Biografia

Formazione artistica

Biografia

Vincenzo Manca è nato a Montevecchio (Provincia del Medio Campidano in Sardegna) nel 1955.
Attualmente vive e svolge la sua attività artistica ad Arbus. Autodidatta, a soli 16 anni (nel 1971) organizza la sua prima mostra personale nel borgo minerario natìo. Figlio di minatore, la sua formazione umana e artistica è profondamente intrinseca della cultura mineraria della sua zona. Sensibile alle tematiche della sua terra, ha sempre sentito l' esigenza di riflettere nelle sue opere la cultura mineraria fatta di sofferenze umane e sociali. In molte sue opere si ritrova l' impronta di tutto ciò che la miniera ha rappresentato, dagli anni d' oro  dell' attività estrattiva sino all' attualità di un paesaggio triste, abbandonato dagli uomini. Questa sua particolare inclinazione artistica trova piena esplicitazione nel 1996 in una personale di grafica che si tiene all' Hotel le Dune a Piscinas. In quella mostra 30 soggetti illustrano tutta la drammaticità e nello stesso tempo la bellezza dei paesaggi delle aree minerarie dismesse. Queste sue opere hanno il merito di mettere sotto gli occhi più disincantati la realtà attuale fatta di abbandono e desolazione, ma anche di evidenziare, attraverso una sua personale visione, la speranza di rinascita di un territorio, quello di Ingurtosu  e Montevecchio, oggi inserito nel Parco Geominerario della Sardegna che ha un' immenso potenziale turistico-culturale. Dal 1976 al 1978 si traferisce a Milano per motivi di lavoro dove ha perfezionato la sua maturità artistica.
Mostre
Montevecchio, Guspini, San Gavino Monreale, Villacidro, Villamar, Gonnosfanadiga, San Giovanni Suergiu, Guamaggiore, Ortacesus,Sardara,Padru, Sant'Antioco, Santadi, Le dune "Piscinas", Arbus, Torre dei Corsari, Oristano,Costa Smeralda, Cagliari, Quartu Sant'Elena, San Remo, Firenze, Milano, Ferrara. Le sue opere sono presenti in collezioni di enti pubblici in Sardegna e collezioni private sia in Italia che all' estero.
Cataloghi d'Arte
Catalogo Acca; Catalogo Alba; Catalogo l'Elite; Catalogo Comed; Catalogo Guida all'arte contemporanea; Catalogo Top art, I più grandi artisti del XX e del XXI secolo, Referenze: Galleria Modigliani (Milano); Galleria d'Arte di Consolo Giampaolo (Quartu Sant'Elena).
Riviste Quotidiani e periodici
L'Unione Sarda, La Gazzetta del Medio Campidano, L'Altro, L'Altra provincia, Il Giornale, New Image, Informa San Remo, Accademia Livorno, Arte e Cultura, Galleria Italia.
  Hanno scritto di lui:Paolo Sirena, R. Pelati, M. Monteverdi, G.Martucci, F.Banchi, G.Atzori, C.Mazzetti, S.Sanna, I.Peis, A.Concas, G.Caddeo e altri. Dalla critica traiamo alcune note significative sulla sua personalità: "….Impressionista dalle forti emotività, calcolate nei minimi dettagli. Libero interprete della natura e di oggetti come se volesse entrare verso la nuova figurazione con una sventagliata ed una creatività emozionale leggibile, poi nell'informale. (Romano Pelati - Direttore artistico)
 Il colore ha un ruolo importante nella rappresentazione e fa comprendere l' idealità del concetto. I suoi dipinti sono ricchi d' emozione che toccano l' interiorità…..e lo inducono a crescere nell' arte una possibilità esistenziale. Le forme create, appaiono nel loro splendore, ornate da una profonda luminosità, che accende e dà risalto alle sue opere. (Carolina Mazzetti - Critico d'arte)
sito : www.vincenzomanca.net

Tecniche

Acquerello,olio,acrilico,