Biografia

Pittore dalla personalità energica e carismatica, Nuccio Garilli si definisce un Artista Work in Progress, con il fine di continuare a esserlo.
Nato a Catania il 6 aprile del 1964, già da bambino mostra capacità grafiche notevoli; doti che decide di sostenere frequentando, più tardi, l'Istituto d'Arte di Siracusa.
È però la lettura delle biografie di grandi artisti, che per lui diventa una vera passione, a segnare le sue prime esperienze in pittura, influenzate da ciò che in esse legge e che attraverso di esse sente.
Sviluppando negli anni una buona tecnica e lavorando senza sosta, decide, dopo un travagliato periodo di “metamorfosi”, di confrontarsi con i grandi della pittura: da Warhol a Pollok, e Rotko, ripercorrendo lo stesso gesto, ma con la consapevolezza di dover prima o poi tagliare anche quest'ultimo cordone ombelicale per trovare il suo gesto, la sua mano sulla tela, la sua personale nota.
Musicista e amante del jazz, vive e lavora ad Augusta, muovendosi per dare vita alle sue composizioni pittoriche, spesso improvvisate come nella tradizione musicale da lui amata.
Sarcastico e interessato a sondare i misteri, i percorsi, o le scappatoie, della sofferenza umana, lo esprime attraverso l'uso di colori forti, identificativi dell'anima del soggetto ritratto.
I suoi interventi pittorici virili e nervosi, le pennellate fulminee e incisive, possenti e agili allo stesso tempo, danno vita a un mondo che contiene in sé un senso e il suo simmetrico contrario: frammenti essenziali di un discorso attraverso il quale l'artista va alla ricerca di una genuinità e una libertà espressiva dissacrante i luoghi comuni, le paure e delle frustrazioni umane.
La volontà di recuperare un tratto infantile è forse l'elemento che meglio esprime questa voglia di libertà e genuinità, e che rende le sue creazioni coinvolgenti per lo spettatore.

Formazione artistica

Istituto Statale d'arte siracusa