Biografia

Attività espositiva:

1990 Lib. Art., Artisti per il Libano, II ed. Ciampino (Roma) Assessorato alla
Cultura)

1990 Melvyn’s, Rassegna di poesia e pittura, Personale (Roma)

1996 III° Convegno degli artisti, chiostro di S.Domenico, (Siena)

1997 IV° Convegno degli artisti, chiostro della Misericordia, San Gimignano (Siena)

1998 Settembre-ottobre: Rassegna “Novecento, i temi della tradizione figurativa”. Mostre: Galleria Gadarte. Capraia Fiorentina, ex fornace Pasquinucci. A cura della redazione di “Eco d’Arte Moderna, Firenze.

1998 XVI Premio Firenze, sezione arti visive: l’opera “Il volo” premiata con mostra nel Caffè Giubbe Rosse di Firenze.

1999 XIV Premio Italia per le arti visive: l’opera “Nichilismo Contemporaneo” premiata con una rassegna ospitata da un ente pubblico.

1999 Rassegna dal Premio Italia per le arti visive: “Personaggi tra fiaba e realtà”: Comune di Tenno, Casa degli artisti “G.Vittone”, (Trento)

1999 dicembre: mostra collettiva Ass. d’Arte Il Ponte, Studio d’arte

2000 15 marzo: ha ricevuto il premio ”Roma urbis artis et iubilaei”, Palazzo Barberini Roma.

2000 Rassegna d’Arte, Associazione Culturale Ariel: Accademia Internazionale S.Agostino, Galleria Gesù e Maria, Via del Corso, Roma

2000 Rassegna d’arte: “Vestiamo di colore la pineta” III ed. a cura dell’Ass. Cult.
Ariel, Guidonia di Montecelio (Roma)

2001 Febbraio: Galleria “L’angelo azzurro”; mostra “Colori e maschere”. Piazza dei Satiri, Roma

2001 Maggio: Premio Capitolium, Sala Protomoteca del Campidoglio, Roma

2002 3° Premio Capitolium: 20 maggio Palazzo Barberini, Roma

2003 Collettiva d’arte “Les Palmares”, via dei Serpenti, Roma

2004 Giugno: Premio Roma 2004. Ass. cult. In Arte, Patrocinio della XX Circoscrizione. Seconda classificata: premiata con mostra personale nella torretta di Ponte Milvio, Roma

2005 19 febbraio: Personale. Torretta di Ponte Milvio, col patrocinio della XX Circoscrizione di Roma.

2005 Maggio: Premio“Affabulazione” Galleria d’arte L’Epireo, Roma. Ha ricevuto,
in questa occasione, un encomio per merito artistico.

2006 Giugno: Palazzo Barberini Mostra collettiva “Materie a Confronto”
Associazione Artistico Culturale TB ARTE.

2006 Giugno: XXIX edizione Trofeo “Medusa Aurea”. Artista finalista, selezionata
per la mostra alla sede AIAM, Via degli Scolopi, Roma.

2006 Ottobre: Galleria d’arte Gard, Collettiva d’Arte Contemporanea
“Monocromo”

2007 14 Aprile: I° Premio Internazionale di Pittura e Grafica “Natale di Roma”.
Finalista, premiata al quinto posto.

2007 8 settembre: Notte Bianca, Biennale Free Arte, Galleria Il Canovaccio – studio
Antonio Canova, via delle Colonnette, 27 - Roma

2007 - Roma, 8 dicembre, ‘Internazionale Arte Universo’ collettiva di artisti all’Accademia di Romania







Formazione artistica

Accademia di Belle Arti di Roma

Tematiche

NOTA CRITICO BIOGRAFICA

I dipinti di Nadia Sorace nascono da esigenze interiori, da pulsioni istintive ma anche, e soprattutto da profonde riflessioni sui misteri dell’esistere.
Dal 1985 frequenta il corso di pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma, allieva di Rino Di Coste e di Nato Frascà e contemporaneamente si dedica agli studi artistico-letterari all’Univerisità “La Sapienza”.
Inizia, durante un lungo soggiorno a Siena, una intensa attività artistica ed espositiva e collabora con associazioni artistiche della Toscana come Eco d’arte Moderna. Oggi vive e lavora a Roma, partecipa alle più note manifestazioni ed a concorsi d’arte nazionali.
L’artista ha un rapporto privilegiato con la figura, indagata nell’intimo profondo ed esteticamente resa con necessità dialogiche sempre presenti. Una pittura, quella della Sorace, non pienamente istintiva, pensata, complessa, bisognosa di mettere a confronto l’uomo col suo destino e con i quesiti dell’esistere.
Il protagonista assoluto della suo percorso artistico è l’uomo e più spesso la donna, ispezionati nel loro essere intimo più riposto, nel rapporto conflittuale con la natura ed i suoi fenomeni.
Le protagoniste sono donne accattivanti, seduttrici, donne che velano e svelano una loro ignota identità, una loro storia, sempre in cerca di una via di fuga, di un cielo ove immergersi, ove prendere il volo, ove sognare. Le metamorfosi tra esseri femminili ed uccelli ci parlano di una volontà di esplorare un mondo metafisico fatto di mille e più identità, mille e più cieli.
L’albero è un altro elemento fortemente presente nelle opere dell’artista: i suoi rami catturano, imprigionano la figura tra maglie strette, simbolo di un connubio conflittuale con la natura e di un vacillare di fronte ai quesiti dell’esistere. Siamo in una dimensione dove esistono mille realtà diverse e tutto è avvolto in una atmosfera simbolica.
Dal punto di vista formale vengono realizzate delle tele dalle composizioni complesse, spazi densi e ricchi di colori intensi e filanti, di accordi cromatici freddi o caldi, contrasti cromatici, i chiari che spiccano su profondi fondi scuri
Tutto ciò rende l’osservatore inquieto e curioso, cattura l’attenzione e conduce verso un mondo dove non esiste né spazio né tempo e tutto sembra in divenire.







Tecniche

olio su tela, pastelli a olio, collage, tempere

Valutazione artistica

800-2500 euro