO (BIELLA).ARTISTA MERITEVOLE SELEZIONATO PER L'ESPOSIZIONE.

2004 CENTRO PAVESIANO-MUSEO CASA NATALE CESARE PAVESE S. STEFANO BELBO (CN). DIPLOMA DI PARTECIPAZIONE.

2009 CONCORSO NAZIONALE SATURARTE PALAZZO STELLA GENOVA. ARTISTA SELEZIONATO. OPERA A CATALOGO.

2009 SYMBOLICA CHIOSTRO S.PAOLO FERRARA

2009 HUMAN RIGHTS? COMPLESSO MONUMENTALE REAL SITO BELVEDERE DI S. LEUCIO CASERTA. ARTISTA SELEZIONATO.OPERA A CATALOGO. SCULTURA INSERITA NELLA COLLEZIONE INTERNAZIONALE D' ARTE CONTEMPORANEA SPAZIO-TEMPO COLLECTION.

2010 GALLERIA D' ARTE MODERNA ALBA. FERRARA

2010 2° PREMIO ROMA 2010. ARTISTA FINALISTA.
FOUR POINT HOTEL SHERATON ROMA.

2010 SENSUS LINEA D'ARTE OFFICINA CREATIVA.MOSTRA D' ARTE EROTICA CONTEMPORANEA. NAPOLI.OPERA A CATALOGO.

2010 STARTUP RASSEGNA INTERNAZIONALE ARTISTI EMERGENTI. SALA R. BIROLLI VERONA. ARTISTA SELEZIONATO.

2010 HUMAN RIGHTS? FONDAZIONE OPERA CAMPANA DEI CADUTI. ROVERETO (TN).ARTISTA SELEZIONATO. SCULTURA INSERITA NELLA COLLEZIONE INTERNAZIONALE D' ARTE CONTEMPORANEA SPAZIO-TEMPO COLLECTION.

2010 PREMIO NAZIONALE DI SCULTURA CESARE PAVESE.
CASA NATALE DI CESARE PAVESE,SANTO STEFANO BELBO (CN). DIPLOMA DI SELEZIONE.

2010 ART GALLERY OLBIA selezione artistica per scultura contemporanea con esito positivo della commissione capitanata dal direttore artistico Lucia Bonacini (unione europea esperti d' arte). Artista invitato.

2010 SEVEN prima mostra GOLA, VILLA VANNUCCHI SAN GIORGIO A CREMANO (NA) ARTISTA SELEZIONATO,OPERA A CATALOGO.

2011 SEVEN seconda mostra INVIDIA, VILLA VANNUCCHI SAN GIIORGIO A CREMANO (NA) ARTISTA SELEZIONATO, OPERA A CATALOGO.

2011 SEVEN terza mostra ACCIDIA, VILLA VANNUCCHI SAN GIORGIO A CREMANO (NA), artista selezionato, opera a catalogo.

2011 SATURARTE CONCORSO NAZIONALE ,PALAZZO STELLA GENOVA. ARTISTA SELEZIONATO. OPERA A CATALOGO.

2011 HUMAN RIGHTS? FONDAZIONE OPERA CAMPANA DEI CADUTI. ROVERETO (TN).ARTISTA SELEZIONATO.

2011 SEVEN quarta mostra SUPERBIA, Museo arte contemporanea ARCOS, Benevento, artista selezionato, opera a catalogo.

2012 SEVEN quinta mostra avarizia, Museo arte contemporanea ARCOS, Benevento, artista selezionato, opera a catalogo.

2012 Loxolensis art castello di Lozzolo (VC)

2012 UNICEF Arte - 100 pittori e il sorriso di Roberta - progetto UNICEF - Ricostruire l'infanzia per i bambini palestinesi della striscia di gaza

2012 'CIO CHE IL MARE RIPORTA ' GALATA museo del mare GENOVA. Esposizione collettiva di Sculture ricavate da materiale riciclato. Artista invitato.

2013 'CIO CHE IL MARE RIPORTA' presso ARTELIER Palazzo Ducale . Genova

2013 'slow fisch' porto antico Genova

2013 UNICEF Arte - Il sorriso di Roberta - progetto UNICEF -

2013 SEVEN LUSSURIA / LUST a cura di Roberto Ronca , EX CONVENTO DEI FRANCESCANI NERI
SPECCHIA - LECCE opera a catalogo

2013 LOXOLENSIS ART castello di Lozzolo

2013 HUMAN RIGHTS?
EX CONVENTO DEI FRANCESCANI NERI
SPECCHIA - LECCE

2013 HR MIGRANTES FONDAZIONE OPERA CAMPANA DEI CADUTI. ROVERETO (TN). ARTISTA SELEZIONATO

2014 unicef arte

2014 progetto GattinArte, prima mostra d’arte diffusa, ospitata nelle vetrine ed
all’interno delle numerose attività in Gattinara

2014 ARTEXPO Genova. Mostra presso Palazzo Stella GENOVA

2014 dalla guerra alla pace, HR memento a cura di Roberto Ronca . Rovereto. Artista selezionato.

2015 HR the house of peace Rassegna internazionale di Arte Contemporanea a cura di Roberto Ronca 101 Artisti da 25 Nazioni Raccontano la Pace Fondazione Opera Campana dei Caduti – Rovereto (TN)

2015 EXPOARTEITALIANA Mostra/Concorso di Arte Contemporanea curata dal Prof. Vittorio Sgarbi. La sede della manifestazione, Villa Bagatti Valsecchi a Varedo, inserita nei 19 siti ufficiali della brochure "EXPO UNIVERSALE DI MILANO (A MILANO) BELLE ARTI unica mostra di Arte Contemporanea prevista nel Catalogo Belle Arti di EXPO2015. Artista selezionato.