Biografia

Formazione artistica

“L'anima”


Fortemente attratta dalle potenzialità dell'astrattismo, inizio autonomamente a dare colore alle mie emozioni, pensieri, sensazioni in totale libertà.
Ho scelto di dipingere quadri astratti per il bisogno di manipolare forme e colori senza condizionamenti e suggerimenti da parte del mondo reale.
Ho scelto appositamente “L'anima” come soggetto costante dei miei dipinti perché rappresenta l'insieme del mio essere.
Le emozioni e i sentimenti fanno parte del linguaggio dell'anima, l'anima si esprime con essi attraverso le sensazioni che il cuore percepisce.
L’anima prova sempre gioia, perché è gioia. Prova sempre amore perché è amore. Si sente sempre collegata alla meraviglia della vita, perché è un’espressione della meraviglia della vita.
L’anima è l’emozione dell’intelligenza che si trasferisce in suono e produce la musica immortale dei concerti di Mozart; l’anima è l’emozione dell’intelligenza che si trasferisce in colore e produce i “cieli stellati” , “i campi maturi” e i “girasoli” di Van Gogh.
Nessuna esperienza accade a un’anima contro la sua volontà. Questo è impossibile per definizione, poiché è l’anima a creare la propria esperienza.
L’anima non vuole nulla, ha tutto. Tutta la conoscenza, la saggezza, il potere, la gloria.
Il cuore è il ponte tra la mente e l’anima. Dal cuore arrivare all’anima non è che un piccolo salto. Quando siamo nello spazio del cuore con noi stessi, possiamo sperimentare un legame con la nostra anima molto profondo.
L'anima è energia pura, spirituale e creativa.
E' la nostra vera essenza, la nostra vera identità.
E’ al tempo stesso il magazzino e la fonte di tutta la conoscenza, di tutta la consapevolezza, di tutti i dati e le informazioni, di tutte le comprensioni e le esperienze. Questa Energia che è in noi, siamo noi, energia pura, spirituale.
Noi non siamo il nostro corpo. Ciò che siamo è senza limiti e senza fine.
I miei dipinti non vogliono essere dei rebus o un esercizio mentale per il fruitore, ma la loro finalità è quella di sollecitare stupore, contemplazione.
Lo spettatore non deve chiedersi mai che significato abbia l'immagine rappresentata all'interno di un mio quadro, ma piuttosto che riconosca in quell'immagine qualcosa che gli appartenga, che in qualche modo lo colpisca a livello inconscio, che dentro di lui scatti qualcosa che operi un piccolo conflitto interiore.
Queste parole spiegano da sole il senso profondo dell'astrattismo, un modo di fare arte quindi apparentemente leggero e facile ma che cela dietro di sé una profondità e una complessità di sentimenti affatto facile da indagare e comprendere.
Gli aspetti psicologici sono perciò prevalenti rispetto alla rappresentazione dell'oggetto stesso.
Lavoro su produzioni uniche non ripetibili dove è visibile l'invisibile (i sentimenti).
La pittura per me è qualcosa che ho dentro, è la capacità di esprimere le emozioni della vita, ma non solo, anche tutte le cose che osservo durante il giorno e che mi colpiscono, le tracce della quotidianità, delle mie esperienze, ciò che rimane impresso, custodito nell’anima anche a mia insaputa.
Grazie ai pennelli tutti questi frammenti di vita prendono voce, si colorano, escono e comunicano al mondo il mio sentire. E’ un dialogo che non ha bisogno di parole perché utilizza i canali espressivi. È un dono meraviglioso poter dipingere, sapendo di poter comunicare insieme all’immagine anche l’emozione di quel momento.
Quando sono davanti ad una nuova creazione pittorica il mondo si ferma e lascia il posto alla magia dei colori: la mano e il pennello intrecciano una danza le cui note vengono direttamente dal cuore e dalla mente.
La mia pittura è ricerca, sperimentazione continua, linguaggio sottile che accompagna le infinite fluttuazioni dell’anima in innumerevoli gradazioni di tono. Esprime il mio desiderio profondo di una vita semplice, portata all’essenza, fatta di legami sinceri e fondamentali.
Tutto quanto rappresenta per me, un determinato colore e una vibrazione: le cose, le emozioni, i pensieri, gli stati d'animo.
Le emozioni sono energie meravigliose senza le quali la vita sarebbe incredibilmente vuota.
Saremmo come dei robot, privi di qualsiasi sentimento.
Una vita emotiva sana implica un’esistenza ricca di soddisfazioni e di significato, di colori e di esperienze. Le mie emozioni mi rendono cosciente di essere viva e rappresentano l’espressione pura del “Sé” più profondo. Le emozioni che mi accompagnano non mentono mai, ma seguitano a comunicare con me, ispirandomi e guidandomi con estrema saggezza.
