Le mie poesie

La fatina vola
sopra i letti

Ha tra i capelli
un ciuffo di fiori

Stringe tra le mani
un palloncino giallo

Porta la magia
delle lucciole

Ha il sorriso
di tutta la corsia

Un attimo di gioia
e scopre l'incanto

Non c'è più dolore
il sole l'ha rapito.

Lorenzo Basile

Io non capivo gli
abissi del silenzio
la distanza delle parole
mi bruciava nel petto.
Non sapevo che
c'era un mondo diverso
nelle praterie del cielo.
Io non sentivo
la purezza della sua acqua
che mi baciava le mani.
Non era ancora il mio battito,
non capivo che
c'era un arco di colori
a pochi passi dagli occhi.
Io non capivo, io non sapevo.

Lorenzo Basile

trasalimenti
Trasalimenti

Questo dolore che spinge forte nella carne,
che brucia, lacera e sanguina.
Questo dolore che infiamma gli occhi,
che mette freddo alle ossa, che scava in silenzio.
Questo dolore che non fa rumore, che tinge
di rosso le mie labbra arse.
Questo dolore che ruba i battiti del cielo,
che stende un velo di angoscia sul cuore.
Questo dolore che fa male all'anima,
che ha seppellito ogni speranza, porta il tuo nome .
Lorenzo Basile

nel-dolore
Nel dolore

Questa notte strapperò
la luce delle stelle
per coprire il tuo capo
di diademi scintillanti.
Imprigionerò i profumi di tutti i fiori
per poi spargerli sulla tua pelle.
Avrò nelle mani il respiro
della terra per soffiare le tue ali,
spingermi oltre ogni orizzonte.
Ruberò il sorriso della luna
per donarti il sigillo di questi cieli.
Farò della mia voce
il silenzio per il tuo cuore.
Tu prendi questo corpo
e fallo letto per i tuoi sogni.

Lorenzo Basile

squarci-di-cielo
Squarci di cielo

Con le onde del mare
facciamo castelli
di sabbia sulla riva
costruiamo giocattoli
di rugiada

Udite bella gente
non siamo del circo
poco importa chi siamo
noi indossiamo i colori
dell'arcobaleno

Siamo nudi abitanti
del cielo
oggi vestiamo
la nostra anima
con il naso rosso

Camminiamo nei vostri
spazi assonnati
non abbiamo pretese
vi lasciamo un sorriso
mentre il sole ci fa l'inchino

Lorenzo Basile

Danzami dentro
il suono dell'arpa

Tingimi gli occhi
con i colori del sole

Immergimi nel mare
con le mie paure

Lasciami attraversare
dalle tue onde

Portami alla deriva
del tuo cuore

Ubriacami del silenzio
delle vette innevate

Coprimi delle foglie
dei giorni d'autunno

Librami nel cielo
con il volo dell'aquila

Scrivi nella mia anima
il viaggio dell'aquilone

Lorenzo Basile

incastri
Incastri

Stringimi l'anima, forte,

fino a farmi male.

Danzami nel cuore,

sussurrami parole d'amore.

Fammi respirare il tuo respiro

E fa di questa notte il nostro letto.

Lorenzo Basile

l-attesa
L'attesa

Le ore calano
tra le mani
sei distante
ma presente
Il tuo odore
mi avvolge
baciano i corpi
le parole
E poi accade
nel silenzio
dei battiti
ai primi bagliori
della sera
Lorenzo Basile

la-mia-strada
la mia strada

Non ho più nulla
da darti sono il manichino
dei giorni felici

Baciami l'anima
e dammi fuoco
ché il freddo è nelle ossa

Lorenzo Basile

lo-specchio-dell-amore
lo specchio dell'amore

Pensieri mattutini
tra nuvole nere
squarciano il cielo
io vedo oltre
le immense distese,
pianure e laghi,
orizzonti di fuoco,
una città che sale
dentro i confini
del silenzio
si legge il tuo nome
ed è amore
Lorenzo Basile

senza-titolo
Senza titolo

Stamattina mi
voglio innamorare
di quel fiore
che spunta
fra le zolle
e la neve.

L’orizzonte è cupo
intorno è
silenzio spettrale e
non ci sono più sogni
né cielo
né stelle.

E’ buio fitto
fa solo male
un dolore che
apre in due.

Mi cingo in testa
una corona di filo
ultimo binario
prima della fine
Lorenzo Basile

il-silenzio-di-dio
Il silenzio di Dio

Oggi ho steso i ricordi
ad asciugare al sole

Oggi il vento ha percorso
le mie emozioni

Oggi il mio sospiro
è salito fino al cielo

Oggi i miei occhi
hanno visto i tuoi colori

Oggi mi è scivolata
una lacrima sul tuo seno

Oggi ho carezzato una
nuvola con la sua pioggia

Oggi ho bussato alla
porta del tuo cuore

Oggi ho baciato la tua
anima in fondo al cuore

Oggi ho sentito l'amore
che vive dentro ogni luce

Lorenzo Basile

crisalide
Crisalide

Ieri il cielo
si è spento e
gli occhi non
hanno più visto
la luce

Ieri una coltre di
fumo si è levata
dagli ormeggi del cuore
e ha cancellato il sorriso

Ieri una lacrima
si è posata sull'uscio
della mia anima
e mi ha stretto la gola

Ieri ho ferito
il tuo onore e ho
perso la gioia
dal mio bicchiere

Lorenzo Basile

la-mia-isola
La mia isola

Abbracciami, carezzami,

tienimi stretto al tuo cuore.

Fa del mio corpo il tuo giardino,

donami l'estasi del cielo.

E dammi un bacio, un solo bacio per mettere un punto al

firmamento.

tempesta-d-amore
Tempesta d'amore

Vengo a te

con passo lieve

sussulto della notte

fuoco di un bagliore

aggomitolato al cielo

amore ritrovato
ti consegno la mia resa

Lorenzo Basile

l-ossimoro-della-vita
L'ossimoro della vita

Ancora sento l'eco dei sospiri

e il profumo della tua pelle

e poi le voci del tempo perduto

Vibra ancora il mio corpo

Al pensiero di te che vive

all'angolo di questo tempo.

Lorenzo Basile

abissi
Abissi