POESIA: "RICORDO DI UNA NOTTE A PARIGI"

2020

RICORDO DI UNA NOTTE A PARIGI



...e vedo te, fiamma splendente,
che arde nel cuor mio.
Beltà luccicante come stelle
in una notte settembrina.
La stagione volge al
crepuscolo, ma non
il tuo bel volto.


Col basco penzolante
dal cavalletto e
appoggiati colori e
pennello, ne dipingerò
una campitura in
un angolo di tela
ad olio, nera
come la pece, e
nell’altro angolo
il tuo sembiante
sorridente
che germoglia
e affiora dall’oscurità
della notte.


Nell’etere profumi di
zagara da quei fiori
d’arancio e di limoni
di questa campagna
che ci sorride sempre
in questa notte
sognante d’amori
sempre vivi e mai
esuli o fuggiaschi.


E tanti puntini bianchi
di stelle luccicanti
daranno compiutezza
alla mia opera, sparsi
a frangere coi loro
chiari balenii il buio
di quest’angolo di tela,
impenetrabile
com’è il tuo pensiero.
E gli occhi tuoi scaltri
scrutano dentro
l'animo mio.
Sì. Non mente.


E serbar memoria
della Ville Lumière che
cantava dolci e
romantiche melodie
accompagnate da una
fisarmonica che avrei
accarezzato come anelavo
a sfiorare dolcemente
il tuo bel viso.


E quando vien il ricordo,
l’effluvio di odorosi
gigli e lavande
violette di quella
romantica città
confondeva
i miei improvvisi
impulsi verso di te.


E quella maestosa torre
ferrosa ci guardava
festante e brillava in
quella fresca e
seducente notte,
desiderosa di slanci
di passione come
quelli che vivevo
per te.


Tuo marito.
(08/09/2020, riadattata
il giorno dopo)
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA169054
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Roberto Zaoner) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA169054
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:settembre 2020
  • Archiviata il:venerdì 11 settembre 2020