POESIA: "AZZURRO E SCARLATTO"

2020

AZZURRO E SCARLATTO


Il cielo scarlatto al crepuscolo.
Il sole scarlatto mentre perde
la sua forma sferica dietro
l’orizzonte ovunque si trovi.

Il mio viso scarlatto nella
sera dopo un’abbuffata
di sole quand’era alto
nel cielo terso, e ieri
ancor bianco era come
neve in una brumosa
valle nelle rigide
giornate invernali.

La tua già abbrunita
pelle e le tue scarlatte
gote per sentirti
desiderata. Orsù!
Non arrossire!
Ti osservo mentre
voglio che tu sia
mia. Non mi guardare
tremante di passione
che vuoi assopire!
E’ tutto chiaro ormai.
Non ti celare!

Indossi le tue lenti
scure per non
mostrarti desiderosa
d’amore per me e mi
rifletto a te. Rivedo
la mia immagine
che ti sorride e sappiamo
cosa vogliamo.

Hai trovato
trionfo in un
sentimento
chiaro, e guardo
le tue mani
tremanti.
E’ passione?
E’ il desiderio tuo
d’avermi?
I cuori son
sempre scarlatti.

Sento che ti avrò.
Fremiti incontrollabili
scuotono le mie vene
di sangue scarlatto
e danno ossigeno
alla mia anima.

Scarlatta è questa
lanterna che accendi
e delicatamente da
questa terrazza la
porgi all’aria fresca
per una pungente
uzza di serata estiva.

Vola libera e felice
nell’oscurità della
volta celeste, e ammassi
globulari di stelle
coi loro luccichii la
salutano e l’accolgono
sorridenti. Ma la
lanterna è triste
perché sa di non poterli
mai raggiungere
e dovrà dirgli addio.
Si piega su sé stessa
e scompare nell’ombra
di sogni perduti.

Azzurro è il mare
e quella striscia
all’orizzonte
ancor più azzurra.
Azzurro è il cielo
e avvolge tutta
la terra col suo
azzurro manto,
e noi ci illuminiamo
del suo riflesso.

Guarda questa
pietra preziosa
d’ametista! Non
a caso è azzurra,
quasi violacea,
d’un azzurro indaco
come gli occhi tuoi,
e ciglia lunghe che
non hanno bisogno
di trucchi per
apparire più belli
confondono
questo mio trasporto
verso di te.

Troppo bella
sei per essere
mia, occhi miei
di cerbiatta,
grandi e che mi
stanno parlando.
Mi desideri.

Questo è un dono
che esprime amore
per te. L’anello lo
infilo delicatamente
al tuo dito ed è
sfavillante come
il mare contro la luce
al sole calante, e la
tua mano tremula
com’è il cuor mio
che palpita d’amor
per te.

Azzurro e scarlatto:
due colori che mi
appartengono. Due
colori che mi parlano
d’amore.


Santa Margherita Marina (Me),
06 e 07 agosto 2020.
Roberto Zaoner.
















Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA168009
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Roberto Zaoner) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA168009
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:agosto 2020
  • Archiviata il:domenica 09 agosto 2020