Biografia

Nata ad Aversa il 19 luglio 1988, a quattordici anni si iscrive all’Istituto “Caselli“ di Capodimonte (NA) e per due anni apprende l’arte della ceramica.

In seguito, per motivi di salute, si trasferisce al liceo Artistico “Statale di Aversa”, dove consegue il diploma in discipline pittoriche.

L’impatto con la tela fu per lei drammatico, un’intera superficie bianca da riempire, ma con il sostegno dei professori e dei compagni riesce a comprendere e studiare il colore.
Solo nel 2008 però da vita a quello che sarà il suo stile, unisce queste due arti, pittura e ceramica rendendole uniformi sulla tela, in modo che le sue fantasie e i suoi stati d’animo possano essere toccati con mano.

I soggetti da lei spesso scelti sono fiori e paesaggi, la scelta non è casuale, tutto nasce da un freno fisico, il non poter godere di queste meraviglie per il suo stato di salute (forma allergica), la ispira a crearli sulle tele non tenendo fede alla realtà ma modificandola nei colori e nei soggetti lasciando trasparire attraverso l’uso dei colori e l’andamento delle pennellate il suo stato d’animo.
Ispirandosi ai grandi impressionisti fa della pittura il momento per evadere dal quotidiano.

Ha preso parte a diverse mostre collettive, come quella al centro storico di Roma organizzata da “spazio officina”.


Alla manifestazione “Open Gallery Indipendenza” a cura di Antonella Magliozzi, tenutasi a Gaeta (LT)

Formazione artistica

Biennio presso istituto di Capodimonte
Diploma presso liceo artistico di Aversa

Tematiche

Il mio obiettivo è quello di creare un stile totalmente diverso, arrivando a creare una nuova corrente, ispirandomi al periodo dell'Impressionismo che con la loro ondata di rivoluzione nelle opere, cambiarono il modo di esprimersi, lasciando a chi osservava questa nuova ate, l'impressione e la voglia di fantasticare.
Questo è ciò a cui voglio arrivare io con la mia arte, infatti chi guarda un mio lavoro, non osserva solo il colore o il soggetto rappresentato, ma tocca con mano le mie fantasiose opere, per questo defisco polimaterica la mia arte.
La scelta che ho fatto non è casuale, i motivi sono due:
Viste le mie allergie che non mi lasciano godere la natura, riesco a immortalare un luogo o un oggetto presente nella mia fantasia, cosi da poterlo condividere, ecco perchè rielaboro sulle tele con una gamma cromatica levariazioni dei soggetti.
In secondo luogo, visto ch oggi (e non mi riferisco gli appasionati d'arte) chi osserva le tele degli artisti soffermandosi solo a ciò che vi è rappresentato non vedono ciò che vi dietro, lo stato
d'animo dell'artista mentre usava quel colore e dava vita a quella figura che sta guardando.
Il mio percorso è ancora tutto in salita in continua ricerca ed evoluzione,
spero che il messaggio lanciato abbia colto in pieno e che l'arte ritorni di nuovo oggetto di gratificazione per l'uomo, che mai come oggi, c'è nè davvero bisogno.

Tecniche

AMANTE DEL POLIMATERICO DEI COLORI AD OLIO , ACQUERELLO.....

Attestati / Premi

BIENNIO PRESSO ISTITUTO CAPODIMONTE (NA)
DIPLOMA IN DECORAZIONI PITTORICHE........