Biografia

Tematiche

Principalmente è la natura che mi ispira, in tutte le sue molteplici forme e nei suoi svariati colori. prediligo dipingere i paesaggi che generalmente sono frutto della mia immaginazione, amo dare risalto ai cieli , spesso invece trascurati da chi dipinge.
i fiori con le loro forme a volte semplici e a volte bizzarre spesso catturano la mia attenzione, mi piace dipingerli sia in modo realistico, che sotto forma di macchie che mi riportano ad essi.

Tecniche

olio, acrilico e tecniche miste con foglia oro su tela

Valutazione artistica

Se il paesaggio, la figura, il soggetto sono campo di prova nella ricerca della perfezione, è nella rappresentazione dei cieli che l’emozione più profonda ed elevata si esprime massimamente:”...il cielo contiene forme e colori bellissimi...”afferma l’artista, forme e colori che spesso sfuggono all'occhio prosaico dell’osservatore ordinario ma che Patrizia riesce a trasferire sulla tela, animandola coi colori dell’emozione, del sentimento, della positività tutta femminile che l’artista trasmette. Nei cieli di Patrizia Morello l’osservatore aleggia tra speranzosi voli di rondini, sente la brezza dolce che muove le fronde, l’aria frizzante e acerba della primavera, riposa nel blu notturno irradiato da splendide lune.
Le opere dell’artista manifestano un mondo interiore che si muove tra semplicità e perfezione, realismo e rappresentazione, espressione ed emozione.
Dr. Federica Ricchiuto

Bibliografia

Patrizia Morello nata in terra salentina nel 1970, sin da giovanissima manifesta spiccate doti artistiche. Inizia il percorso pittorico ispirandosi ai grandi maestri impressionisti, ma la voglia di intraprendere un proprio percorso creativo è sempre presente. Determinante in tal senso è il sodalizio artistico col maestro Flavio Canta il quale,oltre a trasmetterle la tecnica, la accompagna nello sviluppo di una personale identità artistica.
La meticolosa ricerca della perfezione spinge l’artista a ritornare più volte sull'opera in corso di realizzazione, per definire, ritoccare, rifinire e limare la rappresentazione figurativa; in tal modo l’opera pittorica risulta una perfetta sintesi di realismo e surrealismo.