Biografia

PROFILO D’ARTISTA

Nespo (Nicola Esposito) nasce nel 1963 nell’isola di Procida.
A metà degli anni ‘80 si trasferisce ad Ischia dove attualmente vive e lavora.
Formatosi come geometra, approfondisce con ottimi esiti la progettazione e decorazione d’interni, anche nell’ambito dell’arredamento.
E’ del 2003 la decisione di trasformare il suo studio tecnico in una “officina del bello”, iniziando un’attività artistica che lo porterà in pochi anni alla realizzazione di opere vivaci e accattivanti.
I quadri hanno vita propria, si sa, ma nel caso di Nespo, e al di là del semplice impatto decorativo, le composizioni si accordano perfettamente con i suoi ben congegnati interni abitativi, diventandone parte allo stesso tempo funzionale ed autonoma.
Senza abbandonarsi all’attribuzione di riferimenti che pur sono rinvenibili, sono da sottolineare la freschezza e la genuinità di un racconto franco e onesto.
Le opere, nei titoli e nelle forme, aderiscono alla realtà anche nei tratti più introspettivi, rimanendo distanti da una lirica leggera e sfuggente.
Le suggestioni d’avanguardia e le interpretazioni pop, attraverso una linea nera che non è solo contorno ma si carica di valenze espressive si manifestano, e non è certamente scontato, con una spiccata originalità.
Questa spontaneità, legata al vissuto di uomo dalle forti passioni, trova spazio perché sinceri sono gli scopi.
Nespo non ricerca l’applauso, la sua “officina”di Ischia è una testimonianza di applicazione e serietà d’intenti, merce piuttosto rara e degna della massima attenzione.
Michele Porta

Formazione artistica

PROFILO D’ARTISTA

Nespo (Nicola Esposito) nasce nel 1963 nell’isola di Procida.
A metà degli anni ‘80 si trasferisce ad Ischia dove attualmente vive e lavora.
Formatosi come geometra, approfondisce con ottimi esiti la progettazione e decorazione d’interni, anche nell’ambito dell’arredamento.
E’ del 2003 la decisione di trasformare il suo studio tecnico in una “officina del bello”, iniziando un’attività artistica che lo porterà in pochi anni alla realizzazione di opere vivaci e accattivanti.
I quadri hanno vita propria, si sa, ma nel caso di Nespo, e al di là del semplice impatto decorativo, le composizioni si accordano perfettamente con i suoi ben congegnati interni abitativi, diventandone parte allo stesso tempo funzionale ed autonoma.
Senza abbandonarsi all’attribuzione di riferimenti che pur sono rinvenibili, sono da sottolineare la freschezza e la genuinità di un racconto franco e onesto.
Le opere, nei titoli e nelle forme, aderiscono alla realtà anche nei tratti più introspettivi, rimanendo distanti da una lirica leggera e sfuggente.
Le suggestioni d’avanguardia e le interpretazioni pop, attraverso una linea nera che non è solo contorno ma si carica di valenze espressive si manifestano, e non è certamente scontato, con una spiccata originalità.
Questa spontaneità, legata al vissuto di uomo dalle forti passioni, trova spazio perché sinceri sono gli scopi.
Nespo non ricerca l’applauso, la sua “officina”di Ischia è una testimonianza di applicazione e serietà d’intenti, merce piuttosto rara e degna della massima attenzione.
Michele Porta

Tematiche

…………….. è un modo di realizzare opere cercando di imprimere emozioni sulla tela, attraverso il reale e il surreale, il vero e l’immaginato, attraverso tinte forti, uscite dalla tempera, usando sia i pennarelli sia il pennello. Credo che colpiscano maggiormente l’immaginario del visitatore in quanto li reputo e li definisco SOGNI AD OCCHI APERTI, un autentico messaggio che grazie alle tinte forti, scelte volutamente per lasciare il segno, imprimendo un ricordo, un’emozione…………….

Nespo

Tecniche

Uso di supporto telato in cotone per l'esecuzione di pittura in acrilico. Nella prima fase (praticamente fino a tutto il 2008) si è usato solo pennarelli. Dal 2009 le opere sono realizzate sempre con lo stesso tipo di supporto ma eseguite quasi completamente con acrilico con pennello e usando acrilici Lukas Cryl Studio. Comunque ancora, se pur in modo minimo, sono usati i pennarelli acrilici professionali tipo Saratoga

Bibliografia

PROFILO D’ARTISTA

Nespo (Nicola Esposito) nasce nel 1963 nell’isola di Procida.
A metà degli anni ‘80 si trasferisce ad Ischia dove attualmente vive e lavora.
Formatosi come geometra, approfondisce con ottimi esiti la progettazione e decorazione d’interni, anche nell’ambito dell’arredamento.
E’ del 2003 la decisione di trasformare il suo studio tecnico in una “officina del bello”, iniziando un’attività artistica che lo porterà in pochi anni alla realizzazione di opere vivaci e accattivanti.
I quadri hanno vita propria, si sa, ma nel caso di Nespo, e al di là del semplice impatto decorativo, le composizioni si accordano perfettamente con i suoi ben congegnati interni abitativi, diventandone parte allo stesso tempo funzionale ed autonoma.
Senza abbandonarsi all’attribuzione di riferimenti che pur sono rinvenibili, sono da sottolineare la freschezza e la genuinità di un racconto franco e onesto.
Le opere, nei titoli e nelle forme, aderiscono alla realtà anche nei tratti più introspettivi, rimanendo distanti da una lirica leggera e sfuggente.
Le suggestioni d’avanguardia e le interpretazioni pop, attraverso una linea nera che non è solo contorno ma si carica di valenze espressive si manifestano, e non è certamente scontato, con una spiccata originalità.
Questa spontaneità, legata al vissuto di uomo dalle forti passioni, trova spazio perché sinceri sono gli scopi.
Nespo non ricerca l’applauso, la sua “officina”di Ischia è una testimonianza di applicazione e serietà d’intenti, merce piuttosto rara e degna della massima attenzione.
Michele Porta