Biografia

Formazione artistica

Prima di arrivare alla scultura vera e propria, l'artista ha dato spazio al proprio estro creativo nel campo del designer industriale, in particolare si è dedicato allo studio di veicoli innovativi sia a due che a quattro ruote. Poi è passato alla realizzazione di sculture di luce con cui ha partecipato a diversi concorsi internazionali. Ma è solo dopo aver partecipato e vinto nel febbraio 2004, il concorso nazionale dedicato ad Alberto Sordi che si è tenuto a Roma presso la Biblioteca Nazionale con l'opera "Vola Alberto" (battuta all'asta dalla Finarte & Semenzato ed il cui ricavato è stato devoluto alla Fondazione Alberto Sordi), che ha raggiunto un importante traguardo. Infatti grazie a questo successo, a partire appunto da Vola Alberto pubblicato su "Arte" della Mondadori, le sue opere sono state richieste da numerose gallerie sia in Italia che all'estero (tra cui Barcellona, Parigi, Londra e Ginevra). Sempre nel 2004 ha partecipato ad altri due concorsi internazionali, di cui uno in Spagna per commemorare le vittime dell'11 marzo, ed uno in Italia per un monumento dedicato a Marco Pantani. In dicembre ha rappresentato la regione Abruzzo alla prima Biennale delle Arti dell'Unità d'Italia che si è tenuta nella Reggia di Caserta, nel 2005 ha partecipato prima a Milano, presso la Fondazione D'Ars e poi a Trieste, alla rassegna "Love is in the air", successivamente ha preso parte alla VI Biennale di scultura ad Orsogna ed in luglio ha esposto ad Olbia alla Biennale Leonardo da Vinci per cui era stato selezionato dal critico d'arte Lucia Bonacini.
In agosto ha realizzato una personale ad Atessa con il patrocinio del Comune e dell'Assessorato alla cultura. A novembre ha partecipato alla collettiva "Segni d'Amore" omaggio a Pier Paolo Pasolini a Milano presso la libreria Bocca sempre con la fondazione D'Ars, collettiva che poi è stata trasferita nel febbraio 2006 a Roma. A metà marzo ha realizzato un'altra personale sempre ad Atessa presso il Teatro Comunale. Alla fine di luglio ha fatto parte della manifestazione ARTESSA, percorso artistico che si è tenuto nel centro storico di Atessa. In ottobre l'opera Burocrazia è stata pubblicata sul mensile "AL Architettura Lombarda". Nel maggio 2007 ha preso parte alla collettiva CAOS a Roma e da ottobre le sue opere sono presenti anche sul sito della Saatchi Gallery di Londra.
Nel mese di luglio 2008 ha ceduto al Municipio della Città di Atessa l'opera "Athissa" che è
stata adottata come simbolo dell'assessorato alla cultura, contemporaneamente veniva pubblicato sul quindicinale "Il giornale della Frentania" un articolo sui suoi lavori.
Dall'ottobre 2008 le sue opere sono anche su www.artists.de di Berlino.
Nel novembre 2009, partecipa alla collettiva "Pelliconi e Maurizio Nobile" a Bologna.
2011 54a Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Abruzzo, Lanciano.
Sempre nel 2011, ha partecipato su invito della Wannabee Gallery, alla prima edizione del premio di scultura Zurich Club Top 30, rientrando con la sua opera tra le prime cinque selezionate dalla giuria.
Luglio 2013, mostra personale "Emozioni" Atessa ed inaugurazione monumento degli Alpini: "Alpini nel Mondo".
Dicembre 2015, inaugurazione monumento Avis di Atessa.

"Guardando con attenzione le sue opere ciò che più colpisce è come l'artista riesca ad infondere nei materiali che usa, lo spirito vivo di chi guarda la realtà con gli occhi del sognatore in cui lo spazio ed il tempo si fondono in quella perfetta simbiosi di cui le sue opere ne sono lo specchio."
C.M.