LA PASSIONE

scultura istallazione, legno, ferro., 2015

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA104091
  • Misure:260 cm x 170 cm x 40 cm
  • Tecnica:scultura istallazione
  • Supporto:legno, ferro.
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:MUSEO DIOCESANO DI Lamezia Terme (CZ)
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO

Informazioni e condizioni di vendita dell'artista

Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Cliccando su "invia la tua proposta" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio
Descrizione

“LA PASSIONE” La scultura è interamente realizzata con tre elementi naturali propri della terra calabra, scelti per la loro forte valenza simbolica: ulivo, vite, grano. Partendo dal tronco di un albero d’ulivo, l’artista ha cercato di rappresentare il Cristo Crocifisso con richiami al racconto evangelico della Passione: - l’ulivo rimanda all’Orto del Getsemani dove Gesù pregò prima di essere consegnato ai soldati e ai sommi sacerdoti, inoltre raffigura il simbolo della rigenerazione, perché dopo la distruzione operata dal diluvio, la terra tornava a rifiorire con il ramoscello di ulivo portato dalla colomba; nonché simbolo di pace perché attestava la fine del castigo e la riconciliazione di Dio con gli uomini; - la vite che richiama il vino, il sangue di Cristo versato per la salvezza di noi tutti; - la spiga che rappresenta il pane spezzato da Cristo nell'ultima cena e il chicco di grano che “cade in terra e muore per portare molto frutto”; emblema della primavera, della natura che si risveglia, che vince il buio e l'immobilità dell'inverno e dunque la morte. L’albero di ulivo, la vite, la spiga di grano sono tre come la Santissima Trinità, tre elementi naturali che richiamano la Passione di Gesù e aprono all’evento centrale della fede cristiana: la Resurrezione di Cristo, la rinascita della vita e della speranza oltre il dolore e la sofferenza. La sofferenza del Cristo viene interpretata dall’artista anche nel modo scelto per fissare e assemblare i materiali che compongono l’opera. Il legno di vite scelto per il corpo del Salvatore è stato inchiodato alla croce in legno d’ulivo con l’intento di ripercorrere la crudeltà del genere umano e lo strazio della crocefissione. Numerosi sono i simbolismi: la naturale piega dei chiodi o ancor più la mano destra che tenta di chiudersi per il troppo dolore, mentre il braccio sinistro disteso con la mano aperta si apre verso il cielo a cercare il Padre, malgrado i chiodi ne trafiggano la carne. Dalla lavorazione completamente a mano del legno alla vernice, resine e collanti utilizzati per rappresentare il sangue, prende vita una rappresentazione del Cristo Crocifisso in cui gli elementi naturali della terra di Calabria, si intrecciano con i simboli dei racconti evangelici della Passione, da cui trae il titolo l’opera, ponendo lo spettatore di fronte alla raffigurazione del mistero della sofferenza umana e del dolore innocente.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Raffaele Mazza Artist) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA104091
  • Tipo:Scultura / Installazione
  • Creata nel:giugno 2015
  • Archiviata il:mercoledì 09 dicembre 2015

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Raffaele Mazza Artist mercoledì 09 dicembre 2015 ha archiviato la foto dell'opera GA104091 dal titolo "LA PASSIONE"