Biografia

Sabrina Ventrella è un artista romana con una solida formazione accademica, che da circa un decennio ha rivolto la sua attenzione quasi esclusivamente ai materiali di scarto, ritenuti particolarmente congeniali alla sua poetica, in equilibrio tra memorie introspettive e visioni fantastiche.
Principali iniziative alle quali ha partecipato:
Dal 2005 al 2007, ha ideato e realizzato gli allestimenti ecologici per “l’Agenda 21” della Provincia di Roma.
Dal 2008 ha partecipato in più occasioni al programma televisivo “Paint your life” Discovery Real Time di SKY, dedicato all’arte del riuso e alla decorazione.
Nel 2009 ha esposto alla mostra “ Riartecò”, organizzata presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze. Lo stesso anno ha partecipato al seminario di formazione per educatori “Arte e Musica” a Bologna.
Sempre nel 2009 ha partecipato ad un progetto di recupero e trasformazione di abiti usati, in collaborazione con Ecosistemi e la Coop Sociale Capodarco. Per l’occasione ha realizzato una propria collezione, presentata nell’ambito dell’iniziativa “Terra Futura” a Firenze.
Dal 2009 ha partecipato in più occasioni alla mostra di settore “Scarti d’Autore”, organizzata annualmente a Roma.
Nel dicembre del 2010, diverse sue opere sono state esposte alla mostra “Eco-FuturArt”, presso la Galleria Spazio Ottagoni di Roma.
Sempre nel 2010, ha partecipato alla mostra “Roma Black e White”, con l’opera “Alchimia Romana”, tenutasi nella Galleria Spazio Ottagoni (Roma).
Nel 2011 ha vinto il 1° premio con l’opera “Eco-Tacchino nell’aia” alla mostra concorso, tenutasi a Canzano (Te). Riconoscimento assegnatole da una prestigiosa giuria, presieduta dalla Prof.ssa Raffaella Morselli, (Ordinaria di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Teramo), e composta da Franca Di Carlo Giannella (capo delegazione Fai-Teramo), Paola Di Felice (Direttrice Musei Civici Teramo), Anna Fusaro (giornalista) e Carla Ortolani (Istituto Abruzzese di Storia Musicale).
Nel 2012 ha ottenuto il Premio del Pubblico, con l’opera “Risveglio Critico”, alla mostra concorso “Eco-Creativity” promossa dall’Associazione Agat (Associazione geografica per l’ambiente e il territorio), con sede a Roma.
Nel 2012, dodici sue creazioni sono state riprodotte nel calendario della prestigiosa azienda Evo-Devo, che si occupa di ricerca ingegneristica.
Nello stesso anno ha partecipato alla mostra collettiva “Ri-Cicli, bici d’autore”, tenutasi presso la prestigiosa Pinacoteca Molajoli di Fabriano.
Nel 2014 Sabrina Ventrella è stata selezionata per partecipare alla mostra “Riscarti festival”, organizzata presso La Città dell’Altra Economia a Roma.
Nel 2015 ha ricevuto la menzione d’onore alla prima biennale del riciclo “Be-Green”, che si è svolta dal 29 maggio al 5 giugno, presso la caserma ex-artiglieria di Nuoro.
Parallelamente alla ricerca artistica, Sabrina Ventrella da tempo è impegnata in un'intensa attività didattica e formativa:
Nel 2005 ha ideato e diretto i laboratori di “Riuso Creativo” per disabili, presso la comunità di Capodarco a Roma.
Negli anni successivi ha organizzato e seguito diversi progetti di laboratori creativi, per scuole e biblioteche del Comune di Roma, curando l’organizzazione di eventi riguardanti la creatività e il “riuso artistico”.
Per circa un triennio, ha collaborato con l’associazione Artura nell’ambito della “Giornata del Decoro Urbano” del X Dipartimento del Comune di Roma, organizzando i laboratori di “Riuso”, presso alcuni parchi pubblici della Capitale.
Nel 2007 ha svolto laboratori di “Riuso Creativo” a Cremona, nell’ambito della fiera “Acquisti verdi”.
Nel 2009 ha partecipato alla costituzione dell’Associazione Culturale Ri-animarte, nata allo scopo di diffondere la creatività e l’arte sostenibile, attraverso la didattica e la formazione, con la partecipazione in veste di docente ad eventi di formazione aziendale.




