Recensione di amore e altri sentimenti

I delicati sentimenti di Mirko Federici nelle poesie di “Amore ed altri sentimenti”

Amore ed altri sentimenti di Mirko Federici è una raccolta poetica fondamentalmente incentrata sul tema dell’amore, nelle sue diverse forme: dall’amore non corrisposto per una donna, che prevale nella maggior parte delle poesie, all’amore per la nonna scomparsa che per l’autore, fortemente legato affettivamente a questa figura familiare, rappresenta un punto di riferimento e un porto sicuro; dall’amicizia indissolubile che supera anche le brusche separazioni decise dal destino, alla fede religiosa, con diverse riflessioni e introspezioni e dedicate a Dio. L’amore, quindi, come unico e grande filo conduttore che percorre tutti i 55 componimenti della raccolta, ognuno legato ad esperienze vissute in un passato triste e a ricordi mai sbiaditi, dipinti da emozioni e sprazzi di quella fantasia nella quale l’autore si rifugia per acquietare i propri umori e trovar consolazione, simbolo della sua forte speranza per il futuro.
Nei componimenti di lunghezza variabile, che non sembrano rispettare un particolare schema metrico, molti i riferimenti alla natura, in relazione alle riflessioni che il poeta fa sul proprio stato d’animo, e al sogno, nel quale l’autore può ricongiungersi con le persone care, purtroppo scomparse troppo presto, ritrovare speranza e ristoro e la magia necessaria per guardare al mondo con semplicità e nuovo spirito di scoperta. Amore ed altri sentimenti rispecchia molto la personalità del suo autore: paziente, emotivo, semplice, molto introverso, e un po’ sognatore, Federici manifesta la sua propensione a non arrendersi e a dare spazio all’immaginazione sognante che spesso gli adulti tendono a perdere.
Federici, nell’intento di esternare emozioni e sentimenti in chiave autobiografica, descrive sostanzialmente un uomo con le sue debolezze e i suoi sentimenti, con l’obiettivo di condividere tali emozioni con quanti possano comprenderle, cercando di istaurare una sorta di empatia tale da indurre alla conclusione che nessun individuo sia solo.

Biografia

Mirko Federici nasce a Roma nel 1974 e, dopo gli studi di ragioneria, si è appassionato alla creazione di mosaici artistici in vetro, imparando la tecnica dal suo maestro, il prof. Giorgio Mariotti, e alla scrittura. Nel 2010 entra a far parte del Gruppo di artisti “Il Collettivo”, con cui organizza le prime due mostre a Capalbio (Gr), ricevendo il premio Capalbio al Territorio 2010. Seguono altre mostre nel Lazio ed a Grosseto. È studente del Liceo Artistico serale “Luciano Bianciardi” di Grosseto e, registratosi autore S.I.A.E. da alcuni anni, nella sezione O.L.A.F., scrive racconti e poesie ispirate dalle esperienze vissute.



Tiziana Di Gravina

di Tiziana di Gravina
2015

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Frank) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio