In the footsteps of Canberra – AUSTRALIA, Sulle orme di Canberra – AUSTRALIA

olio su tela

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA98768
  • Misure:60 cm x 70 cm
  • Supporto:olio su tela
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Metropoli del mondo: la pittura universale di Francesco Fiscardi

Un viaggio virtuale attraverso i cinque continenti della terra, un originale itinerario pittorico alla riscoperta delle Metropoli del mondo nella personalissima interpretazione di Francesco Fiscardi che ha dedicato due anni di ricerca alla realizzazione di una serie di quindici opere, frutto di reminiscenze documentaristiche e di una particolare, immaginifica rielaborazione artistica in cui il pittore associa innanzitutto i colori alle località rappresentate, per poi sviluppare sintetiche strutture cromoformali capaci di riprodurre le atmosfere talvolta ambientali, talvolta urbanistiche delle città ritratte, con grande delicatezza e precisione.
L’impressione è che l’artista napoletano colga le capitali d’Europa come d’America, d’Africa come d’Asia e Oceania nella loro essenza, nello spirito che le anima, caratterizzando le metropoli, nella loro identità, per la presenza di elementi che sfuggono alla dimensione più immediatamente percettibile per divenire essi stessi eteree componenti che coinvolgono non l’occhio ma la mente dell’osservatore. Un effetto che si realizza attraverso sottili reminiscenze e libere associazioni d’idee, in un approccio interattivo che dona assoluta modernità alla produzione artistica di Francesco Fiscardi.
Nella complessità del campo pittorico, dove l’alternanza dei colori e dello stesso segno, ora lineare, ora curvilineo, a volte spesso, altre volte filiforme, garantisce costante dinamismo al singolo dipinto, l’equilibrio compositivo appare evidente nelle disposizioni e nelle sovrapposizioni della materia cromatica e nelle diverse forme e tecniche impiegate, conservando, pur nella varietà delle sue creazioni, quella coerenza stilistica che rappresenta il trait d’union della serie proposta prim’ancora dell’oggetto di raffigurazione tangibile.
Lo stesso effetto si riproduce a una visione d’insieme delle opere dedicate alle città del globo. La medesima armonia tra forme e colori e l’intrinseco movimento nell’assetto strutturale che l’artista raggiunge all’interno di una singola opera, è riproposto nell’interezza della serie dove le differenze paesaggistiche, ambientali, urbanistiche, storiche e culturali che caratterizzano i cinque continenti, si integrano nella raffigurazione del nostro pianeta in tutte le sue varianti. L’osservatore è proiettato in un percorso immaginario intorno al mondo, e di ogni area geografica ne avverte l’humus, la linfa che vivifica la sua umanità, quella che con il proprio territorio entra in simbiosi, un prodigio che l’artista rende possibile anche attraverso un raffinato gioco di allegorie cromatiche che può coinvolgere persino il tocco e la densità dell’apporto sulla tela; un caleidoscopio di emozioni evocate dalle nostre stesse concezioni, memorie o semplici immagini legate alle realtà rappresentate. Al termine di questo fantastico cammino intorno al mondo, del quale ciascun invitato potrà scegliere l’itinerario più confacente alla sua naturale inclinazione, ogni osservatore si ritroverà arricchito di tutte le sensazioni che quelle suggestive ambientazioni pittoriche riescono a suscitare negli animi più sensibili.
La serie Metropoli del mondo si presenta come una collezione aperta a sempre nuovi apporti che non altererebbero il concetto dal quale la produzione si muove, identificabile nella rappresentatività e nella fruizione universale della proposta artistica che per la stessa ragione risulta anche globalmente proponibile.

Prof. Domenico Raio


Metropolises of the world: the universal painting by Francesco Fiscardi

A virtual journey through the five continents of the earth, an original pictorial itinerary to the rediscovery of the metropolises of the world in the very personal interpretation of Francesco Fiscardi who has devoted two years of research to the creation of a series of fifteen works, the result of documentary reminiscences of a particular, figurative artistic reworking in which the painter combines the colours first of all to the represented localities and then develops synthetic chromatic-formal structures able to reproduce the atmospheres of the portrayed cities, sometimes environmental, sometimes urbanistic, with great delicacy and precision.
The impression is that the Neapolitan artist grasps the capitals as well of Europe as of America, of Africa as well of Asia and Oceania in their essence, in the spirit that animates them, characterizing the metropolises in their identity, owing to the presence of elements that escape the more immediately perceptible dimension, to themselves become ethereal components involving not the eye but the mind of the observer. An effect that is achieved through subtle reminiscences and free association of ideas, in an interactive approach that gives absolute modernity to the artistic production of Francesco Fiscardi.
In the complexity of the pictorial field, where the alternation of the colours and of the sign itself, now linear, now curvilinear, sometimes thick, some other times filiform, assures constant dynamism to the single painting, the compositional balance seems evident in the arrangement and superimposition of the chromatic matter and in the different used shapes and techniques, keeping, even in the variety of his creations, the stylistic coherence that represents the trait d’union of the proposed series even before the tangible object of representation.
The same effect is reproduced in an overview of the works dedicated to the cities of the globe. The identical harmony between shapes and colours and the intrinsic movement in the structural order that the artist reaches inside a single work, is repeated in the entirety of the series where the landscape, environmental, urban, historical and cultural differences, which characterize the five continents, become integrated in the representation of our planet in all its variations. The observer is projected into an imaginary journey around the world, and of each geographic area he feels the humus, the sap that gives life to its humanity, the one that enters into symbiosis with the territory, a prodigy that the artist makes possible through a refined play of chromatic allegories that can involve even the touch and the density of the contribution on the canvas; a kaleidoscope of emotions evoked by our own conceptions, memories or images related to the simple represented reality. At the end of this imaginary journey around the world, of which every guest can choose the itinerary best suited to his natural liking, each observer will find himself enriched with all the feelings that those suggestive pictorial sceneries manage to arouse in the most sensitive souls.
The series Metropolis of the world looks as a collection always open to new contributions that doesn’t alter the concept from which the production moves, identifiable in the representation and in the universal fruition of an artistic proposal that for the same reason is also globally proposable.

Prof. Domenico Raio

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Francesco Fiscardi) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA98768
  • Tipo:Pittura
  • Archiviata il:mercoled� 27 maggio 2015