La barca bianca

2010



Rumoreggiando fila la nostra barca bianca solcando l'acqua
del verbano sciaborda lungo la riva folta di canneti dove
s'invola il germano reale e i cigni calano il lungo collo tra le verdi alghe spinose.
All'ombra di salici dai flettenti lacrimosi rami erose barche di legno stinto sono adagiate sull'umido pietrisco
a ricordare retaggi lacustri.
Va la nostra barca bianca sotto la rupe della vetusta rocca
d'Angera che dall'alto si specchia nella calma acqua
della bella verdeggiante laguna.
Diamo forza al motore e si segua la rotta dove il lago s'allarga con libero respiro e dove le onde al riverbero del sole spumeggiano filamenti dorati.
Poi alla vista delle pareti del sacro eremo Santa Caterina del sasso, lasciamo che la barca lentamente accosti tra lo sciabordio che s'infrange fra le venate pietre dove si ode il cantico dei monaci in preghiera le loro voci si propagano negli anfratti della roccia e penetrano illuminanti nel nostro sordo animo povero di verità.




Lago Maggiore 2010






Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA48865
  • Codice personale:id44129
  • Tecnica: Rumoreggiando fila la nostr
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Ricopia il codice di controllo
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato
Ricopia il codice di controllo


  • Codice:GA48865
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2010
  • Archiviata il:luned́ 14 febbraio 2011