Le mie emozioni sono i miei veri insegnanti e guaritori, sono le mie guide. Ad esempio, una giusta rabbia mi avverte della possibilità che i miei confini siano stati violati, la paura è utile per proteggermi e allontanarmi da situazioni di pericolo e così via. È tramite le emozioni che posso evolvere, cambiare e maturare.
I colori parlano di me ed esprimono una vasta gamma di sentimenti ed emozioni.
È proprio vero, dunque che i colori sono la porta per accedere al cuore.
Attraverso il cromatismo, riesco ad esprimere le mie emozioni, e' come se il colore fosse dotato di vita propria ed uscisse direttamente dalle mie dita.
Il cromatismo è il colore steso, che degrada dolcemente, che dona movimento nelle opere, che cattura l'attimo fuggente allo stato puro, il chiaroscuro, la luce, l'armonia, l'emozione, la vita.
Quando dipingo non so mai quello che ne verra' fuori o i colori che usero', ma quando sento che il mio cuore si calma, percepisco di avere raggiunto l'obiettivo.
Esistono molti metodi di dipingere e tutti sono buoni quando i materiali vengono bene usati, ma io ho scelto la tecnica ad olio. La pittura ad olio è certamente una tecnica antica, la preferisco ad altre perché si distingue per duttilità.
Utilizzando questa tecnica, infatti, i colori possono essere sovrapposti, lavorati, sfumati, corretti di continuo senza che la pittura perda di immediatezza, di freschezza, di colore o di tocco.
Mescolo il colore in quantità molto piccole in modo che nuovi colori si formino continuamente.
Uno dei colori a me cari e' sicuramente il nero, che spesso utilizzo nei miei dipinti.
Il nero è un colore sobrio e raffinato che simboleggia autorità, potere, rispetto, il mistero, e' anche il colore di tutto cio' che rimane nell'inconscio.
Escludo tutto cio' che alcuni associano di negativo al colore nero. Per me il nero in questo momento rappresenta il positivo, la carica vitale, il rinnovamento, il cambiamento, l'accettazione.
Il nero è colore di trasformazione, di evoluzione, scandisce i momenti di passaggio, spesso la scelta del nero può corrispondere a una situazione emotiva transitoria.
Può segnalare il bisogno di protestare, di distruggere. E' il colore del fango, del fertile, della materia fondamentale in cui le idee vengono seminate. Il nero può testimoniare la scelta di una trasformazione radicale, di uno stile di vita completamente rinnovato. In certe fasi della nostra esistenza, può indicare il bisogno di raccogliersi in sé stessi, al silenzio, con tempi e ritmi personali, per recuperare le proprie energie ed esprimere se stessi in modo rinnovato e potenziato. Come il seme ha bisogno di "incubare" nella terra, nel buio, nel nero, prima di rigenerarsi in forma nuova, così i profondi e significativi cambiamenti necessitano di un "avvenimento interiore", di un percorso nell'ombra, nel dubbio, prima di poter riemergere alla luce di una coscienza nuova.
La mia pittura non e' solo pittura astratta ma e' sopratutto pittura meditativa, e' un incontro con l’arte come forma di meditazione e conoscenza di sé, e' una pittura diretta a chiunque non avrà paura di confrontarsi con aspetti contrastanti, a chiunque non avrà paura della profondità, a chiunque  non avrà paura di piangere, ridere e soffrire, a chiunque non sarà spaventato dai desideri, dalle passioni e dalle sofferenze più profonde e travolgenti, a chiunque sappia mettersi in gioco senza paura di perdere.
La mia è una pittura libera, piena di carica emotiva. Il mio obbiettivo è riuscire a trasmettere la forza e l'amore che sento nella pittura, liberando l'artista che è in ciascuno di noi.
Con colore, linee e macchie cerco di "mettere in vibrazione" l'animo dello spettatore per comunicare contrastanti impressioni psicologiche.
Quando dipingo, ascolto e medito le sensazioni che provo e sono un tutt'uno col dipinto perché so che è importante il messaggio che proviene dai colori, il messaggio psico-coloristico che sto scavando dal mio intimo e che mi propongo di rappresentare.
Per me l'arte è forma e colore, l'arte è buio, ma anche luce, l'arte è un ricordo, ma anche futuro e speranza. Per me l'arte sorride e piange allo stesso tempo, ma è sempre musica che arriva al cuore.
Io spero, tramite le mie opere, di arrivare ai vostri cuori e probabilmente riuscirò, almeno per un attimo,  a farvi vedere quello che non si vede e a sentire quello che non si sente.
La pittura astratta vive per sé stessa e in sé stessa, obbedendo solo all'istinto dell'artista.
Il colore è luce, la luce è energia: il colore è energia.
Email: simona74s@libero.it



Attestati / Premi

- Attestato di ammissione Ottobre 2014
2^ Biennale Internazionale d'Arte di Palermo