Cavallino a pini

Masi Roberto, olio, tela, 2009

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:CDA914
  • Artista:Masi Roberto
  • Misure:20 cm x 20 cm
  • Tecnica:olio
  • Stile:figurativo
  • Supporto:tela
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:Collezione privata Carboni renzo - roma
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

OPERA ARCHIVIATA E PUBBLICATA A PIENA PAGINA SU MONOGRAFIA "TRA PRIMITIVISMO E MEMORIA" A CURA DI GIOVANNI FACCENDA.
PUBBLICATA SUL 1° CATALOGO GENERALE DELLE OPERE DEL MAESTRO MASI.
Roberto Masi,
nasce a Firenze nel 1940, muore il 25 novembre 2011, in un quartiere povero sulla riva destra del fiume Arno.
Nel 1962 prende il diploma di Scuola superiore in Elettrocomunicazione e quindi si iscrive all’Università di Economia e Commercio. Ma dopo due anni torna il forte impulso dell’Arte e inizia a frequentare prima ambienti artistici poi direttamente studi di pittori della sua città fra i quali Pietro Annigoni, Enzo Pregno, Antonio Bueno.
Frequenta l’accademia Libera di Nudo presso l’Accademia d’Arte di Firenze.
Nel 1970 frequenta il gruppo artistico “Segno rosso” che si concretizza con una esposizione nel 1972 presso lo studio d’arte il Moro di Firenze, sede appunto del gruppo. Ma lo spirito libero di Roberto Masi non è confacente all’Arte estremamente politica del gruppo il Segno Rosso, per cui se ne distacca ed inizia un percorso più libero e personalizzato.
Nel 1972 partecipa da outsider ad un concorso di pittura molto importante il Cavalletto d’oro ottenendo il terzo posto.
Nel 1974 l’incontro con la signora Lucia Burgassi direttrice di un’importante Galleria fiorentina, la Galleria Cavour, crea una svolta nell’attività pittorica di Roberto Masi.
Viene infatti stipulato il primo contratto per un serie di esposizioni da tenersi in varie città italiane a partire dalla sede della Galleria di Firenze.
Inizia praticamente nel 1974 un periodo intenso di mostre personali e collettive che cominciano a destare interesse da parte degli addetti ai lavori.
In questo periodo il pittore diviene sempre più convinto dei propri mezzi espressivi e la sua personalità artistica conquista sempre più spazio sino a sfociare negli anni 1979/1980 nell’interessamento di una grande Galleria La Renzo Spagnoli Arte.
La presenza di una struttura aziendale importante fa sì che le opere entrino nelle più importanti collezioni italiane e straniere.
Il successo inizia a fare lievitare le vendite e le quotazioni nazionali e soprattutto internazionali.
Nel 1981 inizia con una grande esposizione nella sede della Galleria Renzo Spagnoli di Firenze, un periodo sempre più improntato a grandi esposizioni internazionali.
E così è a Parigi nel 1982. Viene invitato tramite l’architetto Carlo Matteo Battiglia ad una importante rassegna presso l’università della California a Los Angeles nel 1984.
Una grande mostra viene realizzata presso il Museo delle Belle Arti di Malta con la presenza delle più alte cariche istituzionali di quel paese.
Poi Roberto Masi è a Lugano in Svizzera nel 1989 poi a Laupheim in Germania invitato dalla Wolsbank nel 1990.
Nel 1991 inizia una prolifica collaborazione con le Gallerie dei F.lli Orler, che diffondono le opere del Maestro Masi in maniera capillare, professionale ed esclusiva su tutto il territorio nazionale con presenze costanti nelle loro sedi e con l’inaugurazione di una importante mostra in Madonna di Campiglio.
Il 1999 alle soglie del terzo Millennio segna l’inizio di una nuova collaborazione con Galleria Paviglianiti di Firenze con la quale il Maestro Masi stipula un contratto per la divulgazione delle sue opere negli Usa.
La fine degli anni Novanta, dopo diverse importanti mostre, (tra cui ricordiamo la mostra nel 1995 presso il Casinò di San Remo) nasce l’esigenza, vista la quantità delle opere, di archiviarle per realizzare un catalogo generale.
Ecco quindi che l’Artista con l’aiuto della figlia Antonella realizza l’archiviazione delle sue opere e ricerca i vari materiali partecipando direttamente alle maggiori Fiere nazionali. Queste continue presenze nelle maggiori manifestazioni artistiche italiane non fanno altro che rafforzare la sua già nota presenza nel mercato.
Le prime apparizioni sul mercato Americano Expo Arte di New York del Marzo 2000, S. Francisco nel Novembre 2000 ed Expo Arte di New York nel marzo 2001, sempre sotto collaborazione con la Galleria Paviglianiti di Firenze, sanzionano un successo notevole anche nel continente americano. Importanti Gallerie degli Usa iniziano a proporre le opere del Maestro Roberto Masi con sempre maggiore successo.
La collaborazione con Le Gallerie dei F.lli Orler sfocia nel 2002 con la grande mostra sul Canal Grande a Venezia. Nel 2005 inizia un collaborazione triennale con l’organizzazione Televisiva Telemarket che dura fino a Settembre 2008 con la pubblicazione del volume “Sintesi di un realismo magico” edito nel 2007. Il futuro prossimo prevede grandi mostre in spazi pubblici.

ROBERTO MASI PITTORE
Studio e Show-Room Via Dante Alighieri 49/51 - 50015 Grassina - Firenze -
Tel. Fax 055/640088

STUDIO ROBERTO MASI - VIA DANTE ALIGHIERI 49/51 - 50015 GRASSINA (FI) TEL. 055/640088 - E.MAIL masiro@libero.it. Lo Show-Room del Pittore Masi è gestito dalla Figlia Antonella che si occupa anche dell'Archiviazione e autentificazione delle Opere uniche del Padre.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Nuoresu) Commento pubblico o privato


  • Codice:CDA914
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2009
  • Archiviata il:luned� 21 dicembre 2009