Paesaggio

Pittalis Pietro, olio, tela, 1973

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:CDA895
  • Artista:Pittalis Pietro
  • Misure:50 cm x 40 cm
  • Tecnica:olio
  • Supporto:tela
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:Collezione privata Carboni renzo - roma
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Pittalis Pietro pittore sardo- abruzzese di origine, essenziale e candido narratore, così lo definì nella sua ultima personale a Roma nel 1972 Attilio Freschi, presentandolo nel periodico di Arte e Lettere “La Stanza Letteraria”.
Profondo conoscitore del disegno, sa creare spazi e luci, orizzonti lontani e tagli ben studiati, determinati da una inquadratura sapiente e qualitativa. La sua conoscenza per la grafica che, specie nel piccolo e medio formato, sa erigersi a sublime rappresentazione, lo completa.
(Attilio Freschi)

Rifiuta a priori norme accademiche, ma studia i capolavori dei grandi maestri. Carattere e forma stilistica trovano nelle sue opere un contesto apposito a creare un binomio essenziale che rende il Pittalis riconoscibile in ogni sua opera. Nelle tele, dove dominante è il senso della solitudine, traspare evidente il desiderio di vita. Il colore della terra , delle sue maggesi, fa respirare quelle zolle rivoltate, l’acqua dei ruscelli è sempre pacata: in questi due elementi si racchiudono le forme di vita esterna per evidenziarsi a ricordo a significato vero, puro e sacro nel contempo.
(Almachilde Benamatti)

L’artista sa rendere visiva la stessa emozione che lo ispira mentre dipinge. Ognicolpo di pennello o spatola è riflesso del suo animo, del suo momento, del suo colloquio diretto con la tela. Il vecchio chino che tende a scomparire in un orizzonte sconfinato, sorretto dal suo bastone, nella sua rozzezza di forma palpita e commuove. Quegli alberi secchi, le barche in attesa, legate ad un palo, il pescatore che ricuce la rete su una spiaggia isolata, tutto è simbolo di ricostruzione, di ideali forse ancora non raggiunti, ma vissuti in quella forma poetica che è tipica di Pittalis.
(Franco Melani)

Numerosissime sono le mostre e rassegne cui ha partecipato con grande apporto di successo critico. A valido indice vanno citate: 1° biennale della stampa leccese: Trofeo artistico “ La Stanza Letteraria”.
1° premio Nazionale d’Arte Contemporanea di Montelparo: Vrassegna del piccolo formato “ Sulmona 72” :
1° Rassegna Mercato di Tivoli del Gruppo 1972 di Roma: Rassegna Mercato Permanente d’Arte Contemporanea di Arezzo del Gruppo 72 di Roma.
E’ segretario del Gruppo 72 “Iniziativa Artistica Contemporanea” fondato nel novembre 1972 a Roma.

Hanno scritto di lui:
Franco Melani, Domenico Pupilli, Michele Cennamo, Almachilde Benamatti, Attilio Freschi, Pino Amatiello, Maria Lo Mastro, Ilio di Iorio.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Nuoresu) Commento pubblico o privato


  • Codice:CDA895
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:1973
  • Archiviata il:venerd� 04 dicembre 2009