angeli in volo

scultura, pittura,istallazione,manipolazione, argilla,ferro,vetro,brillanti,vernice,cemento, 2016

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA112037
  • Misure:86 cm x 161 cm x 18 cm
  • Tecnica:scultura, pittura,istallazione,manipolazione
  • Supporto:argilla,ferro,vetro,brillanti,vernice,cemento
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:monumento ai caduti Città di Lamezia terme
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO

Informazioni e condizioni di vendita dell'artista

Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Cliccando su "invia la tua proposta" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio
Descrizione

Monumento ai Caduti installato Presso il 2° Reggimento Aves "Sirio" di Lamezia Terme
“Angeli in Volo”

L’opera, realizzata in occasione del ventennale della costituzione del 2° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Sirio”, avvenuta il 06 ottobre 1996, nel Comune di Lamezia Terme.
Nella realizzazione della struttura portante, sono stati utilizzati diversi massi di varia grandezza e peso, a sostegno del masso principale di circa 20 tonnellate, proveniente dalla Cava diCaronte (Cz).
Posteriormente, sorgono con imponenza, dal terreno e si ergono verso il cielo tra le rocce due pale di elicottero, sulle quali sono stati dipinti i colori della nostra Patria.
In basso sulla sinistra, su un piccolo masso è adagiato un cingolo, con l’aquila che lo sovrasta a simboleggiare, lo scopo primario della nostra specialità ossia, supporto alla manovra dei reparti di fanteria.
Il tutto a corredo dell’opera “primaria” dal titolo:
“Angeli in Volo”.
Ancorata al masso centrale, rigorosamente fatta a mano, è stata realizzata con i seguenti materiali:
Vetro, brillanti, cemento, ferro, vernice e argilla, proveniente dalla Cava di Dipodi (Cz ).
L’argilla grezza, abbozzata pezzo per pezzo, per poi essere plasmata nel dettaglio è stata successivamente infornata e cotta a una temperatura oscillante tra gli 850 -900°C .
Trae ispirazione, dal profondo rispetto verso chi, ha sacrificato la vita per l’amata Patria, ma al momento stesso, per chi ogni giorno con sacrificio e abnegazione serve.
Il Nostro Paese.
Partendo dalla cornice, realizzata in cemento armato, cristallo e brillanti, fusi una delicata sfumatura azzurra come i colori dell’Aviazione, man mano che si osserva il complesso dell’opera, si è attratti, dalla frase incisa sulla fascia sostenuta centralmente dagli angeli, che contraddistingue il significato più profondo del monumento ossia:
“Et Protegam Reggi”
dalla traduzione in italiano,
Reggi e Proteggi.
Scindendo la frase, e di conseguenza associandola alla postura assunta dei due angeli, si caratterizza nello specifico che:
L’angelo di sinistra, conduce le anime di chi non è più con noi, verso la luce del Paradiso, rappresentata con i lievi solchi che si aprono dal centro superiore del l’opera verso l’esterno, avvolgendo, nella fatti specie sia il presente che l’eterno; a esprimere che non esiste “separazione” se non quella creata dall’uomo.
Si rileva altresì la costellazione del “Sirio”, appositamente disposta sul lato sinistro, proprio a commemorare, nello specifico i caduti del nostro reparto.
Ancor più si nota la dolcezza del gesto della mano “dischiusa” quasi ad accogliere, guidare, le anime al Paradiso, ma nello stesso tempo, la” prestanza” rappresentata dal “braccio destro”, sinonimo di forza, che in un certo qual modo, aiuta l’anima a staccarsi, dalla “carne” che cerca di opporsi alla fine, quindi abbandonare la propria energia vitale, legata ancor più agli affetti terreni più cari.
Al centro dell’opera si nota l’elicottero con inciso la sigla “96-16” a rappresentare per l’appunto il ventennale ossia “96 “per l’anno1996 e “16” per l’anno2016.
Nell’angelo di destra, si evidenzia, il “vigore” la “forza” nello stringere, con mano chiusa l’elicottero, appunto per proteggerlo dalle insidie e pericoli di ogni missione, ma anche in questo caso, nasce una lotta: difatti la forza rappresentata con la mano chiusa, è contrastata, dalla “speranza” simboleggiata con il braccio sinistro il braccio del “cuore”, nel desiderio che un giorno, in ogni caso ci si possa riconciliare al Padre.

Lamezia Terme 06 ottobre 2016

Ideato, Realizzato e Donato da
Raffaele Mazza
Nel profondo Rispetto e Onore per i Caduti

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Raffaele Mazza Artist) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA112037
  • Tipo:Scultura / Installazione
  • Creata nel:luglio 2016
  • Archiviata il:venerdì 09 settembre 2016

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Raffaele Mazza Artist lunedì 12 settembre 2016 ha archiviato la foto dell'opera GA112037 dal titolo "angeli in volo"