Formazione artistica

Sabrina Ventrella nasce a Roma dove risiede e lavora.
Dopo aver conseguito la maturità artistica, ha continuato ad approfondire e a perfezionare la conoscenza delle diverse tecniche artistiche: grafica, pittura ad olio, mosaico, scultura, restauro di dipinti, presso istituti qualificati.
Nella Scuola delle Arti Ornamentali di Roma, ha conseguito sia l’attestato al corso di Grafica che quello di Pittura ad olio (copie dall’antico), e Restauro del dipinto. Presso l’Upter, ha conseguito l’attestato di qualifica al corso di Mosaico. Questo bagaglio di esperienze, unito alla scoperta del fascino per i materiali di scarto, così carichi di memoria, l’ha portata nell’ultimo decennio, a prediligerli in modo quasi esclusivo per le sue creazioni.

Tematiche

Oniriche, visionarie, introspettive, naturalistiche.

Tecniche

Pittura, scultura, assemblaggio, mosaico.

Bibliografia

Dal 2006, Sabrina Ventrella figura nell’elenco degli artisti romani, stilato dal Dipartimento VI del Comune di Roma.
A dicembre del 2011, le è stato dedicato un articolo dal titolo: Lunga vita alla materia parlante, pubblicato su èArea Magazine.
A marzo del 2012 un altro articolo dal titolo: La creatività si ricicla, gli è stato dedicato sul periodico Nuovo Paese Sera (anno II n. 3).
Nel 2012 la sua attività artistica è stata menzionata nel libro: Dark Economy, di A. Cianciullo e E. Fontana (rispettivamente giornalista di Repubblica e responsabile dell’osservatorio di Lega Ambiente), pp. 16-17.
A settembre del 2012 Sabrina Ventrella è stata inserita tra gli artisti del progetto “Roma Provincia Creativa”, con il suo profilo, pubblicato sul portale della Provincia di Roma.
Nel 2013 una sua creazione “La libera infanzia” è stata utilizzata per la copertina di un volume dal titolo Terre contigue: Psicoanalisi e Educazione, il ruolo dell’Osservazione, a cura di P. Cecchetti (Psicoanalista e psicodrammista).
Numerosi articoli e recensioni a lei dedicati sono attualmente presenti in rete, ai seguenti indirizzi web:
http://www.omero.it/omero-magazine/interviste/sabrina-ventrella-utilizzo-materiali-di-scarto-perche-i-vecchi-oggetti-hanno-per-me-una-loro-memoria/
http://www.rianimarte.it/pagine/ventrella.html
http://www.bioradar.net/bionews/leco-tacchino-di-sabrina-ventrella-esempio-di-riciclo-a-regola-darte/
http://www.romaprovinciacreativa.it/network/creativi-network/sabrina-ventrella/
http://www.sostenibile.com/blog/2013/11/arte-riuso-creativo/
http://www.giulianovanews.it/2011/05/l%E2%80%99eco-tacchino-nell%E2%80%99aia-di-sabrina-ventrella-vince-il-i-concorso-di-pittura-%E2%80%9Cil-tacchino%E2%80%9D-fantasia-creativita-e-abilita-femminile/
http://www.eu-genia.it/?p=1173
http://www.scuolamusicapontelinari.it/galleria-fotografica/concerto-dinverno-13-dicembre-2014/la-poesia-del-riciclo-rianimarte-artista-sabrina-ventrella-13-dicembre-2014/

Attestati / Premi

Nel 2011 Sabrina Ventrella ha vinto il 1° premio con l’opera “Eco-Tacchino nell’aia” alla mostra concorso, tenutasi a Canzano (Te). Riconoscimento assegnatole da una prestigiosa giuria, presieduta dalla Prof.ssa Raffaella Morselli, (Ordinaria di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Teramo), e composta da Franca Di Carlo Giannella (capo delegazione Fai-Teramo), Paola Di Felice (Direttrice Musei Civici Teramo), Anna Fusaro (giornalista) e Carla Ortolani (Istituto Abruzzese di Storia Musicale).
Nel 2012 ha vinto il Premio del Pubblico, con l’opera “Risveglio Critico”, alla mostra concorso “Eco-Creativity” promossa dall’Associazione Agat (Associazione geografica per l’ambiente e il territorio), con sede a Roma.
Nel 2015 ha ricevuto la menzione d’onore alla prima biennale del riciclo “Be-Green”, che si è svolta dal 29 maggio al 5 giugno, presso la caserma ex-artiglieria di Nuoro.