International live digital projection

Bona Baraldi, Toscana

GIU 30

Quando? Da sabato 30 giugno 2018 a domenica 08 luglio 2018

Dove? piazza Bembo, Bale, (PU)
GPS: 45.042562, 13.785951

45.042562, 13.785951

In occasione del Festival di chitarra classica che comprende anche il concorso “Live guitar” sarà inaugurata anche la mostra d'arte contemporanea presso gli spazi espositivi del castello Bembo, fulcro della manifestazione.

Oltre agli autori esposti “tradizionalmente” ci sarà anche una proiezione digitale di 10 artisti internazionali provenienti da più Nazioni. L'idea di questa alternativa forma di presentazione dell'arte contemporanea si è resa necessaria poiché gli spazi a disposizione non consentivano l'esposizione di tutte le opere.

Durante il sopralluogo, infatti, mi sono reso conto che non potevamo ospitare tutti gli artisti che volevamo avere all'evento. A quel punto due erano le vie percorribili: o non fare nulla oppure trovare una soluzione diversa che comunque potesse dare giusta visibilità agli artisti a alla loro arte.

Nasce in codesto modo la proiezione digitale dei 10 artisti che quest'anno hanno aderito all'iniziativa. Essi provengono da più parti del mondo ognuno con un proprio bagaglio artistico frutto di ricerche e di culture diverse.

L'obiettivo di questa iniziativa è molto semplice: dare l'opportunità ai fruitori di Bale-Valle di vedere cosa avviene nel variegato nonché complesso mondo dell'arte contemporanea. Uno spaccato di tecniche diverse e diversi modi di concepire l'arte visiva. Le Nazioni presenti per questa prima edizione sono: Italia, Gran Bretagna, Turchia, Scozia, Stati Uniti d'America, Venezuela e Olanda.

Questo primo post è dedicato alla pittrice toscana Bona Baraldi. Forse il termine “pittrice” nonchè il più idoneo poiché Bona Baraldi spazia dal mondo pittorico, alla poesia, alle performance sino a brevi excursus nell'ambito digitale. Da anni, inoltre, si dedica all'insegnamento sperimentando sempre nuove possibilità espressive. Recentemente ha portato a termine anche un interessante progetto dedicato all'arte-terapia.

Con Bona ci conosciamo da parecchi anni. Il primo incontro è avvenuto a metà anni Novanta in occasione del progetto artistico “I Carmina burana”. Sin da quel primo incontro ho percepito la “forza espressiva” che questa toscana doc plasmava sulla tela. Opere di grande formato con tratto deciso e splendide cromie il segno distintivo della Baraldi di quel periodo.

Per Bale-Valle l'artista di Greve in Chianti ha presentato la sua recente produzione dove il punto focale di ogni singola opera rimane, a mio parere, l'uomo con tutte le sue problematiche. Sono opere diverse da quelle conosciute in precedenza ma che indubbiamente rappresentano l'artista sotto ogni punto di vista.

Cav. Paul David Redfern

  • Pubblicata mercoledì 11 aprile 2018

  • Da Paul David Redfern

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Paul David Redfern) Commento pubblico o privato


  • Pubblicatamercoledì 11 aprile 2018