Dea Bendata

Paternò Alessandro, olio, tela, 2010

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:CDA1125
  • Artista:Paternò Alessandro
  • Misure:24 cm x 30 cm
  • Tecnica:olio
  • Stile:figurativo
  • Supporto:tela
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:collezione privata - Renzo Carboni - Roma
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Alessandro Paterno' e'nato a Catania nel 1969. Dopo un breve periodo di apprendistato pittorico svolto a Livorno alla scuola di Ferruccio Mataresi, si iscrive ad un Accademia privata di Catania, sotto la guida di Abate e A Sciacca. Riscuote l'attenzione dei propri maestri che lo fanno partecipare a numerose mostre collettive dalle quali ottiene prestigiosi riconoscimenti. " La storia artistica del giovane Paterno', nasce in maniera naturale all' interno della sua nobile famiglia, che da generazioni colleziona opere di vari periodi storici. Alessandro, respirando e nutrendosi dei quadri delle collezioni familiari, sperimenta e crea un raffinato stile di pittura di qualità settecentesca, con un tessuto pittorico ricco e dettagliato. La pennellata e' densa ed espressiva e mantiene intatti gli schemi realisti. Sono sicuro che l impegno espresso finora e' garanzia di un futuro radioso e pieno di successi".
Alessandro Paterno' was born in Catania in 1969. After a short painting apprenticeship in Livorno at the school of Ferruccio Mataresi, he enrolled at the private Art Academy of Catania where he followed the lead of Abate and A. Sciacca. There he caught the attention of his masters, who encouraged him to take part in several exhibitions where he was actually highly awarded. "The young Paterno's artistic biography was born naturally in his noble family, which has been collecting works of art over the centuries. The family art collection inspired Alessandro, who breathed and absorbed the essence of those paintings, and soon began to experiment and create a refined painting style. In fact, the quality of his painting evokes the Seventeenth Century painting through its rich and detailed pictorial texture. The brush-stroke is dense and expressive, and keeps intact a realistic view of things. I'm sure his commitment to painting until now warrants him a bright future full of success".

Critiche

"Si tratta di una pittura di grande elaborazione, che possiede una spiccata cifra stilistica, nel cui nome opera dei tagli e delle frammentazioni, che sono dei giochi formali, a volte degli ammiccamenti erotici, ma sempre con una puntuale attenzione ai particolari, senza che mai nessun elemento venga lasciato al caso".
"In questa pittura vige una grande dialettica che si avvicina e si allontana dal soggetto recitante e va all'osservatore per poi tornare indietro; un effetto in parte voluto e in parte involontario, che connota il senso di una scelta che e' certamente il frutto di un' educazione alla pittura non influenzata dalle alterazioni della ricerca dell'originalita' a tutti i costi, che qui non c'e' affatto, mentre e' di casa l'opera fatta ad arte, con meditazione, con scansione molecolare degli effetti".
"The complexity of painting has an outstanding stylistic code. In its name cuts and fragmentations are formal games, sometimes erotic winks, with special attention paid to detail, so no element is left to chance".
"Paterno''s painting goes back and forth between the role-playing subject and the observer - an effect in part intentional in part involuntary - conveying a sense of choice that is the result of an artistic education that is not altered by the obstinate search for originalty at any cost. Rather, it is a work of art made through meditation and a molecular scanning of effects".
(Francesco Gallo, Dec . 2007)
"Alessandro Paternò ha la coscienza dell’antico che deve avere un
moderno". (Vittorio Sgarbi, 2002)

