Biografia

Alcune delle ultime attività del 2018 promosse da privati o patrocinate da Enti Pubblici

2018 Bipersonale, alla libreria MangiaParole, Roma
2018 Contemporanea-mente, mostra collettiva alla galleria Cosarte, Roma
Foto di copertina del romanzo "Misteri Solubili" di Sergio Caldaretti
Progetto per concorso di idee “kunst.stück 2015”, Kaltern Kellerei Cantina sca, Caldaro
Collettiva Luogo – Non luogo, galleria CosArte, Roma
Minipersonale allo Spazio Espositivo Caffè Perù, Compagni di Strada, Roma
DIALOGO TRA GENERAZIONI, Associazione Culturale Intentart, Collettiva al Castel dell'Ovo di Napoli
III° Esposizione d'Arte Visiva, Associazione culturale Giarte, Castello Orsini, patrocinio del Comune di Fiano Romano
BLU, mostra collettiva sul colore blu, Galleria Spazio40, Roma
Riconoscimento al Merito in Arte A CdS Diploma, Significazione critica
Il viaggio continua… allo spazio espositivo Antica Caffetteria Berti, Roma
Bianco#Rosso#Nero, Galleria Spazio40, Roma
CLOROFILLA, mostra collettiva al Centro Studi Cappella Orsini, Roma
Il cadavere squisito, collettiva surrealista al TAG, Roma
Apollo Dionisiaco, Accad. Internazionale di Poesia e Arte, patrocinio Roma Capitale, Provincia di Roma
Corruzione Capitale, progetto a cura dell'associazione Neworld, Museo dello Stadio di Domiziano, Roma
Scarti al Riscatto, presso la Galleria Spazio 40, Roma
Un sorso di arsenico, mostra collettiva, Galleria ABC art, Roma
Strada facendo… al rione XXIII, Spazio espositivo, via F. Passino 3/5, Roma
Che cento fiori fioriscano, Artisti per Liberazione, galleria La Nuova Pesa, Roma
Arte da bere, Club delle Idee, Palazzo Ducale Caracciolo, l patrocinio del Comune di Casamassima, Bari
Premio Massenzio Arte 2014, Sala Caravaggio, Istituto Superiore Anti-incendi, patrocinio di Roma Capitale
Biennale d’Arte Contemporanea, Salerno in arte, Palazzo Frisone, patrocinio del comune di Salerno
sagome 547, Bombardamento di Roma San Lorenzo, Horti Lamiani, patrocinio di Roma Capitale
Primo Premio Monteverde Pasolini, Teatro Vascello, Patrocinio della Provincia e del Comune di Roma
Tratti e Ritratti, Ass.Culturale Michele Valori, Galleria Borghese, Mentana, patrocinio della Provincia di Roma
Cromie al Museo, Associazione Insieme nell’arte, Palazzo Doria Pamphili, patrocinio Città di Valmontone
ECO CREATIVITY, Agat, Casa della cultura, Villa De Sanctis, con il patrocinio della Provincia di Roma
Tra Mito e Realta’, Sala Consiliare del I Municipio, con il patrocinio del Municipio Roma Centro Storico
Il mese degli Spaventapasseri, collettiva presso i Giardini del Pojo a Fabriano
Primo Premio Monteverde Pasolini, Teatro Vascello, Patrocinio della Provincia e del Comune di Roma
ACQUAPURA, Salerno in Arte, Complesso Monumentale di Santa Sofia, patrocinio del comune di Salerno
Altre Attività
Altre attività

