IV Rassegna d'arte internazionale Identità e Intercultura

Un saluto caloroso e deferente a tutte le autorità presenti, che ancora una volta confermano che la “VIS” dell'arte suona alle porte dei loro poliedrici interessi e li porta qui a vivere il profumo che essa propaga nei sentieri della vita. Grazie a tutti gli artisti che come in una sinfonica armonia di creatività, inneggiano con le loro opere ai valori universali della vita che come raccomanda PAPA FRANCESCO ,deve essere vissuta nel nome della FEDE e della SPERANZA, le creature eterne che donano un raggio di sole, soprattutto nei momenti dei silenzi esistenziali, della sfiducia, della solitudine, delle paure che soffrono l'anima e il pensiero. Questo lavoro organizzato con grande perizia dal presidente dell'Associazione Centro Culturale Arianna sede Napoli Est Giovanni Boccia, continuamente ispirato dalle Muse universali della poesia e dal Vice Presidente Lorenzo Basile che vive la vita dell'arte con la voce del cuore è l'emblema di questa comunità che dovrebbe inneggiare con calore e fervore a questi attimi che ci permettono di esulare dalla ROUTINE e rinnovarci in INTUS, nella mente, nella coscienza e in quell'amore universale che dovrebbe accomunare i diseredati- gli emarginati – i sofferenti-gli esuli e quanti esprimono quel NON SENS che è sinonimo di indifferenza- inimicizia- di protervia- di povertà- di protervia del nostro mondo umano- etico e morale.

In questo HABITAT, cantano insieme LA PITTURA, LA DANZA, LA POESIA che contrassegnano sentimenti di gioia da cui affiorano messaggi antichi,solenni, arcaici perché essi sfiorano l'eternità dell'universo nel quale si proiettano con l'uomo in balia del destino. Oggi cogliamo immagini visive e suoni che si caricano di profondi significati simbolici che richiamano sentimenti di abbandono-di serenità, di fraternità- di emotività in cui la gioia degli autori si accomuna allo scorrere della vita in atto. L'arte così come la viviamo in questa sera, nasce da afflati profondi, che ci legano alla nostra terra, alla nostra patria, alle nostre genti ed è la suprema testimonianza delle cose semplici e pure della vita, ma soprattutto è la VOX della verità che ogni uomo deve sempre ricercare anche se con“PAURA IL CUORE LE SI ACCOSTA”. L'arte ci concede di capire il vero senso della vita, perché ci permette di non sentirci limitati,di sentirci liberi di agire e di pensare, in un mondo nel quale in molte parti uguaglianza e libertà sono ancora solo sogni e parole.L'arte ha un metodo di lotta che si basa solo sull'amore universale e sulla non violenza , e lancia al mondo continue sfide dimostrando che si possono vincere anche le più dure battaglie senza ricorrere alle armi o ad altre forme di lotta. Ringraziamo questi artisti che nell'uso spontaneo dei colori, nella cromaticità di tante immagini create, fanno appello dalle loro tele alla comprensione, all a tolleranza, alla giustizia, alla pace del cuore che ci permetterà di gioire sempre di fronte alla bellezza della vita che va rispettata all'interno della famiglia- della scuola- della società e nella capacità di vivere e confrontarsi con gli altri. Voi carissimi riuscite a dire ciò che le parole non possono esprimete- voi narrate- declamate e anche nei silenzi fate vibrare quel calore che riscalda la vita dell'universo.

Grazie

Prof.Rosalba Coppola
critica d'arte

  • Pubblicata domenica 27 dicembre 2015

  • Da Lorenzo Basile

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Lorenzo Basile) Commento pubblico o privato


  • Pubblicatadomenica 27 dicembre 2015