Autobiografico

Ho iniziato a dipingere e a disegnare a circa 8 anni i poi ho lasciato stare dedicandomi agli studi superiori ,e diplomandomi in tutt' altra cosa rispetto le discipline artistiche ,ma pur sempre rimasto attratto dai quadri e dagli aggetti antichi dalle stampe , e l'arte in genere, tanto che la mia forte passione per l'arte, mi ha portato a rispolverare matite, gomme e album lasciati stare per anni in un cassetto; ho iniziato a dipingere a tempera su carta paesaggi d'invenzione fiori, frutti,, e qualsiasi altra cosa mi Passasse per la testa, tanta la voglia irrefrenabile di creare .
I miei familiari e gli amici rimasero subito stupiti dalle e doti autodidattiche , e decisero di contattare una persona che ne capisse un po di più, la persona che vide le opere un architetto di grossa fama presente anche a una biennale di Venezia mi consigliò, di iscrivermi a una accademia, e nello specifico quella accademia dov'era presente in quell'anno il prof. Alberto Abate noto esponente del citazionismo o arte colta e artista di grande spessore nazionale ed internazionale.
Fin dai primi anni d'accademia i prof.. si accorsero del mio talento tanto da propormi subito in importanti mostre a carattere regionale .
Quello che m’interessa nei mie quadri non è tanto cosa raffigurano all'interno ma è tutto il quadro in. quanto quadro in quanto opera d'arte che va vista nella sua interezza nella sua musicalità, io cerco di creare una musica dentro al quadro 1a musica che viene da un particolare accostamento cromatico non voluto ma che sicuramente insito in un vero artista.
Io spettatore poco attento davanti ad un mio quadro vede ,la bella ragazza in posa , il particolare fatto bene lo sguardo egli occhi, non e così che si guarda un'opera mi ripeto ma l'opera si vede nella sua interezza e musicalità, i miei quadri sono preziose invenzioni che rispecchiano il tempo in cui viviamo, quindi la vanità che esiste in tutti gli esseri umani fin dall'antichità,la vanità che la ritroviamo sia nel ricco che nel povero,, sia nel luminare che nell'ignorante.
presenza forte della donna nei miei quadri, simbolo antico e ambito l'altra meta' che completa l'uomo, mito dei giorni nostri e della televisione , che la vede raffigurata in tutte le sue facce ,icona immortale dei nostri giorni e della pubblicità Chi compra un mio quadro , compra il mio mondo la mia visione, non deve comprare Paternò perche' bravo a dipingere qualcosa o qualcuno, ma lo deve comprare perché e unico, se stesso mentre dipinge da l'anima nel quadro, non fa saggi di bravura , l'arte e un'altra cosa, molti artisti cercano un significato ai loro quadri, la conchiglia,la perfezione , la clessidra il tempo, e così via , io non devo mettervi la conchiglia per spiegarvi cos'è. - la dipingo spontaneamente cosa sento e cosa respiro in questi anni , la lettura del quadro non siamo noi artisti a doverla fare il quadro è un quadro ; saranno i critici a dire se si potrà collocare nella storia dell'arte. (Alessandro paterno' )2002
Eventi
22 maggio 1996
Accademia di belle arti e restauro “NIKE” Catania
Esposizione di opere di pittura e restauro
24 maggio 1997
Accademia di belle arti e restauro “NIKE” Catania
Esposizione di opere di pittura e restauro
24 aprile 1998
Accademia di belle arti e restauro “NIKE”
Esposizione opere d’arte
8/9Agosto 1998
Comune di Forza D’Agrò(ME)
Estemporanea di pittura “Vita e colori di Forza D’Agrò” 5° classificato
15 Novembre 1998
Comune di Mascalucia(CT)
40° Incontro con la pittura
“Il maestro e l’allievo” esposizione d’opere d’arte
9 Novembre 1998
Comune di Catania
3^ Estemporanea di pittura con mostra delle opere “Scorc ed angoli di S.Cristoforo”
Premiato con targa
8/16 Maggio 1999
2^Rassegna di pittura “Le Ciminiere”(CT) 3° classificato piattino d’argento e mostra
Personale
19 Settembre 1999
Comune di Viagrande(CT)
1° Trofeo l’Iride concorso di pittura estemporanea 3° classificato premiato con coppa
Dicembre 1999
Presente nella 4^ edizione “Il Quadrato”
Enciclopedia dei Pittori Italiani del 900 a cura di Giorgio Falossi(pag 339)
25 Aprile 2000
Concorso di pittura
Comune di Nissoria 1° premio acquisto
28 Luglio 2001
Concorso di pittura “Dipingi il barocco” 1° premio acquisto
Dicembre 2002/2003
Presente nell’edizione ArteoggiItalia annuario d’arte
Critica di G.Patorno e opere (pag.134, 231)
30 Ott./28 Nov. 2004
Comune di Catania
1^ edizione Vetrinarte “Incontro tra moda e arte”
1° premio “Le ciminiere “ Catania
15 Gennaio 2005
Mostra d’ arte il Mito metropolitano ( in collaborazione con la Provincia di Catania)
3° Classificato
(catalogo)
18/21 maggio 2006
Presente ad Apantè , “Manifestazione d’arte contemporanea” critici e curatori
Prof. Francesco Gallo e Prof. Philipe Daverio
Palanaxos - Giardini Naxos
(catalogo)
26/29 Maggio 2006
Presente ad Artefiera Catania
Comune di Catania
(catalogo)
Aprile 2006
Presente a Verinice Art Fayr , Forli’ “manifestazione d’arte contemporanea “
Curata da Prof . F.Gallo
(catalogo)
12/21 maggio 2006
Presente a ViviAgrigentoarte
(catalogo)
6/7 Luglio 2007
Presente Apante’ II mostra d’arte internazionale
Curata da prof . F. Gallo (realizzata un opera per la copertina del catalogo)
(catalogo)

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Nuoresu) Commento pubblico o privato


  • Codice:CDA1125
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2010
  • Archiviata il:venerdì 18 giugno 2010