2017 Foto di copertina del romanzo "Misteri Solubili" di Sergio Caldaretti
2016 Proposte per il Logo dell'Associazione Stefano Cucchi Onlus
2013 micro&book e micro2, Spazio Contemporaneo Carlo Talamucci, Sesto San Giovanni
2012 micro&book, elaborato pittorico per microbo net, Milano
Il Caos e il Caso, Progetto MINE, Compagni di strada, Celeste Prize
Pietra su Pietra, Make up the Wall, Progetto Shiseido, Compagni di strada, Milano
2011 Lui Danza, Concorso I Felliniani, Roma
Le Isole, illustrazione di copertina del libro omonimo, edizioni Il Molo, Massarosa (LU)
Il Filo rosso, mille carte originali allegate alla rivista “Ellin Selae”
2010 Salvati dalle acque, Galleria Mitreo, Roma
2009 Logo per il Comitato Antirazzista Luoghi Comuni Garbatella
Partecipazione alla stesura del M.A.N.I.FESTO Artistico del Movimento Anti Nullista Internazionale
2008 Risaie dalla collina di Mandalay, illustrazione di copertina del libro “Territori del sud”, K Editore, Roma
La Voce, opera pubblicata sul giornale quindicinale La Comune
2006 Logo per il gruppo Compagni di strada artisti associati
Illustrazioni del CD I racconti di Ulisse
2005 Illustrazioni del CD Cavalieri erranti
Consulente arti visive del sito www.buffonimaledetti.com
2003 Pace, mille acquarelli originali allegati alla rivista “Ellin Selae”
2000 Sololà, Guatemala, illustrazioni di copertina e interne del libro “L’urbanista e la scatola nera” Jason
Ed., Reggio Calabria
1997 Metro, illustrazione di copertina del libro “Il territorio del piano”, Jason Ed., Reggio Calabria
1995 Il porto di Gorgona, illustrazione di copertina del libro “Ambiente e piano”, Università di Roma

Formazione artistica

Maria Grazia Lunghi vive ed opera nella sua città, Roma. Inizia la sua attività negli anni '70. Nel 1976 si laurea in Pedagogia presso l’Università di Roma. Segue corsi di pittura, disegno e nudo all’Accademia di Belle Arti e nella Scuola di Arti Ornamentali di Roma. Negli anni ‘80 fa parte del gruppo di artisti Magazzini generali, che organizza una serie di mostre dal titolo Reinventare i luoghi dell’arte. Da qui le prime mostre nei bar, nelle piazze, ma anche un continuo incontro e confronto d’idee, di esperienze, di progetti per un diverso modo di fare e proporre arte. Dal 1989 al 1991 frequenta la Scuola del nudo all’Accademia di Belle Arti di Roma. E’ co-fondatrice dell’Associazione Culturale “Compagni di Strada” e del Manifesto: ”M.A.N.I.”?
Esplora la sofferta condizione umana dei nostri tempi globalizzati. Espone con continuità le sue opere in mostre personali e collettive, e partecipa a concorsi di livello nazionale e internazionale.

Tematiche

Pensiero sull’Arte

Il pensiero e l’azione si muovono insieme. Corre la memoria e il ricordo, le immagini e i sogni, le emozioni e le conoscenze, mentre le mani lasciano fluire e sgocciolare i colori e gli impasti di materia aggiungendo materiali e scarti recuperati. I reperti urbani come tappi di birra schiacciati, lattine accartocciate, tacchi perduti di vecchie scarpe, specchi retrovisori incidentati ridotti in mille splendidi frammenti, pezzi di parabrezza rotti come tanti cristalli, contenitori di latta per il cibo ormai trasformate dal calpestio e dalle intemperie in un unico sottile strato di metallo arrugginito, raccontano storie di vita di strada, di bevute e di mangiate, di camminate nelle vie cittadine, di povertà e di dolore, si inseriscono di diritto con forza nel lavoro pittorico mescolandosi, impastandosi, colorandosi e animandosi a nuova vita, portando intatte con sé la propria condizione di oggetto usato, scartato, rifiutato, calpestato, gettato, e infine rinato.

Tecniche

Le tecniche utilizzate sono olio, acrilico, tecniche miste e materiale di riciclo elaborato con i colori

Valutazione artistica

Estratti di alcune critiche


“… E nasce una pittura chiara, solare, limpida che carezza l’anima. I passaggi sono tanti e complessi, astratto, fantastico, figurativo e poi ancora tutto dall’inizio a riprendere il suo dialogo non già con il visto, ma con il pensato” (Aldo Riso)

“… Semplicità di dettato e chiarezza camminano di pari passo in una pittura che ama il suo repertorio cromatico più che la sua minuziosa descrizione” (Duccio Trombadori)

