Biografia

Biografia
E’ nato a Barletta, il 20 settembre del ’55.Vive e lavora a Bari.

Autodidatta. Le prime opere (’72) hanno per soggetto paesaggi e figure, già con un predominio dei contrasti e delle luci sui tratti. Non ama disegnare. Preferisce esprimersi con i colori accesi o tenui o con passaggi impercettibili.

Dal ’92 si dedica alle opere astratte che liberano i suoi colori acrilici, i preferiti, anche perché gli consentono di completare rapidamente l’opera. La fusione dei colori, i contrasti ed i composti che ne risultano esprimono dei concetti che pur provenendo dall’astrattismo inteso come distanza dalla realtà hanno tracce di figurato reale.

Sembra il passaggio alle opere che presenta dal ’94. L’astrattismo fa posto alle figure di rami e foglie di vario tipo, avvolti da colori o da polveri magiche che evocano atmosfere originali ed antiche ( …le letterine di Natale che si mettevano sotto il piatto dei Genitori ).

L’artista sembra finalmente libero di tradurre in immagini e suoni colorati l’inesprimibile.

Sempre preso dall’apprendere e dallo sperimentare si definisce un appassionato che desidera divertirsi e incuriosire giocando con i colori. Non ha modelli. Preferisce Dalì, Kandiskij e De Chirico.

Con numerose mostre personali e collettive ha raccolto consensi.

per contatti :
a.pansini@fastwebnet.it
www.nisparte.com
cell. 333-3327030

Formazione artistica

Di lui hanno scritto
La delicatezza nei toni, la fusione degli impasti, l'equilibrio della composizione, la sinfonia poetica esaltano le opere
( Maria Picardi Goliac, pittrice )

Quadri di pittura geniale, espressiva, artisticamente perfetta ed amabilissima
( Arc.Mons. Giuseppe Carata )

Dalla sua pittura emerge una visione trascendente della realtà che nasce da pace interiore e che trova alimento nei valori cristiani.
L'accostamento dei colori, le dimensioni ed il movimento dell’immagine ne fanno comprendere il linguaggio e recepire il messaggio
( L'Osservatore Romano )