POESIA: "LIBERAZIONE DI UN CIECO CREDENTE"

2021

(Molti degli uomini, profondamente credenti, sono stati sospesi spesso tra il sacro e il profano e sono stati combattuti dalle seduzioni del diavolo e ricevuti dall’Acquasanta, e hanno riconsiderata l’Eternità). POESIA: "LIBERAZIONE DI UN CIECO CREDENTE" “Eterica morte, madre di sventura e male che tutto spazza via e nemmeno ossa per piangere rimarranno nel tempo perenne, e immemore la carne s’adombra. Oh Dio, possa il mio spirto staccarsi dal mio corpo che brucerà nel tempo a venire e possa l’Altissimo rendersi visibile e fulgido al cospetto mio e perdonare i miei peccati con l’indulgenza perpetua. E tu, malvagio demone, dal sorriso malefico, avvolto da questo tuo nero mefisto, vuoi conquistare la mia anima. Vuoi venderla alla perfidia. Tu che vaghi nella notte oscura e gli inferi ti venerano. No. Non mi Avrai!! Sarà libera l’anima mia che ha amato. Morte, amica mia fedele, che libererai il buio con cui ho sempre convissuto”. 25/12/2020 (riadattata il 19/03/2021) Roberto Zaoner
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA178671
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Roberto Zaoner) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA178671
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:marzo 2021
  • Archiviata il:martedì 23 marzo 2021