“…L’artista usa la pennellata come estensione del proprio essere,
esprime la coscienza soggettiva, l’introspezione psicologica dell’uomo.Il gesto-azione è atto, è manifestazione, è denuncia del disagio esistenziale individuale e collettivo.(Nathalie Africano)

La pittura della Lunghi, riecheggia la grande lezione figurativa italiana degli anni ’50, ripresa successivamente dalla transavanguardia. Il suo Eden è l’unica possibile salvezza per l’umanità in pieno accordo con la natura circostante, in un percorso ancora lungo, ma da affermare con forza, e le sue colature e strappi, sono ancora le evidenti ferite che noi tutti ci procuriamo, regalandole anche alle generazioni future. (Gianni Nappa)

“I temi affrontati da quest’artista sono a carattere sociale...e paiono concretizzarsi in un atmosfera caotica. Non dal punto di vista tecnico e raffigurativo, ma per quella sorta di “disfacimento” della realtà, come se il profondo disagio dell’esistenza contemporanea si trasformasse in una”minaccia” di scarti solidi e organici: quello dei rifiuti e quello dei rifiutati, simboli della civiltà dei consumi e dello sfruttamento....Maria Grazia Lunghi, nelle sue opere, affronta, sempre con risultati eccellenti, anche altre problematiche degli esseri umani, dovute alle loro precarie condizioni di vita.....il tutto scandito da una pittura tra figurativo, espressionismo e astrazione ”( Paolo Levi)

“...L'esigenza di comunicazione diretta, non mediata da percorsi obbligati, si riflette nella sua esperienza pittorica che, fin da allora, offre a chi osserva la possibilità di ripercorrere con immediatezza la sua avventura interiore: una tendenza all'espressione confidenziale dei propri stati emotivi, che si trasmette attraverso immagini forti, incisive, crude. Immagini di cose, oggetti, elementi comunque riconoscibili anche se inseriti in un contesto ambiguo, evanescente, costellato di piccole macchie incongrue, di sottile inquietudine” (Sergio Caldaretti)

Bibliografia

Maria Grazia Lunghi
Note biografiche

Nata a Roma, inizia a dipingere con continuità a partire alla fine degli anni ‘70. Un primo periodo è dedicato alla pittura a tempera su tavola, con soggetti figurativi ripresi dalla natura e riproposti in tono fantastico. Nel 1976 si laurea in pedagogia presso la Facolta’ di Magistero dell’Università di Roma La Sapienza. Negli anni ‘80 fa parte del gruppo di artisti Magazzini generali, che organizza una serie di mostre dal titolo Reinventare i luoghi dell’arte. Dal 1989 al 1991 frequenta la Scuola del nudo all’Accademia di Belle Arti di Roma. Nella seconda metà degli anni ‘80 introduce l’olio nelle sue opere, trattate spesso con la materia (seta, sabbia, fili di tessuto). I soggetti, pur rimanendo figurativi, acquisiscono echi e aperture informali. Dagli inizi degli anni ‘90 produce tele ad olio con soggetti figurativi tratti da esperienze di viaggio e sempre più la sua attività si lega a tematiche di carattere sociale, con la partecipazione ad iniziative promosse in tal senso. Dal 1978 espone con continuità le sue opere in mostre personali e collettive, e partecipa a concorsi a livello nazionale e internazionale.
“... Tutto ha luogo in brevissimi spazi, dove l’olio su tela compie il rito convergente tra memoria e ricerca. La forma a tratti è pietra dura, cielo o carne, e sfugge alle definizioni composte. Qui la bravura, in un complesso e sfuggente dispiegarsi di idee che oltrepassano la linea della fisica pur dilatandosi in essa” (Maria Teresa Palitta)
Il registro mediterraneo del colore, la semplicità di un’immagine che esce quasi dai limiti del paesaggio per rientrare in se stessa, nella sua essenza visiva; il tocco forte di una pennellata, che si ammanta di materia cromatica; l’attenzione estrema dell’artista a non turbare l’incanto di una visione sorgiva con particolari accessori: tutto confluisce nel comune denominatore della luce, alla quale Maria Grazia Lunghi sacrifica ogni compiacimento formale.( Italo Marucci)

Attestati / Premi

RICONOSCIMENTI IN CONCORSI E PREMI

2018 "Siria-Guerra in corso" opera in evidenza sul sito Openart
2018 “Finestre al tramonto”, opera in evidenza, sul sito Openart
2018 vincitrice della copertina della settimana della pagina FB Atto creativo
2018 selezionata al concorso Testi Testimoni Testimonianze, Ass. Circuiti Dinamici, Milano
2018 "Finestre d’estate", opera che ha vinto una settimana come copertina della pagina FB Astrazione pura
2018 vincitrice della copertina della settimana dall’undici marzo sulla pagina FB Astrazione Pura
2018 Opera “Finestre al tramonto” in evidenza nel concorso “Terra, l’unica casa che abbiamo”, Sito Openart
2018 Great Master, Attestato di Ammissione, London Art Prize, selezionata
2018 Art Noise, Attestato di merito Artistico, International Virtual Art Exhibition, Muvi
2017 ART MASTER, Attestato di merito Artistico, Web Art Expo
2017 Riconoscimento al Merito Diploma, Significazione critca
2017 ODISSEA nell’Arte V edizione, esposizione Museo virtuale Muvi.Roma.it, selezionata
2017 WEBARTEXPO, Nomination Emotional Artist, Attestato di merito artistico, assegnato dalla giuria e dal comitato Art Gallery
2016 ESPOSIZIONE TRIENNALE DI ROMA, selezionata
2016 Novara ART PRICE, mostra concorso biennale, selezionata
2015 La tela del mese, agosto, www.pitturaedintorni.it, selezionata
2015 Premio Apollo Dionisiaco, Riconoscimento al Merito
2015 Quadro a 4 mani, Controtendenza Design, vincitrice
2015 X FLORENCE BIENNALE 2015, selezionata
2015 Romart 2015, Biennale Internazionale di Arte e cultura, selezionata
2014 I TERRITORI DELL’ANIMA, Castello Normanno Svevo, Bari, selezionata
2014 BIENNALE DI SALERNO, invitata
2014 Premio Massenzio Arte 2014, Sala Caravaggio, ISA, finalista
2014 Concorso La Tela del mese, Esposizione nel sito www.pitturaedintorni.it, selezionata
2014 Concorso Internazionale Bacco, Associazione Sannio Cuore, Benevento, selezionata
2013 ARTE A TEATRO, Galleria Wikiarte, Milano, selezionata
2013 1°BIENNALE della CREATIVITA', Verona, selezionata
2013 Concorso Espressioni 2013 2014, selezionata
2013 Fascino dell’arte femminile, Associazione Culturale il Piave, selezionata
2013 110 e Lode Artisti Insieme, mostra itinerante, FC Arte & Liberarte, selezionata
2012 L’Euforia di Dionisio, Premio Enogenius, selezionata
2012 Biennale Internazionale d’Arte di Palermo, selezionata
2012 Concorso, Stop Allo 048 Degli Oggetti, selezionata
2011 Concorso, Acquapura Rifiuti in cerca d’autore, Menzione speciale
2010 Concorso Second Life, Salerno in Arte, Premio della critica
2010 Concorso Il Muro di Merlino, Donoratico, selezionata
2009 Concorso Rifiuti in cerca d’autore, Menzione speciale
2008 Premio Roma, ONLUS Amici del Risveglio, 2° premio
2005 Premio Webcolor, selezionata
2004 Premio La Portella, Città di Carsoli, finalista
2004 Premio Webcolor, finalista
2004 1° Premio Internazionale di Pittura e Grafica Boe’, finalista
1999 5° Concorso nazionale di illustrazione naturalistica, Amandola (AP), selezionata
1999 Concorso Rivista Quadri e Sculture n 30, selezionata
1998 Concorso Rivista Quadri e Sculture n 33, selezionata
1996 Concorso Le cartoline illustrate, vincitrice
1994 Rassegna internazionale Arte e mondiali di calcio USA ’94, selezionata
1994 Concorso Rivista Quadri e Sculture n. 10, selezionata
1986 Premio Arte Mondadori, finalista
1979 1° Festival delle Arti figurative “Numana ars”, Roma, Premio Speciale al merito
1978 2° Premio Villa Torlonia, Diploma di merito