PROSPETTIVA CON OVULO

LUCIO DEL PEZZO, Tecnica mista, masonite

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:CDA643
  • Artista:LUCIO DEL PEZZO
  • Misure:24 cm x 33 cm
  • Tecnica:Tecnica mista
  • Supporto:masonite
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

ANNOTAZIONI: FIRMA IN BASSO A DESTRA , TITOLO IN BASSO AL CENTRO, AUTENTICA CON FIRMA DELL’ARTISTA SU FOTO, AUTENTICA SUL RETRO, ACCOMPAGNATA DA CERTIFICATO DI GARANZIA DELLA CASA MEETING ART DI VERCELLI.


Lucio del Pezzo nasce a Napoli il 13 dicembre 1933. Nel 1954 vince una borsa di studio
per ricerche archeologiche in Grecia. Nel 1958 partecipa con Guido Biasi, Bruno Di Bello,
Sergio Fergola, Luca (Luigi Castellano) e Mario Persico alla fondazione a Napoli del Gruppo
58, collegato con il "Movimento Nucleare" guidato da Enrico Baj a Milano e con i gruppi Phases
a Parigi, Spur a Monaco e Boa a Buenos Aires. Nel 1959 Aderisce al "Manifeste de Naples"
e partecipa attivamente alla creazione della rivista "Documento Sud", rassegna di arte e
di cultura di avanguardia. Nel 1960 Si trasferisce a Milano su invito di Enrico Baj e di Arturo
Schwarz. Tiene unapersonale nella Galleria Schwarz Nel 1961 ottiene a Pittsburg il "Carnegie
International Award" e presenta la sua prima personale a New York. Nel 1966 ha una personale
alla XXXIII Biennale di Venezia. Nel 1968 espone per la prima volta in una personale a
Parigi. Lo Stato francese acquisisce due sue opere e allestisce la "Sala Metafisica" al Museo
di Grenoble (De Chirico, Max Ernst, Herbin, Carrà, Nevelson). Realizza un bassorilievo in acciaio
inossidabile dipinto per un edificio di Giò Ponti a Milano; per il Centre Pompidou di Parigi
realizza un'opera ( Il muro 120x3,5 m) che copre due lati della palizzata del cantiere di costruzione
del Beaubourg e gli affida uno stage di animazione sul teatro all'Atelier des Enfants;
Le officine Italsider di Taranto gli dedicano una mostra riservata alla sua produzione seriale
(multipli e stampe) e gli commissionano alcune sculture in ferro. Vive e lavora a Milano.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Giuseppe Mosca) Commento pubblico o privato


  • Codice:CDA643
  • Tipo:Pittura
  • Archiviata il:sabato 09 maggio 2009