Biografia

Formazione artistica

Nata a Catania, vive e lavora da diversi anni a Milano, ed è qui che è giunta alla pratica dell'espressione pittorica tramite i corsi di Marisa Vanetti, una brava pittrice milanese. Da allora la pittura è diventata per lei una vera e propria passione e un modo nuovo per esplorare se stessa e il mondo.
Il tessuto della sua ispirazione sembra provenire da un "altrove" che a lei piace definire "lo spazio del sogno creativo interiore". I suoi paesaggi, gli scorci di vita e gli angoli di visuale che predilige tracciano i contorni di un mondo a sé stante, eppur tangibile e fruibile quanto lo sono i sogni portanti che intrecciano e modellano le nostre vite.
Dalle sue spatolate sembra emergere la matrice in formazione di un mondo nuovo, dotato di qualche grado di libertà in più, assorto in silente attesa, ma già vivo e vibrante secondo una scala cromatica più ricca e articolata. Esso così, aspettando di essere da noi raggiunto fisicamente, come ponte sospeso verso il futuro, permea di pace e di meraviglia i nostri sogni migliori e le gioiose fantasie creatrici degli animi visionari.

Tematiche

La scelta del paesaggio autunnale che predilige dipingere non è fatta per esprimere malinconia, l'autunno è solo la scusa per osare con i colori che ama di più: i gialli e i rossi, colori caldi e asciutti che ricordano la sua terra d'origine e che le permettono di prestare energia e vigre a ciò che la circonda.

Tecniche

Dipinge a spatola (acrilico e olio) per riuscire ad otenere un tocco spezzato e sovrapponendo piccole spatolate attiva ed esalta la forza delle cose, come cercando di scuotere nelle nostre anime l'ottimismo per la vita.