LA PASSIONE

scultura istallazione, legno, ferro., 2015

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA104091
  • Misure:260 cm x 170 cm x 40 cm
  • Tecnica:scultura istallazione
  • Supporto:legno, ferro.
Descrizione

Esposto in permanenza al Museo Diocesano di Arte Sacra di Lamezia Terme (CZ)
“La PASSIONE”
Nella realizzazione sono stati utilizzati tre elementi naturali della terra di Calabria:
- Ulivo;
- Vite;
- Grano.
Partendo dal tronco di un albero d’ulivo, ho cercato di rappresentare il Cristo Crocifisso con richiami al racconto evangelico della Passione:
- l’ulivo, che rimanda all’Orto del Getsemani dove Gesù pregò prima di essere consegnato ai soldati e ai sommi sacerdoti, inoltre raffigura il simbolo della rigenerazione, perché, dopo la distruzione operata dal diluvio, la terra tornava a rifiorire, con il ramoscello di ulivo portato dalla colomba simbolo di pace perché attestava la fine del castigo e la riconciliazione di Dio con gli uomini; è la pianta da dove si ricava l’olio per i Tre sacramenti: l’olio dei Catecumeni del Crisma e per l’unzione degli Infermi ancor più fa riferimento proprio al Messia-Cristo che significa esattamente “Unto”.
- la vite, che richiama il vino, il sangue di Cristo, versato per la salvezza di noi tutti;
- la spiga, che rappresenta il pane spezzato da Cristo nell'ultima cena e il chicco di grano che “cade in terra e muore per portare molto frutto” ;emblema della primavera, della natura che si risveglia, che vince il buio e l'immobilità dell'inverno e dunque la morte.
L’albero di ulivo, la vite, la spiga di grano, tre come la Santissima Trinità, tre elementi naturali che richiamano la Passione di Gesù e aprono all’evento centrale della fede cristiana: la Resurrezione di Cristo, la rinascita della vita e della speranza oltre il dolore e la sofferenza.
Nello specifico, sforzandomi di non tralasciare la più realistica interpretazione, data dalla difficoltà nell’assemblare i materiali usati; a partire dall’inchiodatura, effettuata con una grande sofferenza, proprio a ripercorrere la crudeltà del genere umano; ho rappresentato lo strazio della crocefissione con simbolismi particolari, difatti, la naturale piega dei chiodi o ancor più la mano destra che cerca in un certo qual modo a chiudersi per il troppo dolore; del chiodo che trafigge la carne o come il braccio sinistro disteso con la mano aperta che si apre verso il cielo a cercare il Padre.
Dalla lavorazione completamente a mano del legno alla vernice utilizzata per rappresentare il sangue, ho dato vita a una rappresentazione del Cristo Crocifisso in cui gli elementi della natura della terra di Calabria, si intrecciano con i simboli dei racconti evangelici della Passione, da cui trae il titolo l’opera, ponendo lo spettatore di fronte alla raffigurazione del mistero della sofferenza umana e del dolore innocente.

Lamezia Terme il 17 dicembre 2016
Ideato,Realizzato e Donato
da
Raffaele Mazza

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Raffaele Mazza Artist) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA104091
  • Tipo:Scultura / Installazione
  • Creata nel:giugno 2015
  • Archiviata il:mercoledì 09 dicembre 2015

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Raffaele Mazza Artist mercoledì 09 dicembre 2015 ha archiviato la foto dell'opera GA104091 dal titolo "LA PASSIONE"