Biografia

Pietro Paciotti, nasce ad Avezzano (AQ) il 29 agosto 1978. Fin da bambino la sua passione più forte è stata il disegno. Si iscrive all’Istituto D' arte V. Bellisario di Avezzano, dove nel 1996 si diploma Maestro D'arte e due anni dopo consegue il diploma di maturità. Durante questi anni il suo talento è ripagato con premi e riconoscimenti.

Subito dopo il diploma è chiamato a prestare il servizio militare, ma non appena tornato comincia a frequentare corsi come disegnatore CAD e tecnico grafica ed editoria elettronica. Le sue tecniche per il disegno variano dalla matita, i colori a olio, le matite colorate e gli acquerelli,ma predilige i colori acrilici. Nel 2005 partecipa al corso “Full Immersion Basic 16” di aerografia tenuto dal maestro Mario Romani. Da sempre però, la sua passione è la pittura.

Tematiche

"Il modo in cui rappresento le mie opere, nasce da uno studio interiore che seguo dai tempi delle scuole superiori. E' passata qualche generazione da quando mi sono diplomato e, ho notato dei cambiamenti nella nostra società che hanno scaturito in me un modo tutto particolare di rappresentare soggetti o cose. Dalla lettura del quotidiano la mattina, al telegiornale delle tredici o quello delle venti la sera, non si fa altro che parlare spesso dei soliti problemi, ecco perché nei miei quadri cerco di rappresentare i momenti della quotidianità. In molti mi chiedono: Perché nei tuoi quadri rappresenti le figure, sono senza volto? La mia risposta è riconducibile a quello che dicevo pocanzi, tutto si ricollega alla vita di oggi giorno e, di noi tutti presi singolarmente. Si sente parlare sempre di crisi, di gente che sì e no arriva a fine mese, di gente che in un piccolo grattino (gratta e vinci) cerca una svolta nella vita, la persona depressa o delusa dalla vita che in un modo o in un altro la ritroviamo in mezzo alla droga, a rapinare, quasi a chiedere l'elemosina. Siamo arrivati a un punto, dove c'è chi decide per noi, la tecnologia è entrata nella nostra vita quotidiana, da quando ci alziamo fino a quando andiamo a dormire. Ecco perché, i miei soggetti, sembrano come manichini, messi lì in posa quasi come a raccontare i momenti di vita quotidiana, persi della loro identità".


Pietro Paciotti

Tecniche

Acrilico, aerografo.

Attestati / Premi

* Premio “Andrea Pazienza” presso la città di S.Severo in data 10/12/1994;


* Progettazione e realizzazione di un carro allegorico, con il quale ha vinto il primo premio del concorso “Premio città di Avezzano Carnevale 1994";


* Concorso Nazionale “Umberto Graciotti”, per un elaborato grafico-pittorico (con opera segnalata), presso la città di Osimo in data 03/02/1996;


* 1996 collettiva presso la Galleria d'Arte moderna di Avezzano;


* 1997 collettiva presso il Castello Orsini di Avezzano;


* Secondo premio per aver partecipato al 1° Concorso Forum Internazionale Civiltà dell‘ Amore presso la città di Rieti, in data 07/06/1997;


* Realizzazione di un disegno ad aerografo su cartoncino,immagine di San Rocco per il museo di Capriati al Volturno (CE) innauguratosi il 28 ottobre 2006;


* Estate 2007 realizzazione di una scenografia per l’ evento musicale “Avezzano in Blues”;


* Attestato di qualifica “disegnatore C.A.D.” della durata di seicento ore conseguito presso il Centro Regionale di Formazione Professionale di Avezzano.


* Partecipazione Corso di “tecnico grafica ed editoria elettronica” della durata di seicento ore organizzato dalla IAL Abruzzo;


* Attestato di partecipazione al corso “Full Immersion Basic 16” di aerografia il 15 e 16 Marzo 2005.